Carrara 5 Stelle

Daniele Ghiotti

Daniele Ghiotti

Relazione Annuale Commissione IV - Politiche Sociali

 

 

Inizio attività: 6 settembre 2017

Totale sedute al 19 settembre 2018: 44

Sopralluoghi: 4

Congiunte: 3

Delibere votate: 4

Progetti nati dal lavoro di commissione: 4

Progetti valutati dalla commissione: 3

 

Sintesi lavoro della commissione da settembre 2017 a settembre 2018

 

Il lavoro della commissione si è avviato con la  valutazione delle associazioni del terzo settore conosciute dal settore sociale ed anche dei relativi  dati disponibili sul sito comunale. Abbiamo quindi rilevato che i dati a disposizione della cittadinanza erano esigui, sia al settore che online. Si è così avviato un censimento in collaborazione col settore sociale, che ha portato il numero di associazioni conosciute da 17 a 43, ma ancora in crescita. Questa attività ha avuto origine dalla manifestazione di interesse che abbiamo girato alle associazioni relativa al progetto “pagina delle associazioni”, che sarà una sezione del sito del comune di Carrara dedicata alle associazioni che operano sul nostro territorio, nella quale i cittadini troveranno informazioni e contatti. Questo progetto ha comportato anche la redazione di una  bozza di regolamento divenuto punto di riferimento a cui gli uffici devono attenersi per la sua realizzazione. Attualmente la pagina delle associazioni, estesa anche al settore sport e cultura, è in fase di test.

Il lavoro relativo alle associazioni è proseguito, con l’ascolto delle associazioni che avevano preso parte alle consulte anziani e persone con disabilità, con ascolto dei referenti circa lavori e progetti delle esperienze passate. Grazie a questi colloqui abbiamo lavorato anche sui regolamenti, andando ad introdurre l’obbligo di incontro fra i presidenti delle consulte per interazione ed integrazione attività . La stessa modalità operativa è stata attuata anche per la commissione pari opportunità, avviando ascolto attraverso audizione presidente uscente, analizzando progetti realizzati e rimasti in sospeso, lavorando e modificando il relativo regolamento.

Per quel che concerne le commissioni con sopralluoghi, abbiamo visitato le strutture di Anfass Onlus alle quali giungono molti utenti di Carrara, e che quest’anno è stata inaugurata in parte con nuovi servizi all’utente con disabilità.

La commissione ha quindi lavorato alla valutazione della conoscenza delle comunità  straniere presenti sul territorio con l’idea di poter creare un rapporto diretto con i loro rappresentanti, che potessero anche essere ammessi alla consulta che avremmo intenzione di riavviare. A tal fine si è anche rivisto completamente il regolamento consulta dei cittadini stranieri, predisponendolo alla futura partecipazione dei rappresentanti delle comunità che verranno identificati sul territorio, oltre che alle associazioni che si occupano del tema in tutte le sue sfaccettature.

Si è poi passati alla relazione attività svolta dal centro “donna chiama donna” del comune di Carrara,  attraverso audizione CIF , con ascolto dei dati raccolti dall’attività svolta come centro antiviolenza, ma anche come ascolto del lavoro svolto dall’associazione sul territorio.

Abbiamo poi valutato le richieste di altre modifiche al regolamento della commissione  pari opportunità, arrivate dal dirigente, per poi votare la delibera per portare in consiglio il regolamento.

L’invito di Gaia spa è nato dalla volontà di capire , attraverso l’ascolto della relazione dei responsabili di servizio alla clientela, dei nuovi interventi in aiuto della fasce deboli della cittadinanza.

Abbiamo lavorato al progetto “sportello rosa”, diventato poi “sportello amico”, che sarà luogo di informazione al cittadino relativamente ad associazioni e servizi a cui rivolgersi in caso di bisogno per problemi legati a truffe, violenze, disordini alimentari ed altro ancora. lo sportello si troverà fisicamente nel palazzo comunale.

Partendo da quanto emerso da questa progettazione abbiamo ospitato il Maresciallo Maggiore Anzalone della stazione Carabinieri di Carrara, perché ci esponesse i dati ed il lavoro di prevenzione che svolge personalmente, relativo a truffe agli anziani,  ma anche per una più ampia analisi della situazione territoriale.

Sono proseguite le audizioni delle associazioni con AIAS, ANMIL, Cittadini del Mondo, Comete, Comitato Solidarietà Apuano, FASIM, AUSER, PA, ANTEAS, ADA, ACCA . Questi ultimi erano stati invitati anche per capire quali fossero i problemi che potevano aver portato ad una scarsa partecipazione al bando di avvio della consulta anziani, dopo che la commissione aveva chiesto che venisse riproposto una seconda volta, ma col risultato di soli due partecipanti. Attualmente la commissione tutta ha valutato di riconvocare nel mese di dicembre tutte le associazioni che operano nel settore degli anziani, in occasione di una valutazione del lavoro svolto nell’anno poter così capire l’interesse a riavviare la consulta. Abbiamo poi ospitati anche Diversamente splendidi, Fibrosi Cistica, ANT, OGAP ed EL Kandil. Quest’ultimo incontro è rientrato sia nell’attività di conoscenza dell’operato svolto dai servizi del settore sociale, ascoltando la relazione dell’attività svolta allo sportello immigrati che l’associazione svolge, sia per una valutazione  dell’attività territoriale  svolta.

La commissione ha da qualche tempo iniziato il monitoraggio dell’attività svolta da settore sociale ed amministrazione, attraverso sedute durante le quali  dirigente, dipendenti ed  assessore hanno fornito dati e valutazioni dell’attività svolta, dedicando ogni seduta a specifici punti. Gli argomenti che abbiamo trattato fino alla data del 19 settembre sono:

LODE, REI , settore UDA-animali, bandi chiusi e risultati attività di coprogettazione come da DL 117/2017, attività e dati del lavoro svolto dal segretariato sociale. Ci è poi stato presentato il progetto degli orti urbani che sono in fase di realizzazione al parco Padula.

La commissione ha lavorato ad una valutazione puntuale  della situazione degli sgambatoi esistenti sul territorio, con la creazione di un documento dettagliato inviato a tutti gli uffici coinvolti in manutenzione, cura e progettazione degli sgambatoi stessi.

Sono stati presentati e stanno prendendo forma due progetti: “no slot”, che riguarderà i gestori che nei propri locali hanno rinunciato o rinunceranno ad avere slot machine, e che comporterà la collaborazione con scuole del territorio e SERD Carrara, impegnati nella realizzazione di logo e targa “‘uno, e di informazione sui pericoli del gioco patologico l’altro.

Altro progetto presentato col nome “antitruffa”, comporterà invece la collaborazione con l’Arma dei Carabinieri per garantire una più capillare diffusione delle informazioni relative a truffe in atto sul territorio.

La commissione da settembre ad oggi continua la sua attività di monitoraggio del lavoro svolto da settore sociale ed amministrazione entrando nello specifico su tutti i progetti presentati a bandi, interventi per la povertà, minori.

Ringrazio tutti i membri di commissione per la collaborazione nell’attività svolta

 

Tiziana Guerra

Presidente Commissione IV

Politiche e Servizi Sociali, Politiche per la Casa, Pari Opportunità, Diritti degli Animali

 

 

Il Piano delle Opere Pubbliche in Commissione

Giovedì 25 Ottobre 2018 18:18 Pubblicato in Comunicati stampa

Il Piano delle Opere Pubbliche in Commissione

 

 

Il presidente della commissione V Gabriele Guadagni ha illustrato il piano delle opere pubbliche per il 2019 messo a punto dall’amministrazione comunale. Sono previsti investimenti per un totale di 22 milioni di cui 14milioni da contributi di altri enti. Le scelte dell’amministrazione confermano alcune delle linee individuate già nel precedente bilancio e ne tracciano di nuove. Confermati gli interventi sulla sicurezza delle scuole e la sistemazione dei sottopassi per la Saffi e lo Zaccagna; tra le novità le risorse per l’emergenza abitativa e quelle per i bagni pubblici e un nuovo parco giochi in centro a Carrara. E poi al via le indagini sui ponti e l’adeguamento degli impianti sportivi.

 

Per quanto riguarda le scuole è confermato l’impegno sulla sicurezza. Per il 2019 sono previsti 190mila euro per il completamento delle indagini di vulnerabilità. Si tratta di una cifra più contenuta rispetto ai 400mila euro stanziati nel 2018 ma questo semplicemente perché la maggior parte degli edifici è stata monitorata e ne restano da verificare appena 7. Nel corso del 2018 sono stati verificati 13 edifici, altri 6 erano stati controllati nel 2017 a fronte dei 2 monitorati nel 2016, prima dell’insediamento di questa amministrazione. 120mila euro sono stati stanziati per un nuovo capitolo, quello che riguarda la messa a norma degli impianti termici degli edifici scolastici che fino a oggi non sono mai stati adeguati e 200 mila euro saranno investiti per l’adeguamento antincendio e la sicurezza sui luoghi di lavoro negli edifici scolastici (confermando lo stanziamento del 2018).

 

Inoltre sono stati finanziati due interventi che pur non riguardando direttamente una sede scolastica condizionano la vita e la sicurezza degli studenti. Si tratta del sottopasso della Saffi, da piazza Gramsci, che sarà recuperato con un’opera imponente da 200 mila euro finanziata con un mutuo e del sottopasso in località Fossola, davanti all’Istituto Zaccagna, che sarà sistemato con 150mila euro. Confermato infine lo stanziamento da 1,4 milioni di euro per i lavori alla Giromini. Riguardo a questo plesso è in fase di completamento la progettazione definitiva dell’intervento. Successivamente si passerà alla progettazione esecutiva e poi apriranno i cantieri, indicativamente nella prima metà del 2019. In effetti c’è stata una dilazione dei tempi dovuta alla necessita di adeguare l’intervento alle nuove normative. Nell’annualità 2020/21 sono previsti interventi per la costruzione delle nuove sedi scolastiche di Taliercio e Buonarroti

Tra le nuove linee di finanziamento attivate con questo bilancio c’è quella per la manutenzione straordinaria di edifici destinati all’emergenza abitativa e altre esigenze di strutture relative ai servizi sociali. Sono previsti 350mila euro in tre anni destinati tra le altre cose alla ristrutturazione di edifici del patrimonio per obiettivi di co-housing rivolto fasce deboli della popolazione.

 

Un altro dei nuovi capitoli di stanziamenti è quello che riguarda le indagini e le verifiche sui ponti. Sono previsti 50mila euro per cominciare il percorso di monitoraggio dei ponti sul territorio che non sono numerosissimi ma vanno verificati. Ad esempio il ponte via Sorgnano e quello ex via dei marmi (via san martino). I ponti della Padula sono già sotto indagine. Da controllare anche i ponti storici, come quello della ex marmifera che confluisce su via Elisa.

 

Nel 2019 inizieranno le indagini su altri impianti sportivi, dopo lo Stadio. Il capitolo è stato portato da 50 a 250mila euro per la manutenzione straordinaria e la manutenzione degli impianti. Le opere riguarderanno tra gli altri il palazzetto dello sport e le.  In più sono stati stanziati altri 150mila euro per l’adeguamento della piscina di Carrara.

 

Per il piano di abbattimento delle barriere architettoniche si prosegue con un altro stanziamento da 100mila euro, analogo a quello dello scorso anno. A bilancio troviamo inoltre 40mila euro per nuovi bagni pubblici a Carrara centro, 30mila euro per il decoro urbano, 20mila euro per messa a dimora di nuove aree verdi e 30mila euro per la realizzazione di un parco giochi a Carrara.

 

Per quanto riguarda le strade del territorio: sono stati confermati i 50mila euro per la sistemazione degli accessi al Parco della Padula e per l’avvio della progettazione del parcheggio su via Sorgnano. Per l’intervento di consolidamento del parcheggio Grazzano sono stanziati 150mila euro. Le opere partiranno solo dopo che il Consorzio di bonifica avrà provveduto al consolidamento del piede della sponda. Per la viabilità montana sono stati stanziati 140mila euro mentre sono sono stati confermati gli importi per i contratti quadro di manutenzione straordinaria e ordinaria di edifici e strade.

 

Recentemente trasferita dalla Regione a Comune la competenza per gli interventi sui canali tombati. Sono opere complicate e gravosi come ad esempio quello in corso su canal del Rio che ha comportato l’apertura di un cantiere a San Francesco. A bilancio sono previsti 100mila euro più 150mila euro dedicati solo a canal del Rio nel vecchio tracciato (zona Poste centrali)

 

L’intervento per la realizzazione della tubatura sotterranea lungo viale XX Settembre per la raccolta delle acque meteoriche, slitta al 2020 perché serve una revisione progetto su input dell’Autorità Portuale che ha espresso riserve sulla parte terminale della condotta. Lo stanziamento previsto è di 1,680 milioni di euro.

 

L’idrovora alla foce del Carrione/via Caboto è finanziata con contributo al 100% della regione per  600mila euro. Il progetto c’è, ed è in corso l’acquisizione del terreno al patrimonio comunale.

 

Confermati anche gli interventi previsti dal Bando periferie con la riqualificazione urbana per la sicurezza territoriale, resilienza e decoro urbano nella zona di Marina di Carrara Est; la riqualificazione dell'ex capannone C.A.T.  Ad Avenza; la riqualificazione urbana per la sicurezza territoriale, resilienza e decoro urbano nella zona di Carrara Est; il recupero dell’area esterna alla scuola primaria A. Gentili a Fossola; il recupero di Palazzo Pisani e palazzo Rosso, e il rifacimento della pavimentazione di Via Verdi. A bilancio anche 125mila euro per l’adeguamento antincendio delle scuole Di Castelpoggio, Bedizzano, Grazzano, Fossone.

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

M5S: Registro Tumori e Regolamento Privacy approvati in Consiglio

Due importanti atti approvati, su proposta del Gruppo Consiliare del M5S, nella seduta del Consiglio Comunale svoltasi ieri: la richiesta di istituzione del Registro Tumori e il Regolamento sui Dati Personali.

 

“Considerando che nel 2010 la nostra provincia è balzata al 2° posto in tutta la Toscana per tasso di mortalità da tumore, troviamo doverosa l’istituzione di un Registro Tumori specifico per la nostra zona, nel pieno rispetto della legge 221/2012 che stabilisce come i registri di mortalità e tumori siano finalizzati alla raccolta dei dati per registrare e caratterizzare tutti i casi di rischio per la salute. Una legge che dispone inoltre come la tenuta e l’aggiornamento di detti registri rientrino tra le attività istituzionali delle aziende e degli enti del Servizio Sanitario Nazionale” ha spiegato Elisa Serponi, presidente della Commissione Sanità.

 

“Con questo atto - conclude - abbiamo quindi impegnato il Sindaco a farsi promotore presso la ASL affinchè la stessa istituisca un Registro Tumori, certificato AIRTUM - Associazione Italiana Registri Tumori, e specifico per la nostra zona”

 

Il secondo atto è un Regolamento Comunale, e riguarda “il trattamento dei dati personali effettuato mediante l’impiego delle immagini rilevate dagli impianti di videosorveglianza e dai dispositivi elettronici di rilevazione delle violazioni”, messo a punto con un lavoro preciso e puntuale delle Commissioni I “Affari Generali” e VIII “Sicurezza Urbana e Polizia Municipale”, entrambe supportate dalla Comandante dei Vigili Urbani, Micheletti.

 

“Con questo regolamento - illustra Giovanni Montesarchio, presidente della Commissione VIII - si permette di adeguare il Comune ai cambiamenti normativi in materia di Privacy che hanno comportato la quasi completa disapplicazione della precedente normativa. Con questo specifico regolamento si va quindi a definire come e soprattutto chi può maneggiare immagini e dati sensibili, e come esse devono essere immagazzinate, nel più completo rispetto della privacy dei nostri concittadini. L'obiettivo principale rimane quello di garantire la riservatezza dei dati che possono essere ricavati da questi strumenti tecnologici (vedi videocamere di sorveglianza) oltre a tutelare gli operatori e addetti ai lavori.”

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Predisposti 1.200.000 euro per i prossimi 3 anni.

Solo il Viale XX Settembre necessita di una spesa di oltre 6 milioni. In Commissione Lavori Pubblici discussi gli interventi inderogabili da svolgere subito nel territorio.

 

Tra i 15 e i 20 milioni di euro: questa la cifra necessaria per risolvere i problemi di manutenzione nelle zone di Avenza, Marina di Carrara, Carrara e paesi a monte.

Una cifra che è stata ridotta a seguito dell’emergenza di edilizia scolastica che la nuova Amministrazione si è trovata a fronteggiare dall’anno scorso, appena insediata, e che ha visto la disponibilità economica dell’ente per le manutenzioni scendere a uno stanziamento di 1 milione e 200 mila euro per i prossimi 3 anni.

L’elenco totale degli interventi che il nostro territorio necessita, con il relativo stanziamento necessario per svolgerli, è stato illustrato dai tecnici comunali in Commissione Lavori Pubblici, convocata dal presidente Gabriele Guadagni così da arrivare a una scelta condivisa con la minoranza su quali, tra gli interventi elencati, era doveroso svolgere con assoluta priorità. Interventi che richiedono, a seconda della loro gravità, uno stanziamento che va dai 20 mila fino ai 500 mila euro per ogni intervento: per eseguirli tutti, l’Amministrazione dovrebbe stanziare oltre 15 milioni di euro.

“I lavori andrebbero svolti tutti - commenta Gabriele Guadagni - ma è economicamente impossibile. Questo è il frutto di decenni di incuria in cui la nostra città è stata abbandonata e lasciata a se stessa. Il Viale XX Settembre, arteria principale e importantissima per la città, necessita, tra manto stradale e marciapiedi, di una spesa per oltre 6 milioni di euro.”

“E’ evidente che la città non può sostenere tutte queste spese e che l’Amministrazione si ritrova a scegliere dove stanziare fino all’ultimo importante centesimo: tra edifici scolastici abbandonati a se stessi, teatri aperti in deroga e subito sequestrati, strade mai risistemate ma solo rattoppate, la città si è ritrovata da un anno a questa parte a lavorare in costante emergenza” è il commento del presidente della Commissione Bilancio e capogruppo M5S in assise, Daniele Del Nero.

“Fin dal nostro insediamento - prosegue Del Nero - l’edilizia scolastica è stata al primo posto. Non possiamo sistemare un manto stradale senza avere prima la certezza che un soffitto non rischi di cadere sulla testa dei nostri ragazzi mentre sono a scuola. E’ doveroso che i nostri concittadini carraresi prendano coscienza su quelle che sono le priorità di intervento”.

“Ho apprezzato - conclude Guadagni - il dibattito costruttivo dell'opposizione, compresa l'approvazione delle proposte che portiamo in Commissione proprio per renderli partecipi dei progetti dell'Amministrazione. Auspico che tale disponibilità non venga a mancare nelle prossime commissioni Lavori Pubblici da me presiedute”.

Gli interventi urgenti e inderogabili che saranno stanziati e avviati a breve sono risultati essere: il rifacimento del manto stradale di Via Covetta da Viale XX Settembre a Via Argine Sinistro, i marciapiedi di Viale Monzoni nel tratto dalla nuova rotatoria di Via Campo d'Appio fino alla rotatoria di Via Covetta, il marciapiede del complesso ASL in zona Centrale e il manto stradale di Via Chiesa, Via Tacca e Monoblocco.

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

M5S: oltre 250 sanzioni per abbandono di rifiuti

Venerdì 28 Settembre 2018 14:59 Pubblicato in Comunicati stampa

Oltre 250 le sanzioni emesse finora dalla Polizia Municipale contro chi, incurante del rispetto ambientale e del decoro urbano, ha abbandonato rifiuti fuori dalle isole ecologiche della nostra città.

 

“Le telecamere funzionano e i numeri lo dimostrano, la lotta contro gli incivili che sporcano e deturpano la nostra città continua. E questo è solo l'inizio: continueremo a tenere alta l'attenzione sul tema ambientale, per contrastare sempre di più chi abbandona rifiuti nelle strade della nostra città, e lo faremo incrementando ulteriormente il numero delle telecamere sul territorio” commenta Giovanni Montesarchio, consigliere comunale del MoVimento 5 Stelle e Presidente della Commissione VIII - Politiche per la Tutela dell'Ambiente.

 

“Non possiamo negare che questo sia un risultato tanto straordinario quanto preoccupante - conclude Daniele Del Nero, capogruppo di maggioranza -. La nostra Amministrazione non vuole tutelare solo l'ambiente, ma anche punire severamente chi non ha rispetto per la propria città e per il decoro urbano. Certi comportamenti, con la nostra Amministrazione, non sono tollerabili e continueranno a essere puniti e sanzionati dalla Polizia Municipale, a cui va il nostro ringraziamento per il lavoro egregiamente svolto”.

 

Il Gruppo Consiliare coglie l’occasione per ricordare che Amia è a disposizione per ritirare gli ingombranti presso la sua ricicleria, situata in Via Berneri. Nel caso in cui il cittadino sia invece impossibilitato al trasporto degli ingombranti, ricordiamo che è attivo il servizio di recupero a domicilio, a titolo totalmente gratuito e senza nessuna spesa da parte del cittadino: basta contattare il 0585644311.

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

M5S: Porta A Porta a Fossone e colonnine di ricarica per automobili elettriche. Carrara una città sempre più Green.

Il Presidente della Commissione Ambiente di Carrara espone le nuove idee per il rilancio e la riqualifica ambientale della città, senza tralasciare la delicata situazione del Lavello.

 

 

Con l’avvio del 2° anno di Amministrazione a 5 Stelle, Giovanni Montesarchio, consigliere del MoVimento 5 Stelle e Presidente della Commissione VIII - Difesa del Suolo e Politiche per la Tutela dell'Ambiente, espone i lavori che saranno oggetto di discussione nei prossimi mesi nella commissione da lui presieduta.

 

Ottobre, tuttavia, sarà il mese in cui Fossone vedrà l’avvio del Porta A Porta: il progetto, infatti, già presentato in commissione nel mese di luglio, coinvolgerà oltre 2000 residenti con il dispiegamento da parte di AMIA di due operatori e due mezzi dedicati, oltre alla rimozione di 30 isole ecologiche.

 

Una scelta importante quella di ripartire da Fossone, grazie alle segnalazioni dei cittadini in merito all’abbandono di rifiuti che hanno portato a elevare oltre 90 sanzioni amministrative nella sola zona di Fossone, dal 28 maggio all’inizio del mese di luglio.

 

“Attualmente - dichiara Montesarchio - la Commissione sta discutendo il Regolamento Privacy della Polizia Municipale che necessita di essere adeguato alle nuove normative europee in materia. La Commissione si trova inoltre ad affrontare la delicata situazione ambientale della zona del Lavello incontrando gli enti coinvolti, predisponendo diversi sopralluoghi non solo per il Lavello ma anche per la zona SIN/SIR adiacente a esso per una caratterizzazione della falda sottostante.”

 

Le altre tematiche che la commissione si troverà a discutere serviranno invece per rilanciare Carrara e renderla una città più rispettosa dell’ambiente: dal posizionamento delle colonnine per la ricarica di automobili elettriche al Regolamento dell’Osservatorio Rifiuti Zero, sino alla convocazione di una commissione dedicata alla nuova stagione autunnale e invernale, con la presenza della Protezione Civile e dei gestori del sito di previsioni metereologiche “MeteoApuane”.

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Riparte il progetto “Orti Urbani”. Modifiche e implementazioni illustrate nelle Commissioni.

Le Commissioni “Urbanistica” e “Politiche e Servizi Sociali” illustrano e discutono le modifiche, presentate dal Gruppo Consiliare del M5S, al vecchio progetto degli “Orti Urbani”.

 

Si sono nuovamente riunite il mese scorso, in congiunta, le Commissioni Consiliari IV - “Politiche e Servizi Sociali” e VI - “Urbanistica”, per discutere delle modifiche al progetto degli “Orti Urbani”, che faticava a partire con la vecchia Amministrazione.

Il Presidente della Commissione Urbanistica, Daniele Raggi, espone il progetto definitivo degli orti urbani che verranno realizzati nel Parco della Padula, ma in altra area rispetto a quella precedentemente individuata.

“Uno spostamento - dichiara Daniele Raggi - che comporta la realizzazione di ben 45 orti su un’area di 3825 mq e un’area di 1325 mq destinata a Community Garden, rispetto al vecchio progetto che contemplava la realizzazione di soli 21 orti da 50 mq ciascuno.”

“Le modifiche da noi avanzate hanno reso il progetto degli orti urbani migliore - spiega la presidente della Commissione Sociale, Tiziana Guerra - rispetto al precedente: quello nuovo prevede un maggior numero di orti trovandosi in un’area più accessibile e morfologicamente meno scoscesa rispetto alla precedente. Un’area, quella precedentemente individuata dalla vecchia Amministrazione, che avrebbe comportato, visto la maggiore pendenza del terreno, un intervento di ripristino più costoso. L’area da noi individuata permetterà inoltre un miglior accesso anche alle persone disabili e, vista la sua posizione, più adatta alle coltivazioni.”

“Oltre a ciò - conclude Guerra - nel primo progetto era prevista l’irrigazione dalla deviazione del torrente Gragnana sottostante mentre, nell’area nuova, l’approvvigionamento idrico verrà fornito da un pozzo. Questo perché, secondo quanto riferito da Arpat, dal Torrente Gragnana non si avrebbe garanzia della qualità dell’acqua in quanto difficilmente controllabile rispetto a quella fornita dal pozzo.”

È bene specificare che la gestione degli orti urbani, regolamentata dal bando regionale, prevede un primo bando per la partecipazione delle associazioni e un secondo bando, gestito dall’associazione vincitrice ma già impostato dalla regione Toscana, per l’assegnazione degli orti a favore della cittadinanza.

Una novità, rispetto al precedente progetto, è la Community Garden: un appezzamento di terreno di 1325 mq destinato alla cura e alla raccolta di agrumi, erbe aromatiche e rose. A differenza degli orti, la gestione sarà affidata all'associazione che si aggiudicherà il primo bando, e potranno accedervi associati e cittadini secondo quanto sarà stabilito dall'associazione stessa.

“Non possiamo - conclude la nota il Gruppo Consiliare - che condividere e apprezzare il lavoro svolto da Daniele Raggi e Tiziana Guerra, oltre che dagli assessori Bruschi, Galleni e Scaletti. Le critiche dell’opposizione, secondo cui le modifiche non migliorano il progetto perché renderebbero gli orti visibili in caso di abbandono, le respingiamo con forza: una Amministrazione non può improntare un progetto pensando che esso possa essere abbandonato, ma piuttosto lavorare per una maggiore fruibilità dello stesso.”

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Odontoiatria chiusa da tre settimane. Grave disservizio

Mercoledì 12 Settembre 2018 17:32 Pubblicato in Comunicati stampa

Odontoiatria chiusa da tre settimane. Grave disservizio

 

 

“Sono circa tre settimane che il servizio pubblico di odontoiatria ad Avenza, l'unico presente su tutto il territorio del comune di Carrara, è chiuso all'utenza. Si tratta di un disservizio grave”: così Elisa Serponi, presidente della Commissione Sanità esprime la preoccupazione dell’intero gruppo consiliare per lo stop forzato all’ambulatorio di Odontoriatria dovuto, pare, alla temporanea indisponibilità di alcuni macchinari.

“Gli utenti ci hanno raccontato di subire disagi importanti perché qualcuno si è visto annullare visite o interventi programmati da mesi, a volte senza nemmeno essere avvisati. Solo le urgenze vengono dirottate su Massa una sede sicuramente scomoda da raggiungere, soprattutto per l'utenza più fragile” aggiunge Serponi.

La presidente della commissione Sanità sottolinea anche “le ripercussioni economiche” di questa chiusura e ricorda i ripetuti solleciti alla volta dell’Azienda Sanitaria affinchè venga riavviato il servizio.

“Siamo preoccupati per questa situazione che si protrae da troppo tempo. Da Asl questa mattina hanno fatto sapere che la situazione potrebbe sbloccarsi a giorni” conclude la consigliera pentastellata

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi, Piano del Commercio e Piano degli Investimenti

Il Presidente di Commissione Gabriele Guadagni espone i lavori che verranno discussi nei prossimi mesi nella Commissione da lui presieduta.

 

 

Piano degli Investimenti, manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi, Piano del Commercio: questi i temi che Gabriele Guadagni, consigliere in quota al MoVimento 5 Stelle e Presidente della Commissione V - Sviluppo Economico, Attività Produttive e Lavori Pubblici, porterà all’attenzione della Commissione da lui presieduta.

 

L’attenzione della Commissione - dichiara Guadagni - era doverosamente rivolta a risolvere urgentemente i problemi relativi all’edilizia scolastica, tristemente trascurata a discapito della sicurezza dei nostri ragazzi e all’analisi di tutti i progetti di Carrara A30, costringendoci a tralasciare temi altrettanto importanti per la nostra città come, ad esempio, le nostre strade e i nostri marciapiedi, che ora richiedono un’importantissima opera di manutenzione straordinaria”.

 

“Dopo l’approvazione della variazione di bilancio - continua Guadagni - necessaria per la riqualificazione della Caravella e dell’area circostante, del “Regolamento dei mercati dei produttori agricoli”, dopo aver discusso una regolamentazione delle sale Slot, i lavori della Commissione si sono incentrati sull’edilizia scolastica e ora proseguiranno su temi di elevata importanza per la città così da programmare un rifacimento dei marciapiedi, dell’illuminazione e delle telecamere di controllo, così come previsto dal Progetto Carrara A30 discusso in Commissione nei mesi passati. Essendo stata aggiudicata la gara d’appalto, l’idea è quella di discutere in Commissione, alla presenza dei tecnici, gli interventi da pianificare, arrivando a una proposta condivisa con loro e da sottoporre come indirizzo all’amministrazione, alla luce dei sopralluoghi e delle segnalazioni pervenute dai cittadini.”

 

Entrando nel dettaglio delle tempistiche, invece, il Regolamento dei Giochi Leciti si trova al vaglio degli uffici e del dirigente per le ultime revisioni, prima di arrivare in Commissione in versione definitiva per il confronto finale con tutti i consiglieri e giungere così a una sua approvazione in Consiglio Comunale. Entro il mese di ottobre proveremo a chiudere il progetto iniziato un anno fa sulla revisione del Mercato di Carrara, per poi procedere a una totale revisione del Piano del Commercio. Il Piano degli Investimenti 2018 è stato invece già presentato in bozza da dirigente e assessore: porteremo le nostre proposte in Commissione, così da discuterle con la minoranza e auspicando un’approvazione unanime del Piano 2018/19/20” conclude il presidente della Commissione Gabriele Guadagni.

 

Non possiamo che congratularci - interviene il Gruppo Consiliare - con Gabriele Guadagni e con  l’Amministrazione Comunale, con il sindaco e con l’assessore Raggi in particolar modo, per i lavori compiuti con estrema urgenza alla Scuola Media Buonarroti e per l’attenzione riportata sulla situazione dell’edilizia negli altri istituti cittadini: siamo certi che i lavori che i cittadini auspicano, come il rifacimento di strade e marciapiedi, oltre al Piano degli Investimenti, partiranno non appena le risorse, umane e finanziarie, torneranno disponibili. E’ stato doveroso concentrare le forze sull’edilizia scolastica, a lungo tralasciata, in vista dell’apertura dei nostri istituti per il nuovo anno scolastico, garantendo così la sicurezza dei nostri ragazzi.”

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

M5S: inizia il lavoro in Commissione per l’istituzione del Registro Tumori

Iniziata la discussione in Commissione I – Politiche per la Salute, della richiesta ad ASL di istituire un registro tumori certificato Airtum - Associazione Italiana Registri Tumori

 

 

Il MoVimento 5 Stelle continua così la battaglia, iniziata nella passata legislatura, per chiedere l’istituzione presso ASL di un Registro Tumori, avviando la discussione nella Commissione I - “Politiche per la Salute” presieduta da Elisa Serponi.

 

“Come ha evidenziato lo studio “Sentieri” coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità – dichiara Elisa Serponi, presidente della Commissione I – sono in forte crescita i casi di tumore, anche infantili, e si sono sviluppate nuove tipologie tumorali, pertanto riteniamo utile costruire un sistema permanente di sorveglianza epidemiologica per la nostra città.”

 

“Considerando – prosegue - che nel 2010 la nostra provincia è balzata al secondo posto in tutta la regione Toscana per tasso di mortalità da tumore, troviamo doverosa l’istituzione del Registro Tumori, nel pieno rispetto della legge 221/2012 che stabilisce come i registri di mortalità e tumori siano finalizzati alla raccolta dei dati per registrare e caratterizzare tutti i casi di rischio per la salute. Una legge che dispone inoltre come la tenuta e l’aggiornamento di detti registri rientrino tra le attività istituzionali delle aziende e degli enti del Servizio Sanitario Nazionale.”

 

“Il Registro Tumori – conclude Serponi - è un servizio adibito alla raccolta, all’archiviazione, all’analisi e all’interpretazione dei dati sulle persone affette da tumore, raccogliendo informazioni complete su tutti i nuovi casi che insorgono in città. Il nostro territorio”

 

Il Registro ha, quindi, lo scopo di:

  • descrivere la situazione del cancro in varie popolazioni
  • monitorare l’andamento dei tumori nel tempo
  • indirizzare la pianificazione e la valutazione dei programmi di prevenzione del cancro
  • aiutare a decidere l’allocazione delle risorse sanitarie
  • promuovere la ricerca epidemiologica e clinica
  • orientare le scelte amministrative che migliorino la salute dei cittadini

 

“Non possiamo che auspicare – conclude Daniele Del Nero, capogruppo del M5S in Consiglio Comunale – una veloce istituzione di questo servizio: il nostro è un territorio che ha un disperato bisogno di politiche volte a garantire lo stato di salute dei suoi cittadini, migliorando la città in cui vivono e intervenendo, in via prioritaria, sulle cause che ci portano a essere nei primi posti in tutta la Toscana per tasso di incidenza tumorale e di mortalità da tumore”.

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Pagina 1 di 21

Accedi

Logo

21.11.2018 - 21:15
Luogo: Punto di Incontro M5S Carrara

23.11.2018 - 19:30
Luogo: Punto di Incontro M5S Carrara

Attualmente siamo 743 iscritti

Carrara 5 Stelle nel Web

Meetup Carrara

 

 

Canale YouTube

 

Campagne

 

 

Woodstock 5 Stelle

 

Free Assange