Carrara 5 Stelle

Daniele Ghiotti

Daniele Ghiotti

M5S: Porta A Porta a Fossone e colonnine di ricarica per automobili elettriche. Carrara una città sempre più Green.

Il Presidente della Commissione Ambiente di Carrara espone le nuove idee per il rilancio e la riqualifica ambientale della città, senza tralasciare la delicata situazione del Lavello.

 

 

Con l’avvio del 2° anno di Amministrazione a 5 Stelle, Giovanni Montesarchio, consigliere del MoVimento 5 Stelle e Presidente della Commissione VIII - Difesa del Suolo e Politiche per la Tutela dell'Ambiente, espone i lavori che saranno oggetto di discussione nei prossimi mesi nella commissione da lui presieduta.

 

Ottobre, tuttavia, sarà il mese in cui Fossone vedrà l’avvio del Porta A Porta: il progetto, infatti, già presentato in commissione nel mese di luglio, coinvolgerà oltre 2000 residenti con il dispiegamento da parte di AMIA di due operatori e due mezzi dedicati, oltre alla rimozione di 30 isole ecologiche.

 

Una scelta importante quella di ripartire da Fossone, grazie alle segnalazioni dei cittadini in merito all’abbandono di rifiuti che hanno portato a elevare oltre 90 sanzioni amministrative nella sola zona di Fossone, dal 28 maggio all’inizio del mese di luglio.

 

“Attualmente - dichiara Montesarchio - la Commissione sta discutendo il Regolamento Privacy della Polizia Municipale che necessita di essere adeguato alle nuove normative europee in materia. La Commissione si trova inoltre ad affrontare la delicata situazione ambientale della zona del Lavello incontrando gli enti coinvolti, predisponendo diversi sopralluoghi non solo per il Lavello ma anche per la zona SIN/SIR adiacente a esso per una caratterizzazione della falda sottostante.”

 

Le altre tematiche che la commissione si troverà a discutere serviranno invece per rilanciare Carrara e renderla una città più rispettosa dell’ambiente: dal posizionamento delle colonnine per la ricarica di automobili elettriche al Regolamento dell’Osservatorio Rifiuti Zero, sino alla convocazione di una commissione dedicata alla nuova stagione autunnale e invernale, con la presenza della Protezione Civile e dei gestori del sito di previsioni metereologiche “MeteoApuane”.

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Riparte il progetto “Orti Urbani”. Modifiche e implementazioni illustrate nelle Commissioni.

Le Commissioni “Urbanistica” e “Politiche e Servizi Sociali” illustrano e discutono le modifiche, presentate dal Gruppo Consiliare del M5S, al vecchio progetto degli “Orti Urbani”.

 

Si sono nuovamente riunite il mese scorso, in congiunta, le Commissioni Consiliari IV - “Politiche e Servizi Sociali” e VI - “Urbanistica”, per discutere delle modifiche al progetto degli “Orti Urbani”, che faticava a partire con la vecchia Amministrazione.

Il Presidente della Commissione Urbanistica, Daniele Raggi, espone il progetto definitivo degli orti urbani che verranno realizzati nel Parco della Padula, ma in altra area rispetto a quella precedentemente individuata.

“Uno spostamento - dichiara Daniele Raggi - che comporta la realizzazione di ben 45 orti su un’area di 3825 mq e un’area di 1325 mq destinata a Community Garden, rispetto al vecchio progetto che contemplava la realizzazione di soli 21 orti da 50 mq ciascuno.”

“Le modifiche da noi avanzate hanno reso il progetto degli orti urbani migliore - spiega la presidente della Commissione Sociale, Tiziana Guerra - rispetto al precedente: quello nuovo prevede un maggior numero di orti trovandosi in un’area più accessibile e morfologicamente meno scoscesa rispetto alla precedente. Un’area, quella precedentemente individuata dalla vecchia Amministrazione, che avrebbe comportato, visto la maggiore pendenza del terreno, un intervento di ripristino più costoso. L’area da noi individuata permetterà inoltre un miglior accesso anche alle persone disabili e, vista la sua posizione, più adatta alle coltivazioni.”

“Oltre a ciò - conclude Guerra - nel primo progetto era prevista l’irrigazione dalla deviazione del torrente Gragnana sottostante mentre, nell’area nuova, l’approvvigionamento idrico verrà fornito da un pozzo. Questo perché, secondo quanto riferito da Arpat, dal Torrente Gragnana non si avrebbe garanzia della qualità dell’acqua in quanto difficilmente controllabile rispetto a quella fornita dal pozzo.”

È bene specificare che la gestione degli orti urbani, regolamentata dal bando regionale, prevede un primo bando per la partecipazione delle associazioni e un secondo bando, gestito dall’associazione vincitrice ma già impostato dalla regione Toscana, per l’assegnazione degli orti a favore della cittadinanza.

Una novità, rispetto al precedente progetto, è la Community Garden: un appezzamento di terreno di 1325 mq destinato alla cura e alla raccolta di agrumi, erbe aromatiche e rose. A differenza degli orti, la gestione sarà affidata all'associazione che si aggiudicherà il primo bando, e potranno accedervi associati e cittadini secondo quanto sarà stabilito dall'associazione stessa.

“Non possiamo - conclude la nota il Gruppo Consiliare - che condividere e apprezzare il lavoro svolto da Daniele Raggi e Tiziana Guerra, oltre che dagli assessori Bruschi, Galleni e Scaletti. Le critiche dell’opposizione, secondo cui le modifiche non migliorano il progetto perché renderebbero gli orti visibili in caso di abbandono, le respingiamo con forza: una Amministrazione non può improntare un progetto pensando che esso possa essere abbandonato, ma piuttosto lavorare per una maggiore fruibilità dello stesso.”

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Odontoiatria chiusa da tre settimane. Grave disservizio

Mercoledì 12 Settembre 2018 17:32 Pubblicato in Comunicati stampa

Odontoiatria chiusa da tre settimane. Grave disservizio

 

 

“Sono circa tre settimane che il servizio pubblico di odontoiatria ad Avenza, l'unico presente su tutto il territorio del comune di Carrara, è chiuso all'utenza. Si tratta di un disservizio grave”: così Elisa Serponi, presidente della Commissione Sanità esprime la preoccupazione dell’intero gruppo consiliare per lo stop forzato all’ambulatorio di Odontoriatria dovuto, pare, alla temporanea indisponibilità di alcuni macchinari.

“Gli utenti ci hanno raccontato di subire disagi importanti perché qualcuno si è visto annullare visite o interventi programmati da mesi, a volte senza nemmeno essere avvisati. Solo le urgenze vengono dirottate su Massa una sede sicuramente scomoda da raggiungere, soprattutto per l'utenza più fragile” aggiunge Serponi.

La presidente della commissione Sanità sottolinea anche “le ripercussioni economiche” di questa chiusura e ricorda i ripetuti solleciti alla volta dell’Azienda Sanitaria affinchè venga riavviato il servizio.

“Siamo preoccupati per questa situazione che si protrae da troppo tempo. Da Asl questa mattina hanno fatto sapere che la situazione potrebbe sbloccarsi a giorni” conclude la consigliera pentastellata

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi, Piano del Commercio e Piano degli Investimenti

Il Presidente di Commissione Gabriele Guadagni espone i lavori che verranno discussi nei prossimi mesi nella Commissione da lui presieduta.

 

 

Piano degli Investimenti, manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi, Piano del Commercio: questi i temi che Gabriele Guadagni, consigliere in quota al MoVimento 5 Stelle e Presidente della Commissione V - Sviluppo Economico, Attività Produttive e Lavori Pubblici, porterà all’attenzione della Commissione da lui presieduta.

 

L’attenzione della Commissione - dichiara Guadagni - era doverosamente rivolta a risolvere urgentemente i problemi relativi all’edilizia scolastica, tristemente trascurata a discapito della sicurezza dei nostri ragazzi e all’analisi di tutti i progetti di Carrara A30, costringendoci a tralasciare temi altrettanto importanti per la nostra città come, ad esempio, le nostre strade e i nostri marciapiedi, che ora richiedono un’importantissima opera di manutenzione straordinaria”.

 

“Dopo l’approvazione della variazione di bilancio - continua Guadagni - necessaria per la riqualificazione della Caravella e dell’area circostante, del “Regolamento dei mercati dei produttori agricoli”, dopo aver discusso una regolamentazione delle sale Slot, i lavori della Commissione si sono incentrati sull’edilizia scolastica e ora proseguiranno su temi di elevata importanza per la città così da programmare un rifacimento dei marciapiedi, dell’illuminazione e delle telecamere di controllo, così come previsto dal Progetto Carrara A30 discusso in Commissione nei mesi passati. Essendo stata aggiudicata la gara d’appalto, l’idea è quella di discutere in Commissione, alla presenza dei tecnici, gli interventi da pianificare, arrivando a una proposta condivisa con loro e da sottoporre come indirizzo all’amministrazione, alla luce dei sopralluoghi e delle segnalazioni pervenute dai cittadini.”

 

Entrando nel dettaglio delle tempistiche, invece, il Regolamento dei Giochi Leciti si trova al vaglio degli uffici e del dirigente per le ultime revisioni, prima di arrivare in Commissione in versione definitiva per il confronto finale con tutti i consiglieri e giungere così a una sua approvazione in Consiglio Comunale. Entro il mese di ottobre proveremo a chiudere il progetto iniziato un anno fa sulla revisione del Mercato di Carrara, per poi procedere a una totale revisione del Piano del Commercio. Il Piano degli Investimenti 2018 è stato invece già presentato in bozza da dirigente e assessore: porteremo le nostre proposte in Commissione, così da discuterle con la minoranza e auspicando un’approvazione unanime del Piano 2018/19/20” conclude il presidente della Commissione Gabriele Guadagni.

 

Non possiamo che congratularci - interviene il Gruppo Consiliare - con Gabriele Guadagni e con  l’Amministrazione Comunale, con il sindaco e con l’assessore Raggi in particolar modo, per i lavori compiuti con estrema urgenza alla Scuola Media Buonarroti e per l’attenzione riportata sulla situazione dell’edilizia negli altri istituti cittadini: siamo certi che i lavori che i cittadini auspicano, come il rifacimento di strade e marciapiedi, oltre al Piano degli Investimenti, partiranno non appena le risorse, umane e finanziarie, torneranno disponibili. E’ stato doveroso concentrare le forze sull’edilizia scolastica, a lungo tralasciata, in vista dell’apertura dei nostri istituti per il nuovo anno scolastico, garantendo così la sicurezza dei nostri ragazzi.”

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

M5S: inizia il lavoro in Commissione per l’istituzione del Registro Tumori

Iniziata la discussione in Commissione I – Politiche per la Salute, della richiesta ad ASL di istituire un registro tumori certificato Airtum - Associazione Italiana Registri Tumori

 

 

Il MoVimento 5 Stelle continua così la battaglia, iniziata nella passata legislatura, per chiedere l’istituzione presso ASL di un Registro Tumori, avviando la discussione nella Commissione I - “Politiche per la Salute” presieduta da Elisa Serponi.

 

“Come ha evidenziato lo studio “Sentieri” coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità – dichiara Elisa Serponi, presidente della Commissione I – sono in forte crescita i casi di tumore, anche infantili, e si sono sviluppate nuove tipologie tumorali, pertanto riteniamo utile costruire un sistema permanente di sorveglianza epidemiologica per la nostra città.”

 

“Considerando – prosegue - che nel 2010 la nostra provincia è balzata al secondo posto in tutta la regione Toscana per tasso di mortalità da tumore, troviamo doverosa l’istituzione del Registro Tumori, nel pieno rispetto della legge 221/2012 che stabilisce come i registri di mortalità e tumori siano finalizzati alla raccolta dei dati per registrare e caratterizzare tutti i casi di rischio per la salute. Una legge che dispone inoltre come la tenuta e l’aggiornamento di detti registri rientrino tra le attività istituzionali delle aziende e degli enti del Servizio Sanitario Nazionale.”

 

“Il Registro Tumori – conclude Serponi - è un servizio adibito alla raccolta, all’archiviazione, all’analisi e all’interpretazione dei dati sulle persone affette da tumore, raccogliendo informazioni complete su tutti i nuovi casi che insorgono in città. Il nostro territorio”

 

Il Registro ha, quindi, lo scopo di:

  • descrivere la situazione del cancro in varie popolazioni
  • monitorare l’andamento dei tumori nel tempo
  • indirizzare la pianificazione e la valutazione dei programmi di prevenzione del cancro
  • aiutare a decidere l’allocazione delle risorse sanitarie
  • promuovere la ricerca epidemiologica e clinica
  • orientare le scelte amministrative che migliorino la salute dei cittadini

 

“Non possiamo che auspicare – conclude Daniele Del Nero, capogruppo del M5S in Consiglio Comunale – una veloce istituzione di questo servizio: il nostro è un territorio che ha un disperato bisogno di politiche volte a garantire lo stato di salute dei suoi cittadini, migliorando la città in cui vivono e intervenendo, in via prioritaria, sulle cause che ci portano a essere nei primi posti in tutta la Toscana per tasso di incidenza tumorale e di mortalità da tumore”.

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Esito dell'Ordine del Giorno su Fossa Combratta

Venerdì 31 Agosto 2018 14:56 Pubblicato in Comunicati stampa

Esito dell'Ordine del Giorno su Fossa Combratta

 

 

L’ordine del giorno su Fossa Combratta che abbiamo presentato e approvato con i soli nostri voti in consiglio comunale è l’indicazione dell’indirizzo politico che troverà compimento in futuro solo con i prossimi strumenti urbanistici. Ci siamo impegnati affinchè in questi strumenti sia sancita la futura esclusione dell’area di Fossa Combratta da quelle destinate all’estrazione.

Nel corso del dibattito in consiglio, sono state dette probabilmente in modo strumentale molte “inesattezze” (per usare un eufemismo). Per questo vogliamo rispondere ad alcune affermazioni partite dai banchi dell’opposizione.

Come detto il nostro ordine del giorno è un’indicazione di indirizzo politico limitata alla cava in oggetto, non – come qualcuno ha detto - il primo passo verso la chiusura di tutte le cave.

Fossa Combratta è infatti una realtà del tutto particolare, non assimilabile al resto delle cave, isolata rispetto agli altri bacini marmiferi e in un’area boschiva praticamente intatta su un versante del monte Brugiana. Bernardi dunque mente sapendo di mentire, e sorprende che lo stesso consigliere dopo aver presentato un’interrogazione sul transito dei camion a Torano trascuri il fatto che in un prossimo futuro l’attività di Fossa Combratta potrebbe comportare il passaggio di circa 1500 mezzi pesanti all’anno dai paesi di Bergiola e Bedizzano.

Dopo l’ultima commissione marmo, dalla quale era uscita una sostanziale condivisione della nostra linea, ci ha sorpreso molto il dietro front dell’opposizione.

Il Pd è sembrato letteralmente arrampicarsi sugli specchi. Lapucci dopo aver interpellato Legambiente, presentato una sua mozione e vestito i panni del paladino dell’ambiente, è stato protagonista di una clamorosa retromarcia. Anche gli inviti alla prudenza del consigliere Vannucci con inspiegabili riferimenti al piano di coltivazione (di cui nessuno ha mai parlato) sono suonati assurdi. Forse tutte queste prese di posizione, si capiscono alla luce delle parole della consigliera Andreazzoli, che durante il dibattito ha fatto esplicito riferimento alla diffida dei titolari dell’autorizzazione di Fossa Combratta.

Un intervento che probabilmente è stato sufficiente a far cambiare completamente idea all’opposizione.

Sulla diffida: L’atto è stato inviato via pec mercoledì pomeriggio quando gli uffici erano chiusi ed è stato consegnato ai consiglieri e all’amministrazione solo giovedì mattina. Abbiamo appreso della sua esistenza grazie alla consigliera Andreazzoli, - che evidentemente non ha bisogno del protocollo per apprendere le notizie - senza che però questo cambiasse la nostra posizione. Comprendiamo il tentativo dell’imprenditore di tutelare la sua attività, ma precisiamo che con il nostro ordine del giorno abbiamo voluto esercitare il  mandato che ci hanno assegnato i cittadini, adempiendo alla nostra funzione di consiglieri comunali che prevede anche la prerogativa di compiere atti di indirizzo politico relativamente alla futura pianificazione del territorio.

Approvare un ordine del giorno in cui scriviamo che “riteniamo opportuno perseguire la tutela ambientale e paesaggistica del Monte Brugiana in via preferenziale rispetto ad altre finalità” e in cui ci impegniamo “in sede di pianificazione territoriale a proporre la cessazione di ogni attività estrattiva nelle aree individuate” significa proprio esprimere la nostra sacrosanta visione attraverso un atto di indirizzo politico altrettanto sacrosanto sul futuro sviluppo del territorio.

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Stop all’escavazione a Fossa Combratta

Venerdì 24 Agosto 2018 17:41 Pubblicato in Comunicati stampa

Stop all’escavazione a Fossa Combratta

«Per proseguire l’escavazione a Fossa Combratta si dovrebbe pagare un prezzo troppo alto in termini ambientali. Per questo siamo per lo stop all’attività estrattiva in questo sito».

 

Il gruppo consiliare del Movimento5Stelle chiarisce così la sua posizione in merito al futuro della cava arroccata su un fianco del Monte Brugiana e annuncia l’intenzione di portare questa linea di indirizzo politico all’attenzione del consiglio comunale e della giunta. Il dibattito nasce dalla Conferenza dei servizi dello scorso 3 agosto: in quell’occasione Asl ha decretato che per proseguire l’attività di estrazione per circa millecinquecento metri cubi (complessivi in tre anni), la cava dovrebbe essere sottoposta a una messa in sicurezza che prevede l’asportazione di 58.000 metri cubi di materiale.

 

«Si tratta di un volume sproporzionato rispetto ai quantitativi autorizzati. Un sacrificio non sostenibile anche e soprattutto perché il sito sorge in mezzo al bosco, in un’area ancora intatta, dove si trovano per di più alcune fonti. La messa in sicurezza si protrarrebbe per 5 anni e necessiterebbe la realizzazione di una nuova strada attraverso il bosco. Non possiamo e non vogliamo consentire un intervento così impattante dal punto di vista ambientale» ha spiegato la presidente della commissione Marmo Nives Spattini, annunciando per lunedì prossimo la convocazione di una riunione dedicata proprio a questo argomento.

 

«Stiamo parlando di un versante completamente verde e isolato dal resto dei bacini estrattivi. La cava ha sempre prodotto volumi molto limitati. Non possiamo correre il rischio che questa messa in sicurezza diventi un cavallo di Troia per ampliare il versante e l’area estrattiva. Il prezzo da pagare per proseguire è troppo alto, per questo come gruppo consiliare vogliamo dare un chiaro indirizzo affinché l’amministrazione preservi quell’area» ha aggiunto il capogruppo penta stellato Daniele Del Nero.

 

La vicenda di Fossa Combratta dunque sarà discussa lunedì in commissione Marmo dopodiché sarà portata dal gruppo del Movimento 5 Stelle all’attenzione del Consiglio Comunale.

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Un aiuto politico concreto per la creazione di parchi giochi inclusivi

Il Gruppo Consiliare appoggia con soddisfazione il sogno di Thomas, affinchè il nostro Comune si doti di un parco giochi inclusivo.

 

Il Gruppo Consiliare del MoVimento 5 Stelle vuole dare la giusta rilevanza a una iniziativa che l’amministrazione comunale ha appoggiato fin da subito: la realizzazione, in parte del parco Puccinelli di Marina di Carrara, di una zona interamente inclusiva, fruibile da tutti i bambini, disabili e non, che potranno finalmente giocare insieme.

 

Il progetto è stato presentato dal nostro concittadino Thomas Santi Cassani che, una volta avuta la sicurezza dell’ok dell’Amministrazione, lo ha presentato al programma radiofonico “Tutto Esaurito” di Radio 105 dove, nel corso del gioco “Tutto Esaudito”, ha vinto nella selezione dei sogni da realizzare un premio di 10.000€ per i primi acquisti.

 

“Siamo felicissimi che un cittadino con una sensibilità così spiccata verso il tema della disabilità abbia deciso di creare questo crowdfunding per realizzare un parco inclusivo dentro il parco Puccinelli. L’Amministrazione ha dato il proprio supporto e aiuterà Thomas nelle varie fasi che comporterà la realizzazione del progetto”, questo il commento della consigliera Tiziana Guerra, presidente della commissione sociale, che prosegue precisando che “il sogno di Thomas non finisce però col parco. Thomas vuole arrivare a ottenere una legge nazionale che preveda in ogni parco giochi la presenza obbligatoria di giochi inclusivi. Anche qui la nostra Amministrazione ha deciso di dare una mano, grazie al diretto interessamento della senatrice pentastellata Laura Bottici che si sta adoperando per far approdare quanto prima questo tema nelle commissioni preposte”.

 

Adesso però tocca a tutti noi dare un contributo per mettere quanti più giochi possibili all’interno del parco.

Tutte le informazioni per sostenere il progetto possono essere trovate al seguente link https://www.unparcopertutti.it/sostienici/

 

(foto da unparcopertutti.it)

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Il gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle risponde agli attacchi della ProLoco Marina di Carrara e tiene a precisare quanto segue.

 

- Il palco in Piazza Menconi è stato allestito dall’Amministrazione comunale su richiesta dalla ProLoco Marina, fino a quando la Caravella non fosse stata agibile. Contrariamente a quanto affermato, si tratta di una struttura a norma collaudata da un ingegnere che ne ha certificato l'idoneità;

- Il presidente della Commissione “Attività Produttive e Commercio”, Gabriele Guadagni, non ha mai avuto incontri tecnici con esponenti della ProLoco Marina, nè questi sono stati ricevuti dalla Commissione Commercio;

- L'atteggiamento della ProLoco Marina, inoltre, ha rischiato di far naufragare i successivi incontri tematici programmati dall'Amministrazione. E’ interesse dell'Amministrazione mantenere un dialogo cordiale e rispettoso con tutte le parti coinvolte, senza per questo dover scendere a compromessi con nessuno;

- Il Summer Sport Festival - della durata prevista due mesi, a fronte delle 3 serate del Premio Lunezia - con un costo esiguo per le tasche dei cittadini sta suscitando grande entusiasmo soprattutto tra i più giovani, portandoli a conoscere e apprezzare anche gli sport minori. spesso trascurati;

- Le richieste per la sicurezza, come previsto dalla Circolare Gabrielli, cambiano a seconda del tipo di spettacolo e della previsione numerica dei partecipanti. Fermo restando l'esistenza di un piano già approvato, come peraltro puntualmente fatto dall’amministrazione;

- Il gruppo consiliare tiene a precisare che si è tenuto conto del calendario eventi inviato dalla ProLoco Marina alla nostra Amministrazione così da non fissare gli appuntamenti del Summer Sport Festival in contemporanea con eventi ProLoco;

- Per gli spettacoli che ProLoco Marina ha presentato nell’ultimo calendario inviato all’Amministrazione, per i quali veniva richiesto un importo di circa 39.000€, si tiene a precisare che tra questi comparivano due eventi già calendarizzati in città limitrofe (ovvero quelli oggetto di critiche a mezzo stampa). Da qui la necessità di un incontro con ProLoco Marina per rivedere programmazione e budget.

 

Il gruppo consiliare conclude quindi ricordando come lo spirito delle ProLoco sia quello di essere apartitiche e avere come scopo primario la promozione del territorio.

Sarebbe quindi un passo avanti se la ProLoco Marina iniziasse a comprendere le limitazioni e le prescrizioni della Circolare Gabrielli, aiutando l'Amministrazione nel superarle salvaguardando quanti più eventi possibili: la invitiamo pertanto a non pretendere contributi onerosi, anche per eventi già annullati o spostati, a creare progetti e ad animare la città. Questo ci aspettiamo e intanto consigliamo al direttivo di Marina di prendere esempio dai colleghi delle altre ProLoco cittadine.

 

Ci rammarichiamo infine di non essere stati contattati per una replica contestuale all’uscita del comunicato di ProLoco: trattandosi di argomenti tecnici, come le prescrizioni della circolare Gabrielli, e di notevole importanza, come la sicurezza dei nostri concittadini, il mero copia-incolla è sempre da evitare.

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Proseguono i lavori del Gruppo Consiliare per tutelare il benessere degli animali

 

Dopo la valutazione della situazione degli sgambatoi comunali, si continua con le modifiche al regolamento comunale sulla tutela degli animali

 

Tra i temi di competenza della commissione IV, guidata dalla consigliera del M5S Tiziana Guerra, oltre a Servizi Sociali, Politiche per la Casa e Pari Opportunità, vi sono anche i Diritti degli Animali.


Attualmente la commissione  ha terminato la valutazione della condizione degli sgambatoi presenti nel territorio comunale, resasi necessaria per capire quali siano i lavori da svolgere per una loro manutenzione ordinaria, valutare la necessità di crearne di nuovi e dove, oltre ad individuare gli investimenti necessari in base ad una programmazione ben definita.

 

Il settore ha nel frattempo avviato la verifica di tutte le colonie feline presenti sul territorio comunale e sta inoltre procedendo alla rivisitazione del Regolamento Comunale sulla tutela degli animali in modo che si allinei alla norma regionale, implementandolo con regole dedicate agli sgambatoi.

 

Nel Regolamento si prevede inoltre l’inserimento delle linee guida CITES della Convenzione di Washington, così come il Gruppo Consiliare del MoVimento 5 Stelle avrebbe già voluto inserire nel 2016 quando presentò una proposta di emendamento al regolamento.

 

Queste ultime integrazioni saranno di notevole importanza, soprattutto perché riguarderanno qualsiasi circo che vorrà attendarsi nel nostro Comune: le attività circensi con animali, infatti, dovranno obbligatoriamente rispettare tutte le linee guida CITES che assicurano il benessere degli animali. In caso contrario, non avranno il nulla osta necessario per l’attendamento.

 

“Come commissione, - commenta la presidente Tiziana Guerra - sempre in collaborazione con il settore comunale di riferimento, ci occuperemo anche di valutare ed avviare alla stampa un volantino dedicato ai proprietari di animali, dove si troveranno indicazioni sulla corretta gestione dell’animale, obblighi da rispettare, aree di sgambamento, numeri per le emergenze e altre informazioni utili. Sarà un depliant che permetterà al proprietario e al conduttore dell’animale di avere tutte le informazioni necessarie a garantire il suo benessere e a non incappare in sanzioni dovute a errati comportamenti”.

 

“Non appena il nuovo regolamento verrà presentato in commissione e terminerà l’iter burocratico necessario per la sua approvazione, - conclude il Gruppo Consiliare - avremo finalmente un regolamento in linea con la norma regionale e nazionale, poiché verranno eliminate alcune difformità al momento presenti. Riteniamo che l’ottimo lavoro che gli uffici stanno facendo sia in linea con la nostra linea politica, sempre volta a garantire il benessere animale”

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Pagina 1 di 20

Accedi

Logo

20.09.2018 - 21:15
Luogo: Punto di Incontro M5S Carrara

27.09.2018 - 21:15
Luogo: Punto di Incontro M5S Carrara

Attualmente siamo 734 iscritti

Carrara 5 Stelle nel Web

Meetup Carrara

 

 

Canale YouTube

 

Campagne

 

 

Woodstock 5 Stelle

 

Free Assange