Carrara 5 Stelle

http://www.carrara5stelle.it/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/680671assessori.pnglink
http://www.carrara5stelle.it/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/980951paypaldep.pnglink
Venerdì 23 Giugno 2017 16:20
Valuta questo articolo
(3 voti)

Insinuazioni e false promesse

De Pasquale: “Insinuazioni e false promesse per nascondere le responsabilità politiche”

Il candidato M5S definisce imbarazzante la proposta in materia di Tari e false le aspettative sulla scuola infermieri, ripercorrendo i temi caldi della campagna elettorale

23 giugno 2017

CARRARA — “Non è possibile continuare a riporre fiducia in una classe politica che continua ad evidenziare l'enorme distanza che separa la capacità di agire concretamente per il bene della città dalle sterili argomentazioni e dalla affannosa ricerca di una nuova verginità politica.” Francesco De Pasquale questa volta va all'attacco, e nell'ultimo comunicato stampa prima del ballottaggio attacca decisamente l'avversario.

“Zanetti è stato quasi patetico – apre la nota di De Pasquale - sia nel suo tentativo di suscitare paure infondate nei nostri confronti, sia nella lacunosità di alcune sue proposte. Ha trovato opportuno il parallelo tra le necessità amministrative di Carrara e quelle di città enormi come Roma o Torino, ma ha dimenticato i riconosciuti successi delle amministrazioni a Cinque Stelle in città di dimensioni più simili alla nostra. Il risanamento del comune di Pomezia, operato da Fabio Fucci e dalla sua giunta, è diventato addirittura un caso nazionale. In tema di marmo, reclama una proposta di legge da parte delle nostre parlamentari locali, in Senato come membri di minoranza, e sorvola sugli oltre vent'anni che non sono bastati per un buon Regolamento a quella maggioranza di cui è stato per anni esponente di rilievo e della quale oggi rappresenta la continuità. Accusa noi di scarsa competenza, e poi tira fuori proposte imbarazzanti come l'esenzione Tari per le nuove attività nel centro storico.”

Imbarazzante in quanto, a norma dell'articolo 35 del relativo regolamento, i nuovi insediamenti commerciali nei centri storici di Carrara, Avenza e Marina di Carrara godono già da tempo dell'esenzione in oggetto, che non può dunque diventare oggetto di un'assurda promessa elettorale. “Promesse elettorali – prosegue il candidato a Cinque Stelle – che hanno riguardato anche la rivitalizzazione del centro di Carrara grazie al trasferimento da Massa della scuola infermieri. Cosa dice ora Zanetti rispetto alla notizia del probabile trasferimento della scuola presso il distretto di Avenza, con gli stessi medici che temono ripercussioni sul completamento dell'offerta sanitaria prevista per quel presidio?”

Prendendo spunto proprio dal tema della sanità, De Pasquale si riallaccia alla visita elettorale dell'assessore regionale Stefania Saccardi. “L'assessore Saccardi, impegnandosi al rispetto degli accordi previsti dal Pal, ha investito Zanetti del ruolo di garante di un impegno fondamentale per la salute dei cittadini. Ecco, questi stessi cittadini dovrebbero indignarsi per non essere stato attribuito tale ruolo, in ogni caso, al futuro sindaco di Carrara.” Si tratta, a giudizio del candidato a Cinque Stelle, di un sottile ricatto psicologico che, da un punto di vista sostanziale, va quasi a ledere il libero esercizio del diritto di voto da parte degli elettori di Carrara. “La stessa cosa – prosegue De Pasquale – vale per le promesse fatte dal ministro Luca Lotti relativamente alla realizzazione di nuovi impianti sportivi in città. E' la trasposizione a livello istituzionale di meccanismi clientelari tipici di una classe politica che dovrebbe trovare solo il coraggio di farsi da parte. E che invece, a quanto ci viene riferito, è in questa fase ben presente e molto attiva, in una campagna di persuasione a tappeto che, con argomentazioni veramente di basso livello, ha come obiettivo principale i dipendenti delle partecipate e le loro famiglie.”

La conclusione, non poteva essere altrimenti, è legata ad un altro grande tema di questa campagna elettorale. “Il candidato sindaco Andrea Zanetti – chiude Francesco De Pasquale – ha dichiarato che la lotta al dissesto idrogeologico dovrà essere considerata la grande opera da realizzare nei prossimi anni, ed è un impegno che ci sentiamo di fare nostro. Ma se si tratta, come crediamo, dello stesso Andrea Zanetti che è stato consigliere provinciale dal 2008 al 2013, ci permettiamo una domanda. Cosa ha fatto Zanetti durante il suo mandato in provincia per evitare tutta quell'inerzia amministrativa che ha determinato i mancati interventi a monte nei bacini di Torano e Colonnata? Perché i due milioni di euro già stanziati allo scopo non sono stati utilizzati, determinando addirittura il successivo commissariamento dell'ente? Probabilmente, proseguendo nella tradizione di uno dei suoi principali sostenitori, non si sente responsabile. Ma Carrara non dimentica, c'è una forte volontà di cambiamento che non si accontenta di rigenerazioni assai poco credibili, e noi ci siamo, pronti a farci carico di questa grande responsabilità.”

Ufficio Stampa

Movimento 5 Stelle Carrara

Ultima modifica Venerdì 23 Giugno 2017 16:26
Meetup Carrara

Meetup Carrara

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sostieni il M5S Carrara

paypal carrara 2017

Accedi

Logo

22.08.2017 - 12:00
Luogo: Comune di Carrara

22.08.2017 - 14:30
Luogo: Comune di Carrara

Attualmente siamo 674 iscritti

Carrara 5 Stelle nel Web

Meetup Carrara

 

 

Canale YouTube

 

Campagne

 

 

Woodstock 5 Stelle

 

Free Assange