Carrara 5 Stelle

Comunicati stampa
Comunicati stampa

Comunicati stampa (448)

Domenica 13 Giugno 2021 14:25

Bernardi vive sulla stampa locale e getta calunnie

Pubblicato in Comunicati stampa Scritto da Daniele Ghiotti

Bernardi vive sulla stampa locale, non importa se le cose che dice e scrive sono sostenute da fatti reali, lui deve parlarne gettando fango e illazioni a destra e a manca.


L’ultimo esempio di questi giorni è l’uscita sull’ipotetica mala gestione dei  minori da parte dei servizi sociali del comune di Carrara e l’eccessiva spesa nella gestione dei minori che si trovano presso strutture,  imputata all’assessore Galleni.


E come sempre butta lì calunnie senza aver le prove di quel che dice, perché per lui è sufficiente dire “mi risulta” e va tutto bene.


Allora a noi risulta qualcos’altro: il lavoro fatto dall’assessore Galleni in questi 4 anni è stato anche quello di far capire ai cittadini che il servizio sociale lavora al loro fianco, per loro, non contro. Non esiste una parte tecnica che nega e una politica che risolve, fra quelle mura esistono persone titolate che sono impegnate costantemente a dare risposte ai cittadini secondo quanto loro possibile perché permesso dalla legge.


Sulla gestione minori nessuno del comune di Carrara, e tantomeno l’assessore, è stato coinvolto nel caso Serimper, questo invece non si può dire dei nuovi sodali politici del salta fossi Bernardi (che cambia casacca virando a destra e beffando i suoi elettori) che si trovano giusto appena oltrefoce, ma sui quali tace lasciando intendere che anche a Carrara qualcosa sia accaduto, cioè niente.


Sentenziare che la spesa dei minori in struttura sia dovuta al fatto che i bimbi vengono lasciati fra quattro mura senza la famiglia ha qualcosa di stomachevole è aberrante allo stesso tempo. Far politica farneticando sui servizi sociali è sempre perverso, perché si gioca coi bisogni della gente, e facendolo sui minori si dimostra di aver toccato veramente il fondo.


E non capire che Insinuare sospetti sulla scorretta gestione dei minori da parte delle assistenti sociali comporta che le famiglie in difficoltà non si rivolgeranno a loro per avere aiuto per paura dell’allontanamento dei figli, è semplice come fare due più due, ma evidentemente non lo è per Bernardi.


In quanto alla spesa per la gestione dei minori in struttura, ci piacerebbe che Bernardi in questi 4 anni avesse preso parte almeno ad una seduta di commissione nella quale si parlava delle spese sostenute per quel settore, così avrebbe avuto la certezza che l’indicazione dell’assessore Galleni fosse sempre stata la ricerca di strutture che offrano i migliori servizi possibili, intesi come assistenza psicofisica e quanto necessario ad accompagnare il minore accolto verso la possibile soluzione delle problematiche che affliggono il suo percorso di crescita.


È nauseante che Bernardi, che ha avuto fra le mani il settore sociale per vari anni, non sappia quanto sia delicato il rapporto di fiducia fra servizio sociale e cittadino e lo usi come piede di porco per tentare di scardinare quanto oggi esiste: un settore dove le professionalità lavorano al fianco della politica, dell’assessore Galleni, che opera dando indirizzi chiari collaborando con tutto il settore sociale alla creazione di una idea di accoglienza fatta di regole chiare e pari diritti per chiunque chieda aiuto.


Questo forse è quanto di più innovativo si possa essere fatto in questi quattro anni, qualcosa che a Bernardi è estraneo e resta inconcepibile.


Lo invitiamo quindi ad accompagnare le palate di fango che butta sul lavoro dei dipendenti del comune e sugli assessori con fatti realmente accaduti e senza supposizioni e invenzioni, altrimenti mina la fiducia verso i servizi e crea danni che pagano proprio i cittadini, dei quali evidentemente non gli importa nulla.


La politica che si fa sui fatti, sulle cose concrete, che crea strumenti di garanzia, di parità di trattamento, ci trova assolutamente favorevoli, perché questa è la vera politica, quella che si fa per il bene della città, e speriamo non si debba tornare a vederla gestita da qualcuno che nella politica ha sempre visto un bel tornaconto personale.


 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Mercoledì 09 Giugno 2021 14:26

Investimenti per lo sport

Pubblicato in Comunicati stampa Scritto da Daniele Ghiotti

Investimenti per lo sport: il gruppo consigliare del Movimento 5 Stelle Carrara accoglie con favore la decisione dell’amministrazione


Il periodo che fortunatamente ci stiamo lasciando alle spalle ha avuto pesanti ripercussioni anche sullo sport con conseguente ulteriore appesantimento della condizione dei giovani di Carrara.

Accogliamo quindi con favore la decisione dell’amministrazione di Carrara che prevede di investire in progetti sportivi per un milione di euro.

Si tratta di 4 progetti che hanno varie finalità , tra le quali spiccano l’aiuto alle famiglie in difficoltà economica i cui figli vogliano fare attività sportiva, il miglioramento di attività esistenti e il finanziamento dell’organizzazione di eventi sportivi di varia grandezza che potranno essere svolti sul nostro territorio.

Per i bambini delle elementari l’ora di ginnastica sarà garantita dalla rimodulazione del gioco sport di Coni che è stato oggetto di riprogettazione e miglioramento.

Quasi mezzo milione di euro sarà destinato alle famiglie: chi ha figli che vogliono svolgere attività sportiva sul territorio potrà partecipare al bando per l’attribuzione di aiuti al pagamento dell’attività sportiva che sceglieranno, un’azione che si aggiunge ad un’altra già portata avanti da tempo dall’amministrazione comunale grazie all’importante collaborazione fra settore sociale e società sportive del territorio.

400mila euro saranno destinati alle associazioni/società/federazioni che organizzeranno eventi di livello almeno regionale

dedicati ai ragazzi della fascia di età 6-16 anni, un contributo che funge anche da volano per il rilancio del complesso fieristico attraverso gli eventi sportivi. Alle associazioni locali che organizzeranno attività all’aperto per studenti saranno destinati altri 50mila euro.

Importanti risorse quindi stanno per essere messe a disposizione dello sport, della città, dei ragazzi.

Questa azione amministrativa continua sul filone già avviato di intervenire di vario genere a varie categorie per agevolare la ripartenza post Covid, andando ora ad aumentare e migliorare quegli strumenti che possono aiutare i nostri ragazzi a tornare a svolgere attività sportiva, guardando allo sport come quel mezzo che permette sana competizione, sfida dei propri limiti e molto altro ma nel rispetto dell’avversario e delle regole. Lo sport quindi come strumento di crescita sociale e rilancio della città con azioni sempre più strutturate. Una strada che siamo favorevoli venga percorsa con convinzione e con questa portata di investimenti.

 


 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Il Movimento 5 Stelle Carrara presenta una mozione sulla fibromialgia

 

 

Il gruppo del Movimento 5 Stelle Carrara, a firma della consigliera  Tiziana Guerra, presidente della commissione sociale, ha presentato una mozione  riguardante la fibromialgia, una malattia che si stima colpisca circa il 3% della popolazione italiana, in maggioranza donne, che in molti paesi è riconosciuta da tempo mentre in Italia resta in attesa di un qualsiasi atto.

 

La sindrome fibromialgica, anche definita la malattia invisibile, causa aumento della tensione muscolare, dolore ai muscoli e tessuti fibrosi di tipo cronico e diffuso, astenia, problemi cognitivi, disturbo del sonno, perdurante affaticamento, rigidità generalizzata, acufene, formicolii ed altro ancora.

 

“Spesso servono anni prima di arrivare ad avere una diagnosi e molti sintomi che il malato si trova ad affrontare diventano anche più difficili da sopportare quando non si sente creduto e quando chi si approccia al paziente fibromialgico non ha le informazioni e la formazione necessarie a comprendere questa patologia.” Interviene la consigliera “Riconoscere la malattia comporta riconoscere i diritti di cittadini che devono affrontare anche economicamente visite e terapie, che per la condizione in cui si ritrovano perdono il lavoro o dal lavoro devono assentarsi in periodi di aggravamento dei sintomi senza che il medico curante possa dichiarare che lo fanno a causa della fibromialgia. Lavoratori che dovrebbero  godere di tutele sul posto di lavoro mentre ad oggi non possono neppure dichiarare la propria condizione.”

 

“Convivere con la fibromialgia è uno sforzo continuo, difficile, con sintomi che  possono variare di intensità e da persona a persona ” continua “in questi anni ho conosciuto alcune cittadine con le quali si è ragionato di come poter far sentire la nostra voce e mi sono messa a disposizione in quanto conosco bene la fibromialgia, che mi è stata diagnosticata nel 2013. Questo mi ha portato ad interfacciarmi e collaborare con Cittadinanza Attiva di Firenze che da molto tempo porta avanti la battaglia per il riconoscimento, e a marzo di quest’anno, in collaborazione con la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Silvia Noferi, abbiamo presentato una interrogazione alla giunta regionale per sapere cosa è stato attuato degli impegni presi ad ottobre 2019. Assieme ad AISF mi sono invece occupata della illuminazione di un monumento in occasione della giornata mondiale della fibromialgia del 12 maggio scorso, alla quale ha presenziato anche il sindaco francesco de Pasquale, e che è stata occasione per conoscere altre cittadine che combattono questa battaglia.  Una ulteriore luce sul problema è stata accesa con questa mozione, votata all’unanimità dei presenti, che impegna il sindaco a girare le nostre richieste al ministro della salute e ai presidenti delle commissioni competenti di Camera e Senato,  ma anche a sollecitare la Regione Toscana in tutta una serie di atti ed azioni col fine di attivare quanto era stato previsto nel 2019 della regione stessa ma anche di far arrivare le nostre richieste di riconoscimento della fibromialgia e inserimento nei LEA  a tutti i livelli istituzionali”

 

Conclude la consigliera Tiziana Guerra, sperando che vengano finalmente ascoltate le richieste e siano finalmente garantiti i diritti dei cittadini affetti da fibromialgia.


 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Domenica 18 Aprile 2021 14:04

Revoca di Zubbani dal Piano Vaccinale Toscana

Pubblicato in Comunicati stampa Scritto da Daniele Ghiotti

M5S DI CARRARA CHIEDE LA REVOCA DEL SIG. ZUBBANI DAL SUO INCARICO DI ESPERTO DEL PIANO VACCINALE TOSCANO

 

L’esperto del piano vaccinale della Toscana, Sig. Angelo Zubbani, nominato da Giani “non si sente responsabile” del fallimentare piano vaccini della regione Toscana.


Il gruppo consiliare del M5S è rimasto scandalizzato dalle dichiarazioni di Zubbani alla stampa con le quali scarica le responsabilità delle evidenti lacune ed errori del piano vaccinale messo in piedi dalla giunta Giani.


Eppure nell’atto di nomina di consulente in data 07/01/21 a firma del capo gabinetto Ledo Gori si specificava che : “…in via eccezionale e in deroga alle procedure ordinarie … la figura da individuare deve essere in possesso di competenze specifiche e altamente qualificate e che il candidato deve disporre di un’adeguata esperienza logistica ed organizzazione sanitaria …” e concludeva con “ ritenuto pertanto di individuare il Dott. Angelo Andrea Zubbani (titolo che non ci risulta avere il sig Zubbani che non è laureato) quale destinatario dell’incarico di consulenza suddetto”.


Il M5S alla luce delle evidenti falle e disorganizzazioni del programma vaccinale anti covid, chiede l’immediata revoca dell'incarico al Sig. Angelo Andrea Zubbani, chiede inoltre che siano finalmente definite procedure lineari e facilmente accessibili per la gestione delle prenotazioni (che a oggi sono un calvario per i cittadini che si approcciano al sistema) e che siano meglio valutate le scelte delle categorie che accedono alla vaccinazione in via prioritaria prevedendo di non lasciare indietro chi convive con persone disabili, i caregiver e i volontari che hanno dato l’anima per aiutare tutti noi in questo anno di pandemia. Se vogliamo combattere il Covid per davvero, mettiamo persone competenti al posto giusto perché la campagna vaccinale proceda spedita.

Non siamo ancora usciti dalla crisi sanitaria che  ha avuto e avrà ancora un impatto economico e sociale  profondo e dobbiamo lavorare bene adesso per evitare di dover affrontare un altro inverno come quello appena trascorso.


 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Martedì 09 Marzo 2021 14:28

Contributo regionale su IMM

Pubblicato in Comunicati stampa Scritto da Daniele Ghiotti

M5S DI CARRARA PRENDE POSIZIONE SU IMM: DAL BANDO REGIONALE CI ASPETTAVAMO BEN ALTRE RISORSE. SI PROCEDA CON UNA RIPARTIZIONE PROPORZIONALE DEI CONTRIBUTI NON ASSEGNATI.

 

E’ stata pubblicata la graduatoria del Bando Regionale per “Contributi a fondo perduto a sostegno degli Enti Fieristici”, e IMMC spa risulta ammessa a contributo per la somma di € 331.117,85, pari all’intero importo richiesto. A seguire il commento di Daniele Del Nero, capogruppo consiliare del M5S di Carrara e Presidente della Commissione Bilancio.

 

“Nell’apprendere la notizia, pur positiva, non possiamo davvero fare salti gioia. Le aspettative erano ben diverse, e ci aspettavamo un approccio diverso da parte della Regione Toscana, soprattutto alla luce delle promesse fatte a suo tempo. Risulta invece del tutto evidente, a posteriori, la scarsa attenzione posta nel definire i contenuti di un bando che, numeri alla mano, sembra essere stato costruito senza tener conto delle reali sue reali finalità. Ben consci dell’estrema difficoltà in cui versava e tuttora versa la nostra Fiera, avevamo accettato di buon grado tutte le proposte della Regione Toscana in relazione alla governance della nostra partecipata, confidando in un sostegno che sembrava dovesse avere come limite massimo la soglia prevista dal regime degli aiuti di Stato, pari a ottocentomila euro.

 

La graduatoria evidenzia invece una situazione quantomeno paradossale – prosegue Del Nero – che evidenzia tutti i suoi limiti tanto nell’individuazione dei criteri quanto nella ripartizione delle risorse.

 

Su un fondo di dotazione di 2 milioni di euro, sono riusciti ad allocare risorse per solo 1. 452 mila euro (di cui 951 mila resteranno a Firenze). E’ una dispersione superiore al 25%, un dato che viste le finalità dell’intervento sembra tutt’altro che trascurabile.

 

Chiediamo alla Regione di intervenire applicando quanto meno il criterio di ripartizione proporzionale delle risorse non assegnate – criterio peraltro previsto dallo stesso bando in caso di eccedenza rispetto alla dotazione del fondo – decisione che consentirebbe di portare il contributo previsto per IMMC spa a circa 600 mila euro, un valore più vicino tanto alle aspettative della città quanto alle promesse a suo tempo sbandierate, che vogliamo continuare a credere slegate dalla campagna elettorale allora in corso.”

 


 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Il progetto della funivia: le nostre azioni per arrivare a un cambio di passo

 

"Leggiamo sulla stampa a proposito di un progetto per funivia che da San Martino a Carrara porti fino a Campocecina e non possiamo che essere contenti per questo tipo di idee e di visioni".

 

Apre così il comunicato del gruppo di maggioranza del Movimento 5 Stelle Carrara in relazione a un articolo apparso sulla stampa inerente il rilancio turistico del territorio grazie ad un impianto di risalita che permetterebbe di arrivare alle cave, area Murlungo, in un contesto paesaggistico unico nel suo genere.

 

Nel nostro programma elettorale la valutazione della fattibilità per un impianto di risalita era stata scritta nero su bianco. Così come la diversificazione delle attività a monte, prevedendo uno sviluppo delle infrastrutture ricettive e di svago. L’azione amministrativa messa in campo ha seguito pedissequamente quanto scritto nel programma elettorale, andando gettare le basi necessarie per sviluppare nuove potenzialità e dar vita alle conseguenti progettazioni che nel nostro territorio potranno portare turismo e diversificazione del tessuto economico.

 

Tutte le premesse per questo processo di sviluppo sono state scritte nei PABE, per quanto concerne il recupero di strutture esistenti e lo sviluppo di nuove idee ricettive al monte, e anche nel regolamento degli agri marmiferi, quando si chiede alle aziende al monte di presentare progettazioni che guardino al benessere collettivo e ambientale per ottenere una estensione graduale degli anni di concessione.

 

La nostra visione di un futuro differente ha sempre avuto un’azione concreta alle spalle, fatta di minuziosa costruzione di mattoncini che tutti  assieme porteranno a vedere reali cambiamenti. Non promesse spot o azioni sparse e inutili, ma una rete di atti necessari a creare le condizioni per un cambiamento concreto.

 

E il riconoscimento per il gran lavoro fatto col regolamento Agri sta arrivando da più parti:: finalmente si è in grado di capire che il regolamento scritto da questa amministrazione, pur restando coerente alla normativa di rango superiore, al suo interno contiene una serie di condizioni volte a garantire un'equa ricaduta sul tessuto sociale della città dall’attività estrattiva.

 

Quindi non possiamo che essere lieti che esistano progettazioni che guardino a quella visione del territorio scritta anche nel  nostro programma elettorale del 2017, e siamo orgogliosi dell’azione amministrativa messa in campo che permette finalmente di guardare a nuove progettazioni avendo definito le condizioni per farlo. Ovviamente riteniamo che progetti importanti come quello sulla funivia dovranno tener conto dello studio sulla viabilità e sull’agevole arrivo alle aree scelte per l’impianto da parte di pullman turistici, ma anche che andrebbe considerato come includere Carrara centro nel progetto perché questa idea possa essere considerata realmente un volano per l’economia della città.

 


 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Nuovo sistema di conferimento rifiuti a Carrara Centro

 

Questa mattina la commissione ambiente, alla presenza dell’assessore all’ambiente Sarah Scaletti, ha effettuato un sopralluogo presso il centro informazioni di San Martino dove è stato predisposto il punto di distribuzione delle tessere per l’uso dei cassonetti intelligenti  ai cittadini di Carrara centro.

 

Durante la visita i tecnici coinvolti nella distribuzione delle tessere hanno spiegato ai membri della commissione il funzionamento del nuovo sistema di conferimento dei rifiuti, con dimostrazione  operativa dell’uso della tessera per accedere ai nuovi bidoni di raccolta rifiuti che nei prossimi giorni saranno distribuiti sul territorio cittadino.

 

“Sono molto soddisfatto dell’andamento dei lavori e ho potuto toccare con mano la cordialità e preparazione del personale coinvolto nella distribuzione delle tessere e del materiale informativo al cittadino” interviene il presidente della commissione ambiente Giovanni Montesarchio.

 

“Voglio fin da subito sfatare alcuni miti inerenti questo nuovo sistema di raccolta rifiuti: con la tessera sarà possibile accedere a tutti i bidoni dislocati in città, non sono previsti orari per il conferimento e neppure limiti di conferimento”.

 

La commissione si è poi spostata nell’area che sarà allestita per la raccolta sfalci. In quella sede l’assessore ha aggiornato i commissari sulle evoluzioni delle modalità di raccolta in fase di studio, altri passi in avanti che permetteranno di individuare altre aree per avvicinare ancor più il servizio al cittadino.

 

Continua quindi il lavoro di rimodulazione del servizio di raccolta differenziata che porterà a raggiungere miglioramenti significativi nella quantità e qualità del rifiuto conferito, e ci avvicina sempre più all’obiettivo della tariffazione puntuale, risultato che vogliamo raggiungere ed al quale mira tutta l’azione che stiamo portando avanti e che ci vede impegnati su vari fronti.

 


 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Mercoledì 03 Marzo 2021 20:35

Centro vaccinale alla IMM

Pubblicato in Comunicati stampa Scritto da Daniele Ghiotti

Centro vaccinale alla IMM

 

Si è svolta oggi, 3 marzo, la Commissione 1 - Sanità, presieduta da Elisa Serponi, alla presenza del Sindaco Francesco De Pasquale il quale ha aggiornato in materia di Covid-19 ed ha esposto il rischio che la Regione non attivi alla Imm un centro di vaccinazione.

 

«Per tale motivo, il Sindaco Francesco De Pasquale ha scritto al Presidente della Regione Enrico Giani, per sollecitare le procedure burocratiche necessarie all’attivazione del centro vaccinale a CarraraFiere».


Prosegue la Presidente Serponi «credo fortemente che la Regione debba intervenire immediatamente, ed autorizzare ASL ad utilizzare Carrarafiere come centro di vaccinazione».


«I cittadini stanno già subendo il rallentamento della consegna dei vaccini, dovuta ai ritardi della distribuzione da parte dei produttori; non comprenderebbero – giustamente – ulteriori rinvii. Da questa pandemia si esce unicamente attraverso una massiccia campagna vaccinale, e non possiamo permetterci di ritardare le tempistiche nel somministrare le dosi. Ritengo che la Imm - conclude Serponi - sia il luogo più adeguato e sicuro per effettuare una vaccinazione di massa, e che non esistano location fuori comune di una tale adeguatezza».


 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Sulla donazione del capogruppo regionale uscente Giacomo Giannarelli

 

Sono state diverse le iniziative che hanno preso il via grazie alle donazioni di portavoce del Movimento 5 Stelle in Toscana e che hanno riguardato anche il nostro comune e che oggi contano di una nuova azione.

Giacomo Giannarelli, capogruppo uscente del Movimento 5 Stelle regionale, ha sempre preso parte alle iniziative legate alle restituzioni e non si è smentito neppure questa volta.  Parte della restituzione inerente il suo TFR è stata infatti conferita al Comune di Carrara per 6.500€ che serviranno a rendere i nuovi marciapiedi di Avenza privi di barriere architettoniche per persone ipovedenti o cieche.

L’amministrazione aveva promosso un bando per la donazione di materiale lapideo utile alla pavimentazione del nuovo marciapiede di Via Giovan Pietro ad Avenza, materiale rispondente alle richieste dei cittadini e che doveva sostituire quanto presente nel progetto messo a punto dall’amministrazione stessa, ma che ha fatto lievitare i costi.

L’unica risposta a quel bando è stata proprio la donazione  arrivata grazie alla restituzione del nostro Giacomo Giannarelli, donazione che è destinata all’acquisto di mattonelle con sistema LOGES, linguaggio riportato sulla pavimentazione attraverso leggeri dislivelli riconoscibili da parte delle persone non vedenti e che indicano, ad esempio, il percorso rettilineo, l’arresto per presenza pericolo, svolta etc.

Anche questo marciapiede potrà quindi essere inserito fra gli interventi di abbattimento di barriere architettoniche che si stanno portando avanti sul territorio e che dobbiamo ritenere utili a rendere la città più fruibile per tutti. Siamo fieri che una parte tanto importante del progetto sarà realizzata grazie  alla restituzione del nostro capogruppo uscente dalla regione Toscana Giacomo Giannarelli che ha sempre partecipato a tutte le azioni messe in atto con le restituzioni di parte dei compensi e dei TFR degli eletti del Movimento 5 Stelle Toscana  durante tutti gli anni del suo mandato, non mancando mai di preoccuparsi ed occuparsi anche del nostro territorio.

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Venerdì 26 Febbraio 2021 10:59

Servizio idrico e acqua pubblica

Pubblicato in Comunicati stampa Scritto da Daniele Ghiotti

Servizio idrico e acqua pubblica

 

L’acqua pubblica è una delle Stelle del Movimento e l’interesse verso questo tema non è mai venuto meno. Una volta all’amministrazione il nostro vicesindaco Matteo Martinelli ha portato avanti le nostre istanze, come ha sempre fatto da attivista e da consigliere di opposizione.


«La gestione pubblica del servizio idrico rimane un faro del Movimento 5 Stelle che, nonostante tutto, intendiamo portare avanti» interviene Matteo Martinelli sul tema della gestione del servizio idrico da parte di Gaia Spa.


«Il tema dei servizi pubblici locali mi sta particolarmente a cuore: ho iniziato la mia attività politica partecipando a convegni sulla strategia dei rifiuti zero e alla campagna referendaria del 2011 contro il processo di privatizzazione delle aziende che si occupano di gestire il servizio idrico, e , già nel 2015, da consigliere comunale –  ricorda Martinelli – ho portato all’attenzione del sindaco e del consiglio dell’epica una mozione con cui chiedevo di valutare la possibilità di trasformare Gaia in un’azienda speciale consortile, quindi un’azienda di diritto pubblico i cui soci sarebbero dovuti essere solo soci pubblici». Martinelli ripercorre le tappe che hanno seguito quella proposta.


«Nel 2019, anno in cui ho presieduto la commissione per il controllo analogo di Gaia, ho posto all’attenzione della Commissione la nostra mozione per rendere il gestore idrico un ente di diritto pubblico. In quella sede ho riscontrato delle difficoltà perché i rappresentanti degli altri comuni mi hanno fatto capire che non avrebbero voluto intraprendere questo percorso. Nel 2020, iniziata la discussione nell’Assemblea, ho chiesto un approfondimento tecnico per valutare la trasformare di Gaia in un ente di diritto pubblico, ma, anche in quest’ultima occasione, ho riscontrato delle difficoltà. Il punto è che non c’è una volontà condivisa da parte della maggioranza dei soci di Gaia di portare avanti questo tipo di operazione. Per farlo, lo ricordo, occorrerebbe una delibera di assemblea con una maggioranza superiore al 75%. Cosa che allo stato attuale delle cose risulta infattibile” conclude il nostro vicesindaco.


La gestione pubblica del servizio idrico rimane comunque un faro del Movimento 5 Stelle, un faro che intendiamo continuare a tenere acceso e porteremo avanti nelle nostre azioni a tutti i livelli istituzionali.

 

 

Matteo Martinelli

Vicesindaco e assessore

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Pagina 1 di 32

Accedi

Carrara 5 Stelle nel Web

Meetup Carrara

 

 

Canale YouTube

 

Campagne

 

 

Woodstock 5 Stelle

 

Free Assange