Carrara 5 Stelle

Daniele Ghiotti

Daniele Ghiotti

M5S: Apuafarma risanata grazie alle competenze di un Presidente senza conflitti di interesse

Il MoVimento 5 Stelle interviene sulle accuse rivolte ad Apuafarma dal consigliere Lapucci: i numeri dimostrano come la partecipata sia risanata grazie al lavoro del dott. Cimino e del CdA della partecipata.

 

 

«Ringraziamo il consigliere Lapucci per la lezione di diritto manifestatamente impacchettata e copiata dalla rete. Come gruppo non sentiamo nessun bisogno di leggere la risposta fornita al consigliere forzista dal presidente di Apuafarma, dott. Luca Cimino, perché siamo totalmente sicuri della completezza, competenza ed esaustività del suo operato.»

 

Apre così la nota del gruppo di maggioranza, che interviene in difesa della Partecipata e, soprattutto, del dott. Luca Cimino, nuovamente attaccato dal consigliere Lapucci, in evidente stato di difficoltà nel non riuscire a comprendere le risposte che gli vengono fornite.

 

«Ci stupisce - prosegue la nota - il continuo accanimento verso un Presidente ed un CdA che in soli pochi mesi hanno rimesso in sesto un importante partecipata lasciata per troppo tempo in agonia. Possiamo tranquillamente affermare, e i numeri lo dimostrano, come il tempio crematorio sia un servizio richiesto dai nostri concittadini, da tempo costretti a lunghe e costose trasferte per rispettare il volere dei propri defunti.»

 

«Il tempio crematorio - precisa il consigliere di maggioranza, Giovanni Montesarchio, presidente della Commissione Ambiente - è sotto osservazione da parte della Commissione Ambiente e sotto costante controllo ambientale da parte degli organi preposti. Non posso che invitare il consigliere Lapucci a prendere nuovamente visione del verbale dello scorso agosto della Commissione Ambiente da me presieduta in cui ARPAT rassicura ampiamente sui dati delle emissioni, e che risponde puntualmente a tutte le obiezioni di Lapucci»

 

Viene provocatoriamente da chiedersi - prosegue la nota del MoVimento - a cosa Lapucci si riferisca quando parla di "situazione contraria ai principi di una buona amministrazione": forse si riferisce al fatto che il dott. Cimino non è portatore di conflitti di interessi? Come non dimenticare, infatti, chi guidava Apuafarma fino al momento del nostro insediamento: una persona che, oltre a gestire una partecipata che dovrebbe occuparsi, tra le altre cose, anche di sconfiggere per quanto possibile la ludopatia, si occupava anche di VLT e slot-machine con una conosciuta azienda del settore del gioco d’azzardo. Per noi rimane quindi importante la capacità e la competenza delle persone che gestiscono la cosa pubblica, non il colore o l’appartenenza politica, cosa a cui Lapucci fa riferimento, chiaro segno di una visione della vecchia politica che non ha intenzione di cambiare in meglio le cose.»

 

Il MoVimento conclude con un invito al consigliere Lapucci «a farsi suggerire meglio le azioni da intraprendere: come si può chiedere ad Apuafarma dati aggiornati alla fine del 2018 quando sono trascorsi appena 40 giorni dall'inizio del nuovo anno?»

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

L’opposizione in confusione sul piano triennale per l’abbattimento delle barriere architettoniche

 

Nell’ultimo consiglio comunale è andato in votazione il piano triennale per l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’opposizione prima ringrazia poi, senza aver il coraggio di votare contro, giustamente, si astiene….. aldilà del Consigliere Lapucci, che messi i panni da dirigente comunale, millanta conoscenze in diritto amministrativo insinuando dubbi sulla regolarità tecnica della delibera mandando in confusione i suoi colleghi di minoranza di memoria corta, che non ricordano come nelle passate legislature abbiano presentato l’atto nel solito identico modo, una minoranza che avrebbe dovuto tenere conto del fatto che l’attuale amministrazione ha iniziato un percorso con la consulta comunale della disabilità che ha visto la presenza nella riunione dedicata a questo argomento, di un tecnico comunale responsabile del procedimento, del presidente della commissione lavori pubblici e dell’assessore ai lavori pubblici, come previsto dalla legge regionale.

L’interesse ad abbattere le barriere architettoniche non dovrebbe avere colori politici, ma col comportamento dell’ultimo consiglio, l’opposizione ha solo dimostrato che li ha eccome….NON hanno votato ciò che è stato ripreso e poi migliorato rispetto a quanto fatto nelle votazioni dei piani triennali precedenti.

La città ha tuttora grandi problemi per quanto riguarda l’abbattimento delle barriere architettoniche, problemi di cui tutti siamo consapevoli, ma a onor del vero, il documento portato in votazione in consiglio è una spinta verso un miglioramento, quindi reputiamo assurdo che la minoranza abbia sfruttato la solita polemica sterile del consigliere Lapucci per mettere il proprio colore politico anche su un passaggio che meriterebbe condivisione totale.

Ormai siamo abituati e abbiamo capito che tutto ciò che viene portato in consiglio comunale da questa Amministrazione, è soggetto solo a una polemica sterile e fine a se stessa. Certamente su un tema molto delicato come le barriere architettoniche, non ci saremmo mai aspettati certe prese di posizione….soprattutto su una decisione che NOI come gruppo consiliare rivendichiamo come corretta e fatta nell’interesse di tutta la città!

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

La sedicente Commissione Cultura del PSI

Sabato 26 Gennaio 2019 17:15 Pubblicato in Comunicati stampa

“Grandi Idee” in rosso e a caratteri maiuscoli per l'articolo del quotidiano locale sulla proposta di crowdfunding da parte di una sedicente commissione cultura del PSI.

“Non è mai troppo tardi” esattamente come risponderebbe il compianto maestro Alberto Manzi nella sua trasmissione televisiva che fu: dopo due legislature rette da un loro sindaco, il Politeama che versa in condizioni precarie e gli Animosi chiusi, la commissione cultura del PSI propone, ora che è minoranza, la panacea per tutto quello che hanno lasciato alle loro spalle.

Troppo comodo.

Troppo comodo lamentare che “la cultura ha bisogno di una visione, di programmazione”, quando loro per primi non l'hanno mai avuta. Troppo comodo affermare di puntare a un grande progetto facendo finta di non conoscere gli infiniti problemi del Politeama, perché il problema del Politeama non è soltanto trovare il denaro, quanto venire a capo di problemi ben più gravi, come quelli strutturali, ad esempio.

Troppo comodo affermare che “ancora oggi non sono chiare le ragioni della chiusura del 2017 del Teatro degli Animosi”: se la Presidente Taliani avesse ancora le idee confuse si faccia spiegare dal Procuratore i motivi del sequestro e le centinaia di prescrizioni ricevute, magari non si sarebbe dovuto aprire così in fretta, magari bisognava aspettare le opportune verifiche.

“I problemi della cultura a Carrara sono molteplici, intanto abbiamo ridato alla città il Parco della Padula e il nuovo Museo CARMI, mentre quest'anno nutro ottime speranze per gli Animosi” chiosa il presidente della commissione cultura, Cesare Bassani “il teatro ritornerà presto patrimonio dei cittadini”.

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

M5s: Da 3 anni stanziati 5 milioni per la Casa della Salute di Avenza. Dove sono finiti questi soldi?

Elisa Serponi, consigliere M5S e presidente della Commissione Sanità, chiede chiarimenti ad ASL

 

«Da diversi anni risultano stanziati 5 milioni di euro per la Casa della Salute di Avenza. Oltre ciò, ASL già nel 2017 ammetteva ritardi nelle progettazioni. Non di meno, ASL a mezzo stampa dichiarava di essere in possesso di 3 milioni, mentre a noi ne risultano 5, facendo risultare un ammanco di ben 2 milioni. Viene naturale chiedersi dove siano finiti questi soldi!»

Esordisce così il disappunto di Elisa Serponi, presidente della Commissione Sanità e consigliere del MoVimento 5 Stelle locale: «Questi soldi furono stanziati per la realizzazione della Casa della Salute nella ex Scuola Da Vinci e per il relativo accentramento degli ambulatori che, attualmente, si trovano ancora al vecchio distretto in Via Giovanpietro. Questa situazione è incomprensibile: 5 milioni di soldi pubblici che non si sa dove siano andati a finire e due sedi a poche centinaia di metri. Nello specifico, il CUP e alcuni ambulatori che si trovano alla ex Scuola Da Vinci, e altri ambulatori che si trovano ancora in Via Giovanpietro, con utenti costretti a fare la spola tra una sede e l'altra. Risulta tra l’altro che, per proseguire con i lavori, ASL abbia bisogno di ulteriori 800.000 €. Tutto ciò, oltre che essere incomprensibile, diventa insostenibile.»

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

La Commissione Ambiente incontra Syndial per le opere di bonifica

Il MoVimento 5 Stelle convoca Syndial in commissione per richiedere aggiornamenti sulle opere di bonifica

 

 

Venerdì 11 gennaio si è riunita la Commissione 8 Ambiente che ha incontrato i rappresentanti della Syndial, così da avere aggiornamenti sullo stato di avanzamento delle opere di bonifica.

Dal 2002 la gestione degli interventi di bonifica e demolizione è in carico a Syndial che ha realizzato la “messa in sicurezza di emergenza”. Il primo impianto di trattamento acque di falda (TAF) è del 2004.

L’iter di approvazione dei progetti di bonifica della falda e dei suoli e dell’analisi di rischio, avviato nel 2004 con la presentazione del primo progetto operativo di bonifica suoli e falda, non è ancora del tutto concluso.

Dopo un percorso durato oltre dieci anni, nel gennaio 2016 il Ministero dell’Ambiente ha approvato il progetto operativo di bonifica della falda. La somma spesa fino a oggi da Syndial per il sito di Avenza è di 38 milioni di euro circa, per demolizioni e messa in sicurezza della falda, mentre l’impegno richiesto per i prossimi anni è stimato in 58 milioni.

In particolare, stimando in 15 anni il tempo ancora necessario per il trattamento delle acque di falda, la spesa di gestione impianto per tale durata è prevista in circa 9 milioni.

La demolizione del capannone 3, l’ultimo grande capannone che restava in piedi e che sorgeva lato Massa a monte della portineria su via Provinciale Avenza Massa, ha prodotto quasi 5.000 metri cubi di macerie; l’intervento è funzionale alla rimozione delle fonti attive. Il volume complessivo dei terreni contaminati da escavare e smaltire in tutto il sito è stimato in circa 100.000 metri cubi e gli scavi di bonifica dovrebbero durare 40 mesi dall’inizio dei lavori.

Nel programma di bonifica della falda 2018 è previsto un incremento dell’impianto TAF e il contestuale avvio della nuova sezione dell’impianto potenziata di due nuovi pozzi barriera, inoltre da dicembre 2018 sono state azioni di campo necessarie alla rimozione delle fonti attive.

Il progetto per la bonifica dei terreni insaturi prevede la suddivisione degli interventi necessari per lotti, per una riqualificazione e progressiva cessione di aree del sito bonificate per nuove attività produttive.

Le attività di rimozione delle fonti di contaminazione (sia della falda, sia dei terreni insaturi) potranno essere avviate, una volta definite con gli enti competenti, la modalità operative di controllo da adottare. La società ha già richiesto agli enti competenti l’istituzione di un tavolo tecnico che vede coinvolti il Ministero dell’Ambiente, Regione Toscana e ARPAT.

“Il MoVimento 5 Stelle ha intenzione - dichiara Daria Raffo, consigliere comunale - di tenere alta l’attenzione sulle bonifiche in atto da parte di Syndial ed è nostro interesse rimanere costantemente aggiornati sull’iter dei lavori. Attraverso Nives Spattini, vicepresidente della Commissione, abbiamo quindi informato i rappresentanti della Syndial di questa nostra volontà, avvisandoli che saranno calendarizzati ulteriori incontri.”

L’assessore Scaletti insieme alla commissione s’impegna a mantenere massima l’attenzione sul tema e a mettere in atto tutte le azioni possibili affinchè l’istituzione del tavolo tecnico avvenga in tempi brevi.

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

RELAZIONE ATTIVITÀ’

PIANIFICAZIONE DELL’ECONOMIA DEL MARE, SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITÀ’ PRODUTTIVE, FUND RAISING, SERVIZI INFORMATICI E INNOVAZIONE TECNOLOGICA, LAVORI PUBBLICI, SPORTELLO UNICO IMPRESE (SUAP), COMMERCIO

(SETTEMBRE 2017 – OTTOBRE 2018)

 

La Commissione si è insediata l’8 agosto 2017 con la nomina del Presidente Gabriele Guadagni e del Vice Presidente Francesca Rossi ed ha iniziato i lavori con la prima seduta del 22 agosto 2017.

 

Nel primo anno di attività, la Commissione si è riunita 72 volte di cui

11 in seduta congiunta e precisamente:

1 volta con la Commissione 1^

3 volte con la commissione 2^

1 volta con la Commissione 3^

1 volta con la Commissione 4^

2 volta con la Commissione 6^

4 volte con la Commissione 8^

N. sedute in forma segreta: 1 (analisi situazione Stadio dei 4 Olimpionici)

N. sopralluoghi effettuati: 11 (sopralluogo al mercato rionale di Carrara, Sopralluogo presso centro di aggregazione Saffi per una valutazione sull’eventuale accessibilità per le persone disabili per una verifica degli eventuali miglioramenti e modifiche alla struttura con vista della stessa (congiunta con la commissione 4), sopralluogo presso argine destro torrente Carrione in loc . Avenza nel tratto a valle del ponte di Via Pucciarelli (congiuntamente con la Commissione 8^ e la Regione Toscana), sopralluogo ex mercato coperto Marina di Carrara, sopralluogo Parco Puccinelli a Marina di Carrara, sopralluogo allo stadio Quattro Olimpionici Azzurri (congiunta con la commissione 3); sopralluogo a Marina di Carrara nelle more della realizzazione della Fognatura bianca di Viale XX Settembre alla presenza di Autorità di Sistema Portuale e Capitaneria di Porto, sopralluogo a Sorgnano, Pontecimato,Torano,Fontia e Ficola per verificare le condizioni e le necessarie manutenzioni di viabilità e marciapiedi, sopralluogo in Loc. La Piana a seguito di evento franoso.

 

Sono state eseguite n. 9____ audizioni:

1) Associazione Confcommercio: analisi dell’economia locale e presentazione l’idea del Tavolo di concertazione sul commercio

2) Associazione Confesercenti: analisi dell’economia locale e presentazione dell’idea del tavolo sul commercio

3) Associazioni Confartigianato Commercio: analisi dell’economia locale e presentazione dell’idea del tavolo sul commercio

4) Incontro con il Presidente dell’Ordine degli Architetti di Massa Carrara Arch. Arturo Giusti (congiuntamente con la commissione 6^)

5) FIVA ed ANVA per ricollocazione banchi mercato di Carrara

6) Servizio taxi

7) Audizione IMM per White Carrara Dpowntown;

8) Audizione IMM per Marmotec Hub 4.0

9) Audizione CNA Trasporti La Commissione ha espresso pareri su n. 5 deliberazioni (“Variazione di bilancio di previsione 2017- 2019 (favorevoli 5 – Astenuti 2 – Contrari 0); “Approvazione accordo di programma per la sottoscrizione del protocollo d’intesa sulle modalità di trasferimento per l’erogazione di ulteriori risorse richiamate dalla perenzione per le Zone Franche Urbane” (approvazione all’unanimità);“Approvazione del piano triennale delle opere pubbliche triennio 2018/2019/2020 ed elenco annuale 2018” (favorevoli 5 Astenuti 3);“Approvazione del programma di abbattimento delle barriere architettoniche triennio 2018-2019-2020” (approvazione all’unanimità); Attività incompatibili con le esigenze di tutela e valorizzazione del centro storico di Carrara capoluogo (approvazione unanimità). Date le numerose materie di competenza della commissione, per rendere più agevole la comprensione dei lavori effettuati, sono stati divisi i settori per macroaree:

 

• PIANIFICAZIONE DELL’ECONOMIA DEL MARE

1) E’ stato presentato alla Commissione il nuovo progetto di Accordo tra Comune, Regione Toscana e l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale per quanto riguarda i lotti 1, 2, 3, 4 e 5 del waterfront

2) A seguire sono stati presentati, sia in seduta singola che in seduta congiunta con la commissione 2, il progetto richiesto di individuazione di un metodo di partecipazione riguardante il lotto 3 del waterfront. È stata realizzata una campagna di ascolto alla quale sono state invitate associazioni ambientaliste, rappresentanti di categoria, ordini professionali, inoltre è stato tenuto un incontro aperto a tutta la cittadinanza per portare contributi fattivi che l’Amministrazione comunale ha poi presentato all’Autorità di Sistema Portuale. A seguito di questo passaggio tutti i commissari sono stai poi aggiornati sia dell’avvenuta trasmissione all’Autorità di sistema portuale che ha portato al risultato, molto interessante, di avere un concorso di progettazione in due fasi per la realizzazione del lotto 3 interfaccia porto - città.

3) In una successiva seduta, sempre alla presenza dell’Autorità di Sistema Portuale ma anche della società EXA ENGINEERING di la Spezia è stato presentato l’intervento di dragaggio del Porto di Marina di Carrara, progetto finalizzato al mantenimento dell’efficienza dello scalo, fornendo indicazioni sui tempi e sui costi

 

• FUND RAISING

1) E’ stata svolta un’illustrazione delle opportunità offerte dai bandi di finanziamento comunitari

2) Sono state effettuate quindi numerose commissioni relative ai progetti di Carrara A30, In particolare la commissione ha analizzato i progetti relativi a Palazzo Rosso e Palazzo Pisani. Poi sono stati effettuati una serie di incontri per analizzare gli altri progetti previsti in Carrara A30 quali: resilienza urbana e decoro di Carrara Est e Marina Est, riqualificazione urbana di Via Verdi e tutti gli altri progetti inseriti in Carrara A30

3) Per quanto riguarda le ZFU è stato illustrato il progetto, introducendo i nuovi concetti del DM del 5 giugno 2017, e la commissione ha successivamente deciso di non indicare alcuna riserva finanziaria per quanto riguarda le risorse disponibili

4) Con il dirigente arch. Bessi, la commissione ha analizzato i progetti sulle spiagge libere da lui stesso elaborati nel 2014

5) E’ stato infine presentato il progetto di cooperazione internazionale Future Proche in collaborazione con la Tunisia e la regione Toscana per la promozione della filiera del gesso e del lapideo

 

• SERVIZI INFORMATICI ED INNOVAZIONE TECNOLOGICA

1) Nelle prime sedute della Commissione si è analizzata una piattaforma software finalizzata alla promozione e valorizzazione del territorio

2) Si è poi passato ad esprimere la necessità di riorganizzare l’Ente con il supporto di processi informatici: mettere mano al problema della sicurezza dei dati, la gestione dei nuovi flussi documentali attraverso software aggiornati (vedi j- iride) o nuovi software (come ad esempio quelli dei i lavori pubblici)

 

• LAVORI PUBBLICI

1) Sono state presentate in commissione tutte le variazioni di bilancio di ratifica delle delibere per i lavori alle scuole, per poter intervenire a seguito delle verifiche sismiche

2) E’ stato presentato in Commissione il piano triennale delle opere pubbliche triennio 2018/2019/2020 ed elenco annuale 2018, nonché il programma di approvazione di abbattimento delle barriere architettoniche 2018/19/20 (con successiva espressione del relativo parere prima dell’approvazione in Consiglio Comunale). Inoltre è stato presentato e analizzato il piano triennale delle opere pubbliche 2019/2020/2021.

3) E’ stato analizzato il progetto del palco della Musica alla presenza dell’arch. Masini che ha fornito tutte le spiegazioni sugli interventi da realizzarsi e sui relativi costi

4) In una commissione congiunta con la 8^ è stata analizzata la gestione di AMIA del verde pubblico in quanto il contratto di servizio con Amia è in capo ai Lavori Pubblici in coordinazione comunque con il settore ambiente. E’ stato analizzato tutto il piano per capire il suo funzionamento

5) Si è data comunicazione alla commissione della chiusura della Scuola Media Buonarotti a seguito delle verifiche effettuate che non hanno dato gli esiti sperati, per cui sono stati posti in essere una serie di interventi, tutti realizzati nel periodo estivo, per fare in modo che i ragazzi potessero rientrare in sicurezza nella scuola ad inizio anno

6) E’ stato poi presentato alla commissione il Piano di edilizia scolastica e dei suoi 11 progetti che l’Amministrazione comunale ha elaborato e presentato alla Regione Toscana per partecipare al bando sul piano triennale dell’edilizia scolastica: tra questi ricordiamo interventi di adeguamento sismico e ricostruzione di alcune scuole

7) E’ stato analizzato il progetto della scalinata di san Ceccardo (ex Boccalone) presentata dall’arch. Masini

8) Per quanto riguarda la manutenzione straordinaria di viabilità e marciapiedi, la commissione ha lavorato per trovare un indirizzo comune sulla destinazione dei fondi a disposizione

 

• COMMERCIO,SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA’ PRODUTTIVE

1) Per la zona dell’ex mercato coperto di Avenza è stata fatta un’analisi dell’area e dei progetti che si sarebbero potuti proporre ad oggi per la valorizzazione, analizzando i progetti, uno realizzato da AMIA e l’altro dall’Arch. Locatelli

2) Sul commercio è stato fin da subito effettuato un discorso generale sulla rivitalizzazione del centro storico di Carrara per fare in modo che il commercio riprenda più vigore, creando un tavolo di concertazione permanente

3) E’ stato presentato, congiuntamente alla commissione 1^, il Regolamento Comunale per la prevenzione del gioco d’azzardo patologico

4) E’ stato fatto un continuo aggiornamento sull’area mercatale di Carrara con la distribuzione di progetti grafici per la ricollocazione dei posteggi disegnati nel rispetto delle misure di sicurezza indicate dai Vigili del Fuoco e con il parere di Fiva e Anva, con presentazione della planimetria aggiornata tenuto conto degli incontri avuti con gli enti competenti

5) E’ stata valutata la proposta della ZTL Marina di Carrara (congiuntamente con la commissione 6^) per un limitato periodo invernale nelle giornate di venerdì, sabato ed eventualmente domenica, insieme alla proposta di istituzione della sosta di cortesia a Carrara durante le Festività Natalizie

6) Sono state poi fatte commissioni per valutare le attività incompatibili con le esigenze di tutela e valorizzazione del centro storico di Carrara Capoluogo per avviare un percorso che ha poi portato, sentito anche il tavolo di concertazione, all’approvazione della delibera in Consiglio.

7) La commissione è stata aggiornata puntualmente sull'operato del tavolo di concertazione

8) E’ stato infine presentato il regolamento dei mercati dei produttori agricoli, successivamente approvato dal Consiglio Comunale

 

Per concludere vorrei ringraziare tutti i membri della commissione, titolari e no, per la serietà, l’impegno e la costruttiva collaborazione.

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Fondazione: quando l'interesse politico supera anche le pari opportunità

 

 

Il Gruppo Consigliare M5S esprime tutto il suo dissenso verso il comportamento tenuto dal PD  e dalla vecchie forze politiche nelle occasioni di nomine dei componenti del nuovo Comitato di Indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara.

Regolamento e Statuto della Fondazione prevedono che sia garantita la rappresentatività degli stessi due generi nella misura minima del 30% per ciascuno, ma se rispettare quanto previsto dal regolamento fa saltare le solite vecchie e sporche abitudini di piazzare in posizioni strategiche chi fa politicamente comodo, allora per il PD locale vale la pena calpestare anche il rispetto della parità di genere.

L’amministrazione comunale, per le 4 nomine di sua competenza, ha proposto una rosa di due uomini e due donne, persone anche non vicine al Movimento ma di comprovata esperienza e capacità professionale.

Il PD non ha invece perso il vizio, come già per le nomine di Reti Ambienti SPA che sono state impugnate per il mancato rispetto delle quote rosa dalle amministrazioni a 5 stelle di Carrara e Livorno

Pasticcio analogo per la nomina del rappresentante della Provincia del presidente PD Lorenzetti, che su indicazione della segreteria guidata da Brizzi indicava un uomo nel CDA di Internazionale Marmi e macchine, in violazione delle norme sulla parità di genere.

Anche per le nomine della Fondazione continua col suo modus operandi nella visione della cosa pubblica, gestendo le nomine come una mera partita a scacchi dove cercare di posizionare pedine politicamente utili viene prima del rispetto di statuti, regolamenti e delle pari opportunità, che ad oggi dovrebbero essere garantite anche senza che sia qualcuno ad imporlo, per presa di coscienza della società del superamento di preconcetti e stereotipi. Ma probabilmente il PD resta ancorato al passato in ogni sua mossa, non è in grado di aggiornare le sue azioni per cercare di stare al passo coi tempi su un tema che dovrebbe essere molto caro ad un partito di sinistra.

“Chiedo che sia fatta chiarezza sulla questione delle quote rosa nel comitato Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara - dice la consigliera Barbara Bertocchi, membro effettivo della Commissione pari opportunità progetto donna del comune di Carrara - e sulla mancata applicazione del regolamento sulla percentuale di donne al suo interno che fissa a minimo il 30% la presenza femminile, ricordando come l’equilibrio di genere negli organi di amministrazione e controllo delle società costituisca un passo in avanti verso la realizzazione della democrazia paritaria”.

“Questa situazione ha del paradossale dato che sono state disattese le prescrizioni del regolamento interno della Fondazione che impone il rispetto della presenza di entrambi i generi nel Comitato secondo precisi criteri”  conclude Tiziana Guerra, presidente della commissione sociale del comune di Carrara.

Ci troviamo di fronte a realtà politiche territoriali che calpestano le regole pur di tenere la nuova amministrazione di Carrara fuori dal CDA della Fondazione. È quindi necessario che siano riviste le nomine e sia garantito quanto richiesto dai regolamenti, e il gruppo consigliare M5S si muoverà nelle sedi opportune per far sì che questo sia fatto.

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Carrara, dopo Roma, diventa #NoSlot

Giovedì 27 Dicembre 2018 18:21 Pubblicato in Comunicati stampa

Carrara, dopo Roma, diventa #NoSlot

 

 

Vittoria! Carrara si appresta a dare un segnale forte all'installazione di nuove slot machine nei locali pubblici della nostra città. E lo fa grazie al MoVimento 5 Stelle che ora, alla guida della città e dopo un percorso iniziato quando il MoVimento era ancora opposizione, ha dato i suoi frutti.

 

Gabriele Guadagni, consigliere e Presidente della Commissione Attività Produttive, illustra nel dettaglio cosa prevede il nuovo Regolamento, messo a punto dal M5S e appena approvato all’unanimità del Consiglio Comunale.

 

«Con questo regolamento andiamo ad arginare tutto ciò che consideriamo deleterio per la nostra società e per la salute dei nostri concittadini: la Legge Regionale già prevede delle zone entro cui non si possono aprire sale VLT o installare nuove slot. Zone come ospedali, case di cura, compro-oro, bancomat e via dicendo. Noi queste zone le abbiamo estese aggiungendo musei, biblioteche, cimiteri, uffici postali, e le zone più prestigiose della nostra città, come Palazzo Pisani e Palazzo Rosso, Teatro Politeama e Teatro Animosi, Piccolo Oratorio di Carrara, Palazzo Cucchiari, Palazzo Binelli e Casa Pellini. Entro il raggio di 500 metri da questi punti, oltre a quelli già decisi dalla Legge Regionale, sarà vietata l'apertura di nuove sale slot, oltre all'installazione di ulteriori slot machine negli altri locali pubblici.»

 

«Non solo - prosegue Guadagni -, il nostro Regolamento introduce anche le fasce orarie, che dovrà poi emanare il sindaco con apposita ordinanza. Al di fuori di tali fasce orarie le slot, che siano collocate in Sale apposite o in locali pubblici, dovranno essere spente e inaccessibili agli utenti, private dell’alimentazione e scollegate dal sistema.»

 

Soddisfatta anche la Presidente della Commissione Sociale, Tiziana Guerra, secondo cui «la nostra è la seconda provincia in Toscana, secondo i dati del 2016 emanati dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, per numero di giocate (1221 € pro-capite) e per numero di apparecchi (542, ovvero più di 8 ogni 1000 abitanti). I numeri sono preoccupanti: in Italia, e specialmente nel nostro territorio, la ludopatia è una piaga sociale preoccupante, che rende necessario intervenire per tentare di arginare il problema.

 

Proprio per questo, continua Guerra «poche settimane fa ha preso il via il progetto “NoSlot” che vede coinvolti Amministrazione Comunale, SERD (Servizi per le Dipendenze Patologiche), Liceo Artistico Gentileschi e Scuola del Marmo Tacca, avendo tra le finalità la creazione di un logo per identificare i locali pubblici senza slot-machine, partendo dall’informare i ragazzi sulle conseguenze del gioco d'azzardo patologico per arrivare a sensibilizzare sul tema gli esercenti del nostro territorio.»

 

La nota si chiude con i ringraziamenti che il Gruppo Consiliare rivolge  «agli uffici comunali, ai tecnici nonchè alla nostra avvocatura, che hanno migliorato il nostro lavoro e analizzato eventuali possibilità di ricorso da parte dei concessionari slot. Non poca soddisfazione, inoltre, nel ringraziare anche il Governo che, grazie proprio al Decreto Dignità, ha introdotto il divieto di pubblicità per tutti i concessionari di gioco d'azzardo. Ora anche Carrara, insieme a Roma, si appresta a diventare un Comune #NoSlot.»

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Residenza H24 per giovani-adulti affetti da psicopatologie

 

Risale a circa un anno fa l’apertura del nuovo centro ANFFAS a Carrara in Via Castellaro.

Si tratta indubbiamente di un’eccellenza del settore, sia come struttura che come percorsi di cura per persone affette da psicopatologie.

Purtroppo, però, in questi giorni il Gruppo Consiliare del MoVimento 5 Stelle è stato informato che l’ASL non ha ancora accreditato, e pertanto risulta ancora chiusa, la struttura di assistenza H24.

 

«Riceviamo lamentele sul fatto che non sia ancora stata accreditata la struttura da parte di ASL» dichiara Elisa Serponi, Presidente della 1° Commissione Sanità, che continua «sappiamo che il 15 Novembre c’è stato un incontro tra ANFFAS e ASL proprio per definire l’accreditamento della struttura e, a oggi, dopo più di un mese, non si è ancora mosso nulla. Trovo questo ritardo inspiegabile e chiedo ad ASL di attivarsi quanto prima.»

 

Il Gruppo Consiliare auspica e chiede che si arrivi al più presto all’attivazione dei protocolli necessari per avviare la residenza H24, utile alle famiglie che a oggi si trovano da sole a far fronte alle necessità dei propri cari affetti da disabilità nella speranza di garantirgli una vita degna di essere vissuta, sopportando enormi sacrifici sia personali che economici.

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

La Settimana del Consiglio (3/12-15/12)

Lunedì 17 Dicembre 2018 20:26 Pubblicato in Comunicati stampa

I lavori del gruppo consiliare sono proseguiti nelle ultime settimane con la convocazione delle commissioni permanenti da parte dei rispettivi presidenti, oltre a un Consiglio Comunale in forma solenne.

In questo spazio vi illustriamo i lavori delle commissioni avvenute nelle ultime due settimane, dal 3 al 15 dicembre.

 

La settimana è iniziata con la celebrazione in forma solenne del Consiglio Comunale, convocato lunedì 3 dicembre alle ore 9.30, per la celebrazione della "Festa della Toscana".

 

I lavori delle commissioni, invece, sono proseguiti fin dal primo pomeriggio. Alle 15.30 di lunedì 3 dicembre si è riunita la Commissione Consiliare 2° "Bilancio e Patrimonio" per discutere dei beni immobili non strumentali e del Piano Triennale delle Alienazioni 2019/2021. La stessa commissione si è tornata a riunire il giorno successivo alle 14.30 per affrontare la Fusione Amia-Apuafarma.

Nella giornata di giovedì 6 dicembre, invece, la Commissione ha discusso il parere sul Piano Triennale delle Alienazioni, argomento già affrontato nei lavori di lunedì 3 dicembre.

 

Alle 10 di venerdì 7 dicembre, è stata la volta della Commissione Consiliare 3° "Politiche per il Marmo e Sport" che ha esaminato, congiuntamente con la Commissione 6° “Urbanistica”, i Piani Attuativi dei Bacini Estrattivi.

 

La settimana successiva, invece, è iniziata con la congiunte delle due Commissioni Consiliari 1° "Politiche per la Salute" e 2° "Bilancio e Patrimonio", per discutere la proposta di affidamento in house del servizio di gestione di una parte del trasporto scolastico, di assistenza al trasporto e di manutenzione degli scuolabus, oltre al servizio di refezione scolastica in alcuni plessi scolastici.

 

La Commissione Consiliare 5° "Sviluppo Economico e Attività Produttive" si è riunita invece martedì 11, per affrontare e discutere la situazione del mercato rionale di Carrara.

 

I lavori sugli Orti Urbani proseguono: questa settimana sono stati affrontati nella Commissione Consiliare 2° "Bilancio", che si occupa anche di "Partecipazione e Trasparenza", riunitasi mercoledì 12 e giovedì 13 per discutere la bozza del regolamento per la loro assegnazione e gestione.

 

La Commissione Consiliare 6° "Urbanistica" si è riunita invece venerdì 14 per discutere dell'Art.56bis del Regolamento Edilizio Comunale, ovvero di opere sanabili o non soggette a sanatoria.

 

L'evento metereologico che ha coinvolto il nostro territorio nella giornata del 29 ottobre è stato invece affrontato, con la proposta di delibera di un debito fuori bilancio per i lavori di somma urgenza, nella Commissione Consiliare 2° "Bilancio" durante i lavori di venerdì 14. Nella stessa commissione si è inoltre tornati a discutere della Fusione Amia-Apuafarma

 

Due invece le commissioni esterne: nella giornata di lunedì 10 dicembre la Commissione Consiliare 7° "Cultura e Turismo" ha effettuato un sopralluogo alla biblioteca di Marina di Carrara mentre nella giornata di giovedì 13 i consiglieri della Commissione Consiliare 1° "Politiche per la Salute" hanno fatto un sopralluogo a Palazzo Monterosso.

 

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Pagina 1 di 23

Accedi

Logo

21.03.2019 - 14:30
Luogo: Comune di Carrara

21.03.2019 - 21:15
Luogo: Punto di Incontro M5S Carrara

Attualmente siamo 747 iscritti

Carrara 5 Stelle nel Web

Meetup Carrara

 

 

Canale YouTube

 

Campagne

 

 

Woodstock 5 Stelle

 

Free Assange