Carrara 5 Stelle

Comunicati stampa
Comunicati stampa

Comunicati stampa (357)

M5S: Fare politica è trovare soluzioni, non per voti nè per tornaconto personale

 


C’è un consigliere di opposizione che trova giusto agganciarsi ai casi sociali per tornare alla ribalta, è la cosa che più gli piace. E pure ripetutamente, come nel caso in questione. Caso che già era stato accolto in consiglio comunale e per il quale aveva pubblicamente detto di avere una soluzione che però non ha saputo indicare. Caso che invece dall’Amministrazione non è mai stato abbandonato, come da stessa ammissione dell’interessato in Consiglio Comunale, e che non risulta di semplice gestione perché per l'assegnazione di alloggi si deve tenere conto di criteri precisi che la norma impone, di barriere architettoniche presenti negli alloggi, ma anche a chi ha più difficoltà ed è, quindi, più avanti in graduatoria.

 

Chi specula sulle condizioni altrui per avere visibilità è riprovevole, come lo è chi mette in testa alle persone in stato di bisogno che la propria situazione sta per essere risolta perché la soluzione è alle porte, chi paventa la presenza di case da consegnare, travisando i dati reali, e non sapendo se chi si ha davanti risponde a criteri precisi di assegnazione ed ha realmente diritto a quanto gli si sta indebitamente proponendo.

 

Sappiamo che l’amministrazione lavora per gestire al meglio le emergenze e le assegnazioni, avendo presentato anche in commissione sociale la volontà di istituire una graduatoria aperta per le emergenze abitative, gestita attraverso una commissione tecnica che valuta su criteri specifici, concreti e uguali per tutti, che non permette discrezionalità nella gestione dei casi.

 

Siamo certi che l’Amministrazione stia seguendo questa famiglia con le dovute cautele e cure, e ci adopereremo affinché si possa evitare la strumentalizzazione avallata da chi pensa che fare opposizione sia condizione utile ad accaparrare voti, approfittando delle difficoltà altrui piuttosto che in maniera propositiva, gestendo la realtà dei fatti con cognizione di causa, partecipando a commissioni (rimanendovi dall’inizio alla fine, non i canonici dieci minuti di media), portando contributi fattivi, lavorando concretamente per il bene della città e non per proprio tornaconto.

 

Se volete potete chiamarlo opportunista, noi non ci sentiamo di definirlo un politico che lavora per il bene della città e dei cittadini tutti.

 

Fare politica, per noi, significa trovare tutte le soluzioni possibili per gestire al meglio la realtà che ci si palesa di fronte, senza mai pensare ad un tornaconto personale o richiedere gestioni di situazioni non tenendo conto della conformità alle norme.

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

M5S: Parere sulla delibera di adozione dei PABE - link al video


Oggi con le commissioni Urbanistica, Marmo e ambiente abbiamo approvato il parere sulla delibera di adozione dei Pabe, con riferimento al bacino numero 15.


Successivamente sarà la volta degli altri due bacini, il 14 e il 17. Siamo partiti dal bacino più importante ed esteso, per numero di attività: la delibera approderà al vaglio del prossimo consiglio comunale. La votazione si è conclusa con il sì compatto della maggioranza che ha espresso parere favorevole.


Questo è un momento storico  per la nostra città, lo dico con una punta di orgoglio ed emozione. I pabe rappresentano l’occasione per siglare un nuovo patto tra il settore marmo e la città: si tratta di uno strumento in grado di migliorare finalmente la gestione dell’intero comparto lapideo, in termini ambientali, paesaggistici ed economici. Attraverso i pabe infatti aumenteremo le ricadute positive dell’attività estrattiva sulla città anche attraverso misure  a sostegno dell’occupazione  e nell’ottica di superare la monocultura del marmo, che abbiamo ereditato e da cui col tempo vogliamo emanciparci.


Si tratta di un risultato importante che la nostra maggioranza a 5 stelle ha conseguito grazie a un percorso lungo e faticoso. Vogliamo per questo ringraziare gli assessori Matteo Martinelli, Maurizio Bruschi e Sarah Scaletti ma anche tutti i tecnici che hanno collaborato alla redazione di questo strumento: i dirigenti e il personale del comune di Carrara e tutti i professionisti esterni che ci hanno accompagnato in questo percorso. La parola passa ora al consiglio comunale per la definitiva adozione.

 

Video: https://www.facebook.com/M5S.Carrara/videos/359680464688322/


Movimento 5 Stelle Carrara

 

Venerdì 31 Maggio 2019 15:36

Aggiornamento situazione SIN/SIR - link al video

Pubblicato in Comunicati stampa Scritto da Daniele Ghiotti

M5S: Aggiornamento situazione SIN/SIR - link al video


La seduta congiunta delle commissioni ambiente e sanità di questa mattina, venerdì 31 maggio, ha voluto essere un’occasione per aggiornare tutti i consiglieri dopo il tavolo in prefettura e la conferenza stampa di martedì scorso in merito all’esito della prima fase delle indagini in zona sin/sir e il rinnovo dell’ordinanza da parte del sindaco Francesco De Pasquale. Il dispositivo lo ricordiamo impone il divieto di utilizzo delle acque di pozzo o di falda a scopo alimentare, compreso quello potabile, nonché igienico sanitario, agricolo ed irriguo nella parte di territorio perimetrata.

Come già precisato in precedenza si ricorda che l’acqua che normalmente è utilizzata in abitazioni, attività commerciali, edifici pubblici e privati e proveniente dall'acquedotto è controllata e analizzata: questa non ha alcun problema di contaminazione e, dunque, è potabile e utilizzabile come di consueto. Attraverso la commissione e con l’aiuto di tutti i consiglieri vogliamo portare avanti campagna di informazione e sensibilizzazione, dando notizie corrette ai cittadini. La nuova ordinanza nasce dalla necessità di inserire due nuove zone nel perimetro e dalla volontà di mettere ordine nei dispositivi precedenti, facendo comprendere ai cittadini che i vecchi divieti sono ancora attuali e non devono essere disattesi.

Ricordiamo a tutti i cittadini e in particolare a chi risiede o ha un’attività nella zona perimetrata che in questi giorni è partita la seconda fase dei campionamenti: invitiamo tutti a collaborare con i tecnici incaricati che saranno opportunamente riconoscibili per arrivare in tempi rapidissimi alla conclusione delle indagini e dunque all’avvio della progettazione dell’intervento di bonifica.

 

Video: https://www.facebook.com/M5S.Carrara/videos/2388263204764623/


Movimento 5 Stelle Carrara

 

M5S: Vinto il bando per l'efficientamento energetico di due istituti scolastici


Mercoledì 29 maggio, in commissione “Lavori pubblici”, presieduta da Gabriele Guadagni, sono stati illustrati due progetti di efficientamento energetico: uno riguardante la Scuola Girotondo nei pressi di Villa Ceci e, un altro, riguardante la Scuola Paradiso in Viale Galileo Galilei.

La nostra amministrazione comunale ha quindi vinto il bando della Regione Toscana del novembre 2017 ottenendo i finanziamenti previsti che ci permetteranno di migliorare gli infissi, gli impianti interni, il riscaldamento, il tetto e la coibentazione dei due edifici scolastici.

L’importo che sarà finanziato dalla Regione Toscana, nello specifico, sarà pari a 722 mila euro su 975 mila richiesti per la Scuola Paradiso, e 475 mila euro sui 640 mila richiesti per la Scuola Girotondo.

«Questo finanziamento è il frutto di un importante lavoro svolto non solo dall’amministrazione comunale, ma anche dai nostri uffici», dichiara il presidente della Commissione Lavori Pubblici, Gabriele Guadagni.

«È doveroso chiarire - conclude Guadagni - che con la comunicazione della Regione Toscana ha inizio tutto l’iter che porterà alla realizzazione degli interventi, per i quali sarà necessaria l’approvazione di una variazione di bilancio da parte del Consiglio Comunale».

Soddisfazione anche da parte dell'assessore ai Lavori Pubblici, Andrea Raggi, «per il risultato raggiunto grazie all'impegno congiunto dei tecnici del Comune e di Nausicaa per la presentazione del progetto»

 


Movimento 5 Stelle Carrara

 

M5S: Il marmo sia risorsa economica per la collettività, per il turismo, per l’arte e l’artigianato


Si è appena conclusa la visita a Carrara degli europarlamentari del M5S Fabio Massimo Castaldo, attuale vice presidente del Parlamento Europeo, e di Laura Agea, accompagnati dal sindaco De Pasquale, dall'assessore ai Lavori Pubblici Andrea Raggi, dal Presidente del Consiglio Comunale Michele Palma, dal capogruppo in Consiglio Comunale Del Nero e da alcuni consiglieri comunali, dal consigliere regionale Giannarelli e dai parlamentari Bottici e Ricciardi.

Dopo i saluti istituzionali del Sindaco e del Presidente del Consiglio Comunale, Michele Palma, il gruppo ha salutato i componenti della Giunta Comunale e successivamente ha visitato tre tra i più rinomati studi artistici del mondo del marmo che operano nel nostro territorio come il Laboratorio Scultura Costa, la Cooperativa Scultori di Carrara a San Martino e la SGF.Scultura a Torano.

Entusiasta della visita il capogruppo in Consiglio Comunale Daniele Del Nero, che ricorda come non sia la prima volta «che Castaldo e Agea, affascinati da Carrara, visitano il nostro territorio. E' nostra ferma intenzione far sì che il marmo torni a essere una risorsa economica per la comunità, incentivando progetti legati al turismo, alla cultura, all'arte e all'artigianato artistico e riconoscendo il ruolo delle imprese capaci di valorizzare il marmo».

Soddisfatta anche Laura Bottici, che si dice «affascinata da quello che i nostri concittadini sono capaci di creare con il loro lavoro. Abbiamo visitato tre studi artistici e, da carrarese, continuo a rimanere convinta di come il futuro di questa risorsa, seppur limitata ma importante e riconosciuta a livello mondiale, sia culturale e artistico: è necessario e doveroso aiutare gli studi artistici del nostro territorio nella lavorazione locale.»

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Lunedì 22 Aprile 2019 12:40

Marzo da record per l’asportazione delle terre

Pubblicato in Comunicati stampa Scritto da Daniele Ghiotti

Marzo da record per l’asportazione delle terre


Il primo trimestre del 2019, con 237.661 tonnellate di terre asportate dal monte, ha fatto registrare il miglior risultato dal 2005 a oggi: mai nel corso degli ultimi quattordici anni il totale di materiale sceso dal monte al mese di marzo aveva raggiunto quantitativi così elevati. Si tratta di un risultato importante che conferma l’efficacia dell’impegno dell’amministrazione nel perseguire l’obiettivo di far incrementare l’asportazione di questi materiali, un fattore fondamentale dal punto di vista della sicurezza idrogeologica del territorio. Tra i primi provvedimenti voluti dall’amministrazione di Francesco De Pasquale c’è stato proprio quello dell’intensificazione dei controlli al monte sugli stoccaggi di terre: questo giro di vite ha innescato un circolo virtuoso che ha stimolato gli imprenditori a cercare nuovi e ulteriori sbocci di mercato per questo materiale, con conseguente aumento dei quantitativi scesi dal monte e miglioramento delle condizioni di sicurezza del territorio.

 

I dati lo confermano. Nel primo trimestre del 2019 sono scese a valle un totale di 237.661 tonnellate di terre: 66.239 a gennaio, 90.038 a febbraio e 81.384 a marzo. Per ritrovare numeri simili bisogna andare indietro addirittura al 2005 quando nel primo trimestre vennero asportate 210.404 tonnellate. Tenendo a riferimento ancora il primo trimestre dell’anno, la svolta impressa dall’input imposto dall’amministrazione è particolarmente evidente se si vanno a leggere i dati più recenti: da gennaio a marzo 2014 furono rimosse solo 26.433 tonnellate, nello stesso periodo del 2015 appena 57.111 tonnellate, l’anno successivo 40.105 tonnellate e 29.851 tonnellate nel 2017. Tra il primo trimestre del 2017 e lo stesso periodo del 2018, quindi subito dopo il giro di vite sui controlli, i quantitativi sono più che raddoppiati passando da 29.851 a 80.787 tonnellate; tra il 2018 e il 2019, nello stesso periodo dell’anno, il materiale asportato è quasi triplicato, salendo da 80.787 tonnellate a 237.661 tonnellate.

 

Il trend è confermato e ancora più evidente dalla lettura dei dati annuali: nel 2017 sono state asportate complessivamente 144.117 tonnellate a fronte di appena 97.346 tonnellate scese dal monte nel 2016; il 2018 si è chiuso con 419.060 tonnellate asportate, il miglior risultato dal 2013.

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Difformità, il Tar “convalida” le scelte dell’amministrazione


L’amministrazione di Francesco De Pasquale nel gestire il caso “difformità” ha agito con correttezza e tempestività contribuendo da un lato a ripristinare il rispetto della legalità e dall’altro a tutelare le attività produttive.  La sentenza del Tar dei giorni scorsi è dunque un’ulteriore conferma di quello che come Movimento5Stelle sosteniamo da sempre ovvero che l’attività estrattiva deve potersi tenere nel rispetto delle regole e dell’ambiente. Il dispositivo del tribunale amministrativo sancisce senza ombra di dubbio che la decisione dell’amministrazione di condividere la linea della Regione Toscana su perimetratura e varianti postume è stata corretta e che - diversamente da quanto qualcuno ha voluto se non proprio scolpire ma quanto meno scrivere in rosso vivo sulla pietra - le cave non sono state chiuse per un “semplice parere”.


A chi poi in questi giorni nel commentare il provvedimento del Tar e la condotta di Francesco De Pasquale chiama in causa la lettera scritta dal primo cittadino a fine luglio, parlando di una “retromarcia del sindaco”, ricordiamo che proprio quella missiva è stata fondamentale per la genesi del 58bis, la norma transitoria che ha evitato la decadenza delle autorizzazioni delle cave dove erano stati rilevati i fuori piano. Senza quel grido di allarme, messo nero su bianco dal sindaco a poche ore dall’avvio dei procedimenti di sospensione delle attività, oggi tante cave sarebbero chiuse per sempre. Senza quella lettera non sarebbe nato il percorso, lungo e tutto in salita, che ha permesso all’amministrazione comunale di convincere la Regione Toscana a non applicare sic et simpliciter la legge 35 (che fino alla scorsa estate prevedeva per le difformità del caso la decadenza delle autorizzazioni) ma a scrivere una norma transitoria, cosa che ha di fatto salvato centinaia di posti di lavoro.


Certo la legge regionale in materia di cave può e deve ancora essere migliorata in alcuni punti strategici per la nostra città, una cosa su cui come gruppo consiliare abbiamo dato mandato all’amministrazione di attivarsi. Non solo: la vicenda delle difformità ci ha insegnato che, fermo restando il faro del rispetto della legalità, sia assolutamente urgente l’avvio di un confronto con tutti gli enti deputati ai controlli per la condivisione di un sistema di tolleranze legate agli “errori” materiali legati all’attività di escavazione. Come gruppo consiliare siamo pienamente soddisfatti dell’operato della giunta e siamo convinti che, dopo un anno e mezzo di mandato, presto anche sul fronte del settore lapideo i cittadini inizieranno a vedere i frutti dell’ottimo lavoro svolto: sì perché mentre con grande fatica poneva rimedio ai danni provocati da decenni di mala gestione della città, questa amministrazione è riuscita nella non semplice impresa di trovare anche il tempo di seminare bene, come dimostra l’avvio del sistema di tracciabilità.


La vicenda dello Stadio è un esempio lampante della recente storia politica della nostra città: in sei mesi l’attuale amministrazione ha investito nell’opera di adeguamento dell’impianto la cifra – circa 600mila euro – che ci ha preceduti ha speso in 15 anni lasciandoci una struttura fatiscente e non a norma. Sorprende che anche a fronte di questi numeri schiaccianti, e nonostante i verbali delle Commissioni di Pubblico spettacolo, qualche forza politica della vecchia maggioranza abbia ancora il coraggio di parlare: forse questi signori fanno finta di dimenticare che la tanto sbandierata agibilità del 2015 – rilasciata con atti attualmente al vaglio della magistratura – è stata completamente “smentita” dal parere del 2018 dove, senza che nessuno fosse andato nottetempo a smantellare l’impianto – si ritrovano praticamente tutte le prescrizioni segnalate già nel 2005 e mai adempiute.


Nel settore lapideo è successa la stessa cosa e la vicenda delle sanzioni per le difformità lo dimostra: l’amministrazione De Pasquale si è trovata a dover rimediare ad anni di gestioni scellerate. Lo ricordiamo ai soliti smemorati che tanto si scaldano in queste ore, come il Psi che sulle difformità continua a difendere una linea stroncata dal Tribunale amministrativo e che ha addirittura il coraggio anche solo di citare i Piani Attuativi. A tutti loro ricordiamo che anche in questo caso, l’attuale amministrazione sta correndo contro il tempo per colmare il ritardo accumulato da chi ci ha preceduto e che pur avendo due anni di tempo a disposizione è riuscito a malapena ad avviare il procedimento per questo strumento.


Detto questo come gruppo consiliare auspichiamo che “quelli di prima”, invece di confidare su improbabili vuoti di memoria di una città che li ha già ampiamente e ripetutamente giudicati esprimendosi attraverso le urne, non sprechino più tempo in sterili polemiche ma inizino a usare la loro tanto sbandierata competenza ed esperienza per dare un contributo fattivo e presentare proposte costruttive al miglioramento. Cose che finora non si sono viste né nel dibattito pubblico né in consiglio comunale.

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Casa di Riposo Regina Elena: soddisfazione per i risultati raggiunti dal CdA e auguri di buon lavoro al nuovo direttore, dr. Fariello


Si è insediato lunedì 18 marzo il nuovo direttore della Casa di Riposo Regina Elena, dottor Francesco Fariello.

La scelta del dottor Fariello è avvenuta in modo del tutto trasparente e per competenze: un ringraziamento particolare alla commissione che si è occupata della selezione, composta dal Segretario Generale del Comune, da un professore universitario e da una dirigente ASL esperta in vigilanza, per aver messo al primo posto la ricerca di competenza e trasparenza e per aver seguito scrupolosamente le selezioni attraverso i due bandi aperti, il primo a cui hanno preso parte 9 persone di cui una ammessa all'orale ma rinunciataria, e il secondo in cui hanno partecipato 26 candidati.

Il dottor Fariello ha parlato alla Commissione II - Bilancio e Società Partecipate, riunitasi questa settimana, sostenendo di aver trovato un clima positivo, una grande partecipazione e un interesse dell'Amministrazione che non è da sottovalutare. Buono il servizio agli ospiti, che non mancano di riferire quanto siano soddisfatti.

Alcuni aspetti da migliorare saranno invece da approfondire e da modificare in base all'indirizzo politico dell’Amministrazione: fra questi sarà necessario adeguarsi alla nuova normativa sulla privacy.

Grazie al supporto del CdA, guidato dal dottor Profili, si punterà alla specializzazione del Servizio residenziale, concentrandosi sul servizio Alzheimer attualmente diurno e cure intermedie.


Grazie proprio alla linea strategica che è stata seguita in questo anno di insediamento del CdA ha portato ad una riorganizzazione della struttura interna:

- internalizzato il servizio infermieristico per avere un servizio unico e compatto

- anticipato il nuovo bando delle cooperative

- miglioramento di un servizio di attività di animazione con partecipazione ad un programma televisivo


Soddisfazione del MoVimento 5 Stelle per la realtà patrimoniale del Regina Elena che si dimostra essere solida, grazie all’appianamento della perdita avvenuto solo nell’ultimo anno e all'internalizzazione di alcuni servizi.

Al dottor Fariello gli auguri di buon lavoro da parte del gruppo consiliare, e un buon proseguimento al CdA guidato dal dottor Profili e a tutti i dipendenti.

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Martedì 09 Aprile 2019 15:31

Grazie al Governo Conte, a Carrara 170.000 euro

Pubblicato in Comunicati stampa Scritto da Daniele Ghiotti

M5S: Grazie al Governo Conte, a Carrara 170.000 euro

Soddisfazione del MoVimento 5 Stelle di Carrara per l’approvazione del Decreto Crescita e della Norma Fraccaro.


Approvato questa settimana dal Consiglio dei Ministri il Decreto Crescita grazie al quale, con la cosiddetta “Norma Fraccaro”, i Comuni toscani riceveranno oltre 21 milioni suddivisi in base alla popolazione residente: a Carrara spetteranno 170.000 euro.

Grazie a queste risorse sarà possibile finanziare opere per promuovere il risparmio energetico negli edifici pubblici e per consentire l’installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili. Sarà inoltre possibile utilizzare i fondi per la messa in sicurezza degli edifici pubblici, oltre a finanziare progetti per la mobilità sostenibile e per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

«Grazie al Governo Conte e al Ministro per la Democrazia Diretta, Riccardo Fraccaro, Carrara avrà a disposizione nuove risorse - esprime soddisfatto il capogruppo Daniele Del Nero, a nome del MoVimento locale -: un finanziamento che ci aiuta nel campo dell'efficientamento energetico e che ci permetterà di continuare l'opera di messa in sicurezza degli edifici pubblici, permettendoci di guardare a nuovi progetti di mobilità sostenibile»

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

M5S: Prosegue il "Pacchetto Asfaltature", nuovi tratti completati

Soddisfazione da parte del Gruppo Consiliare per i lavori in atto, e per quelli a seguire, per la manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi.

 

Come molti carraresi avranno potuto notare, sono diversi i cantieri aperti lungo le principali arterie stradali della nostra città. Questo grazie alla manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi programmata e messa in atto dall'Amministrazione Comunale.

Fino a oggi, le manutenzioni straordinarie che sono state eseguite sono state le seguenti:

- messa in sicurezza del Canal del Rio in via San Francesco

- asfaltatura in zona Peep di Avenza, con il successivo completamento delle nuove rotatorie

- ripristino delle asfaltature parziali in via Covetta e in via Pucciarelli

- asfaltatura e verniciatura del parcheggio al Cimitero di Turigliano

- asfaltatura Via Fiorino

- asfaltatura Via del Giardino (Colonnata)

Le manutenzioni, che possono causare disagio al transito veicolare, al momento sono in atto in via G. Bosco, in via Candia Bassa, in Via Carriona (nel tratto che va da Via Brigate Partigiane alla Via Aurelia).

«Una manutenzione stradale - riferisce Gabriele Guadagni, presidente della V° Commissione Lavori Pubblici - che Carrara attendeva da diversi, troppi anni. E' stata necessaria una programmazione puntuale, grazie anche agli uffici e all'assessore Andrea Raggi, necessaria per creare meno disagi possibili alla cittadinanza. Serve tempo, lo abbiamo sempre detto: ai cittadini non possiamo che ricordare di avere pazienza, i lavori da fare sono tanti, richiedono particolare attenzione e, soprattutto, una determinata capacità economica. C’è una scala di priorità: prima di strade e marciapiedi, ci siamo trovati ad affrontare l’emergenza dell’edilizia scolastica. Ora abbiamo potuto dare il via a questa grande opera di manutenzione stradale.»

«A breve inoltre - conclude Guadagni - partiranno i lavori di rifacimento del marciapiede in viale Colombo, nel tratto da via Rinchiosa a Via Modena mentre, per il 2019, è allo studio un piano di interventi per ulteriori asfaltature, oltre alla progettazione del nuovo marciapiede ASL di Avenza»

Ulteriori cantieri aperti in città riguardano la verniciatura della segnaletica orizzontale in Via Covetta (oltre a quella avvenuta a novembre lungo tutto il Viale XX Settembre, da San Ceccardo a Marina di Carrara), e i lavori alla storica scalinata "del Boccalone" in Via Roma, chiusa ormai da diversi anni.

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Pagina 1 di 26

Accedi

Logo

18.06.2019 - 12:00
Luogo: Comune di Carrara

20.06.2019 - 21:15
Luogo: Punto di Incontro M5S Carrara

Attualmente siamo 752 iscritti

Carrara 5 Stelle nel Web

Meetup Carrara

 

 

Canale YouTube

 

Campagne

 

 

Woodstock 5 Stelle

 

Free Assange