Carrara 5 Stelle

Meetup Carrara

Meetup Carrara

Martedì sera il MoVimento 5 Stelle Carrara ha incontrato, per la terza tappa de "La Parola al Cittadino", i residenti di Fossone.

 

Così come a Codena e a Gragnana, anche a Fossone il malcontento dei cittadini verso la nostra Amministrazione Comunale è stato palese.

La viabilità mal gestita e a tratti pericolosa per le forti velocità con cui transitano le auto, i parcheggi che non bastano per tutti i residenti, i canali e la rete fognaria, le isole ecologiche sempre piene, la scarsa illuminazione: sono solo alcuni dei tanti problemi che i residenti ci hanno segnalato.


Presenti all'incontro anche i tre consiglieri comunali del MoVimento 5 Stelle, tra cui Federico Bonni che ha aggiornato i residenti di Fossone sulla Residenza Sanitaria Assistenziale, da troppi anni ancora ferma in costruzione, affinchè la Regione dia risposte adeguate e puntuali alla popolazione anziana. Mobilitato quindi, per riuscire a sbloccare la situazione e poter risolvere il problema, anche il consigliere regionale del gruppo M5S Giacomo Giannarelli.

 

Un dato di fatto, strettamente politico, è emerso con la presenza di alcuni consiglieri del Consiglio dei Cittadini di Carrara Adiacenze: così come tanti residenti si sono visti respingere da un ufficio all'altro, da un assessore all'altro, anche i Consigli dei Cittadini sono rimasti inascoltati dalla nostra Amministrazione.

Ennesimo sistema, da noi denunciato a suo tempo, di come i "Consigli dei Cittadini" non avrebbero funzionato e avrebbe solo allontanato i cittadini dalla politica, lasciandoli inascoltati.

 

Noi continueremo ad ascoltare le segnalazioni dei residenti di tutte le zone della nostra città, per poter così affrontare le singole criticità e cercare insieme le possibili soluzioni, a breve e a lungo termine, nell'ottica di un'Amministrazione a 5 Stelle.

 

Martedì 2 agosto, a partire dalle ore 21.00, incontreremo i residenti di Sorgnano in Piazza Buratti di fronte alla Chiesa.

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

Si è svolto martedì sera a Gragnana il secondo incontro de "La Parola al Cittadino", che vede il MoVimento 5 Stelle di Carrara incontrare i cittadini delle frazioni a monte e dei quartieri della nostra città, a cui hanno preso parte diversi residenti, raccontandoci i problemi del paese: le frane a monte e a valle del paese, il depuratore, la raccolta differenziata e soprattutto  la viabilità e il passaggio dei camion provenienti dalle cave del Sagro.

 

Approfittando quindi della presenza dei residenti, abbiamo potuto constatare i danni subìti dalle case del paese, spesso "toccate" dai camion che viaggiano a velocità sostenuta nonostante la strada sia piuttosto stretta, e la paura dei residenti che, con le vibrazioni dei camion, temono l'aumentare del sistema franoso che già coinvolge Gragnana e le zone circostanti.


Il MoVimento 5 Stelle si è battuto in Consiglio Comunale prima chiedendo la realizzazione di una viabilità alternativa dal Sagro (bocciata dalla maggioranza che ora ne vuole la realizzazione) poi proponendo alla giunta di rinunciare al transito dei camion del marmo da Castelpoggio, Gragnana e in città a causa del danno alla salute dei cittadini, dei rischi di un tale traffico e delle ordinanze del tribunale di Massa.


Per ultimo, i residenti si sono dichiarati stupefatti della pulizia effettuata in giornata dei cassonetti dei rifiuti nell'area del posteggio, la stessa area da noi pubblicizzata nei giorni scorsi come luogo dell'incontro coi residenti.

 

Ringraziamo pertanto Amia per la pulizia effettuata, sperando che questo sia un primo passo verso l'eliminazione delle cosiddette "isole ecologiche" e che anche nelle frazioni a monte venga potenziato il servizio di raccolta degli ingombranti su chiamata, così come avviene nel resto del territorio comunale, e soprattutto la raccolta porta-a-porta dei rifiuti.

 

Martedì 26 luglio, l'incontro del MoVimento 5 Stelle di Carrara con i cittadini si terrà a Fossone, a partire dalle ore 21.00.

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

APUAFARMA: BASTA CON I DISSERVIZI. PRETENDIAMO RISPETTO PER I LAVORATORI, PER I BAMBINI E PER I LORO GENITORI!


In merito alle ultime vicende di Apuafarma e alle ultime deliranti risposte dell'Amministratore Unico Volpi, prendiamo atto che rappresentano il nulla, non risolvono i problemi ad oggi noti e vantano un allineamento del bilancio che, ad oggi, non si sa come sia avvenuto, vantando al tempo stesso una felicità dei dipendenti non sempre riscontrata, come non saranno sicuramente felici le tre cuoche di EstateRagazzi assunte a tempo indeterminato, escluse per la sola colpa di essere parzialmente inabili e accusate di precludere il servizio stesso, come se la colpa dei disservizi di Apuafarma fosse la loro.

 

Disservizi di Apuafarma già noti ai quali si aggiunge il CentroAnch'io a cui, per via della razionalizzazione dei costi previsti da Apuafarma, l'orario ha avuto una diminuzione passando da 143 a 60 ore settimanali, causando così un taglio dei servizi di oltre il 50%, a discapito dei ragazzi diversamente abili che avrebbero tutto il diritto di usufruire di attività didattiche formative adeguate e, soprattutto, già pagate dai loro genitori.

 

Come già ribadito più volte, forse l'Amministratore Volpi, è abituato a confrontarsi in realtà diverse, come il mondo delle Scommesse e delle Slot Machine, essendo anche Amministratore della RomagnaGiochi, e che nulla c'entrano con i servizi socioeducativi di cui Apuafarma dovrebbe occuparsi, senza avere al suo interno amministratori in conflitto d'interessi.

 

Alla luce di tutti questi fatti e di tutti questi problemi, di una gravità sempre più imbarazzante, oggi come ieri, sarebbe necessario dall'Amministratore Unico Volpi un'inversione di rotta o, preferibilmente, le sue dimissioni.

 

Non ci meravigliamo del silenzio (assenso) del Partito Democratico e dei partiti di maggioranza, che ancora nulla dicono in difesa dei più deboli, ma anzi approfittano sempre della risoluzione dei problemi per poter poi apparire sui giornali.

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

CODENA E LA DISCARICA A CIELO APERTO: UNO DEI TANTI PROBLEMI NON RISOLTI, O RISOLTI A META'

 

Si è svolto ieri sera a Codena il primo dei tanti incontri itineranti che il MoVimento 5 Stelle Carrara farà fino a ottobre, per incontrare i cittadini e ascoltare, direttamente da loro, le problematiche ancora da risolvere nel loro quartiere e nella città.

 

Il problema principale e annoso che gli abitanti di Codena hanno evidenziato è il degrado della cosiddetta isola ecologica nel parcheggio di Via Donatello. Problema che purtroppo conosciamo molto bene, visto che dal 2012 con interventi in consiglio comunale del nostro consigliere Matteo Martinelli e richieste di commissioni consiliari dedicate, abbiamo denunciato assieme ad altri consiglieri quello scempio causato soprattutto da persone e aziende provenienti da fuori che utilizzano in parcheggio come una vera e propria discarica. Recentemente, con il video del 1° luglio del consigliere del M5S De Pasquale, abbiamo nuovamente documentato la sconcertante situazione, rilevando anche la presenza di materiale che sembrerebbe essere amianto.

 

Troviamo sorprendente che l’amministrazione e Amia spa non siano state in grado in questi anni di risolvere il problema e che, nonostante i ripetuti solleciti, non abbiano neppure provveduto a mettere in atto le iniziative necessarie a contenerlo quali il posizionamento in quell’area di telecamere idonee a rilevare i comportamenti incivili e sanzionarli come previsto dalla legge. Ancor più vergognoso è stato il tentativo di addossare ai codenesi responsabilità non loro, dato che, se mai, sono vittime dell’incompetenza dell’amministrazione.

 

Nonostante la pulizia del luogo annunciata dall’amministrazione a mezzo stampa pochi giorni fa, abbiamo notato anche la presenza di materiale che sembrerebbe essere amianto, lì già da qualche mese, e, cosa non meno grave, alla presenza dei bambini che puntualmente usano il parcheggio per giocare e dei turisti che usano il parcheggio per ammirare e fotografare i nostri monti.

 

Il prossimo incontro del MoVimento 5 Stelle di Carrara si terrà martedì 19 luglio dalle 21.00 a Gragnana.

 

+++ Video del consigliere De Pasquale all'isola ecologica/discarica di Codena (1 luglio 2016): www.facebook.com/M5S.Carrara/videos/873347742799233/

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

LA CITTA’ CHE, PER VOSTRA INCOMPETENZA, NON RIESCE A RIPARTIRE

 

Era dicembre del 2015 quando il sindaco Zubbani e il vicesindaco Fambrini annunciarono la presentazione, da parte del Comune di Carrara, di svariati progetti di riqualificazione urbana perpoter così attingere ai fondi POR CReO messi a disposizione dalla Regione Toscana.

 

E’ notizia di questi giorni, invece, che la Regione Toscana non ha selezionato Carrara tra quelle 8 città che usufruiranno dei quasi 50 milioni di finanziamento messi a disposizione dalla Regione.

 

Senza escludere che la valutazione della Regione spesso tiene conto non solo delle finalità dei progetti che vengono presentati e per cui si richiedono i finanziamenti ma, anche, di come i progetti stessi vengono scritti e presentati.

 

L'esclusione di Carrara, quindi, indica probabilmente il basso livello nella preparazione dei progetti da parte del Comune, tale da causarne l'esclusione stessa dei progetti presentati da quelli ammessi a finanziamento.

 

Il sindaco, dal canto suo, era sicuro che Carrara avrebbe avuto accesso a una parte di quei 50 milioni messi a disposizione dalla Regione, e che «se tutto andrà in porto come speriamo, entro il 2021 i progetti saranno completati», come disse il vicesindaco Fiorella Fambrini.

 

Palazzo Saffi, l’illuminazione del centro città, l’Accademia, i laboratori di scultura, i fondi per giovani artisti, il recupero di Via Verdi, erano solo alcuni dei progetti presentati dalla nostra Giunta.

 

Ora che la Regione Toscana ha escluso i progetti presentati dall’Amministrazione dalla graduatoria di quelli ammessi al finanziamento, e ha messo Carrara fuori gioco, ci viene naturale chiederci: come intende l’Amministrazione porre rimedio alla mancanza fondi?

Lascerà il degrado del centro storico e i progetti previsti per la città nel cassetto, in attesa che la “patata bollente” passi alla nuova Amministrazione Comunale? Oppure, cosa auspicabile per il bene dei nostri concittadini, metterà in piedi soluzioni alle problematiche più urgenti per cui aveva richiesto l’utilizzo dei fondi?

 

(Integrale del Comunicato Stampa inviato l’11 luglio 2016 in esclusiva a Il Tirreno)

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

Camion dal Sagro: 6 mesi o 5 anni?

Domenica 10 Luglio 2016 13:00 Pubblicato in Comunicati stampa

CAMION DAL SAGRO: 6 MESI O 5 ANNI?

 

Si è tenuta questa mattina la Commissione Marmo del Comune di Carrara che, alla presenza del sindaco, ha esaminato il protocollo d'intesa relativo alla viabilità dal Monte Sagro e che consentirebbe ai camion di attraversare la città.

 

Il sindaco, dal canto suo, ha specificato che l'impegno che intende prendersi è di soli 6 mesi, per un totale di 5 transiti a pieno carico, e che tali 6 mesi non saranno da lui prorogati.

Nel protocollo d'intesa, tuttavia, si parla di un tavolo di concertazione che si rivedrà ogni 6 mesi e, detto tavolo, avrà una durata di 5 anni prorogabili.

Abbiamo forti perplessità, alla luce di quanto scritto nel protocollo d'intesa, nel credere alle parole del sindaco.

 

Il sindaco, inoltre, non ha perso attimo per difendere questo protocollo: secondo lui, infatti, le motivazioni per cui ci opponiamo a questo protocollo non sono la salute dei cittadini o il rispetto dell'ambiente, bensì ne staremmo approfittando per voler chiudere, in rapida successione, tutte le cave, dal Sagro a Carrara.

 

Approfittiamo, quindi, delle parole del sindaco per ricordargli che il MoVimento 5 Stelle locale non intende chiudere le cave: il moVimento 5 Stelle di Carrara ha, in vari momenti, speso parole di condanna verso quelle cave che andrebbero sospese o caducate per via del mancato rispetto delle leggi nazionali, regionali e dei regolamenti comunali. Ma non chiuse.

 

Il consigliere Francesco de Pasquale ha inoltre ricordato al sindaco che sulle spalle del Comune grava una sentenza del tribunale di Massa (sezione distaccata di Carrara) che impone, al Comune stesso, di vietare "il passaggio nel centro abitato dei mezzi che non siano transitati per l’impianto di lavaggio": questo protocollo rispetta la sentenza del giudice Pulvirenti o, come noi supponiamo, la scavalca?

 

Il sindaco è, fino a prova contraria, il primo responsabile della condizione di salute della popolazione eppure, dal canto suo, il livello occupazionale ha la precedenza sulla salute dei suoi concittadini e sulle condizioni ambientali delle zone che saranno attraversate dai camion.

 

Anche noi, da sempre, siamo a difesa dei livelli occupazionali di tutti i lavoratori, compresi quelli del marmo (vedi la proposta di legge della Sen. Sara Paglini sulla pensione anticipata per i cavatori), ma non a discapito della loro salute e di quella degli abitanti.

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

LA PAROLA AL CITTADINO - Il M5S Carrara diventa itinerante

 

Partirà domani e durerà fino a fine settembre, organizzato dai portavoce e dagli attivisti del meetup di Carrara, una serie di incontri nelle frazioni a monte e nei quartieri della nostra città.

 

Questa la proposta del MoVimento 5 Stelle, per ascoltare dalla viva voce dei residenti le problematiche, i dubbi e, perché no, le critiche, atte ad accogliere proposte per migliorare la qualità della vita di tutti noi cittadini.

 

Ciascuno degli argomenti proposto dai presenti all'evento sarà discusso con i consiglieri comunali del MoVimento 5 Stelle e con gli attivisti, nelle località indicate, tutti i martedì a partire dalle ore 21.

 

I primi incontri del MoVimento 5 Stelle di Carrara con i cittadini sono previsti a Codena (domani, martedì 12 luglio), a Gragnana (martedì 19 luglio) e a Fossone (martedì 26 luglio).

 

Il calendario completo aggiornato è il seguente:

12/07/2016 - Codena (Piazza Fratelli Rosselli)

19/07/2016 - Gragnana (luogo da stabilire)

26/07/2016 - Fossone (luogo da stabilire)

02/08/2016 - Sorgnano (luogo da stabilire)

09/08/2016 - Bonascola (luogo da stabilire)

16/08/2016 - Torano (luogo da stabilire)

23/08/2016 - Battilana (luogo da stabilire)

30/08/2016 - Miseglia (luogo da stabilire)

06/09/2016 - Fontia (luogo da stabilire)

13/09/2016 - Avenza (Piazza Finelli davanti Torre Castruccio)

20/09/2016 - Bedizzano (luogo da stabilire)

27/09/2016 - Bergiola (luogo da stabilire)

04/10/2016 - Marina di Carrara (luogo da stabilire)

 

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

CAMPUS ESTIVI E DISORGANIZZAZIONE: ORA BASTA ALL’INCOMPETENZA!

 

E' notizia di questi giorni l'ennesima disorganizzazione di Apuafarma ai danni dei cittadini carraresi. Una disorganizzazione che, purtroppo, si ripercuote sui nostri concittadini più piccoli.

 

Troviamo sconcertanti non solo le modalità di accesso al servizio, ma anche i tempi con cui Apuafarma ha avvisato i genitori dei bambini della mancanza di posto, ovvero a pochissimi giorni dall'inizio dei Campus estivi.

 

Il bando per il campus estivo è, fin da subito, partito in modo sbagliato: notizia del 4 giugno che il campus avrebbe avuto luogo, e pochi giorni di tempo per i genitori dei bambini per poter far domanda e pagare la relativa quota per poi, a pochi giorni dall'inizio del campus, vedersi rifiutare l'ospitalità per mancanza di posti.

 

Se è vero che dei 210 posti messi a disposizione, di cui 40 "bloccati" dal Servizio Sociale per cause già segnalate, solo 170 potevano essere messi a disposizione dei cittadini, ci chiediamo come mai l’Amministrazione, non appena il numero di iscrizioni ha raggiunto le 300 richieste, tra l'altro sempre più crescenti, non abbia da subito bloccato i pagamenti delle quote e non abbia avvisato, per tempo, i genitori dei bambini.

 

Apprezziamo la volontà dell’Amministrazione di restituire le somme già spese dai genitori, ci mancherebbe altro fosse diversamente, ma non apprezziamo la superficialità con cui l’Amministrazione sta affrontando l'erogazione dei servizi sociali che, invece, andrebbero affrontati e programmati con estrema serietà e competenza.

 

Il rimborso, che non comprende le spese postali e la perdita di tempo dei genitori, non è sufficiente.

 

I genitori, e i bambini soprattutto, meritano competenza e serietà nelle attività che li riguardano.

 

Ci auguriamo che l’Amministrazione ponga al più presto le sue scuse non solo ai genitori, ma anche a quei bambini che questa estate non parteciperanno al Campus solo e soltanto per la negligenza di chi ci governa.

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

SOS Carrara: no ai passaggi di camion in città

Martedì 21 Giugno 2016 17:50 Pubblicato in Blog

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato del Comitato SOS Carrara

 

Si torna a parlare del passaggio dei camion dei sassi nel centro urbano.

 

Un accordo tra il Comune di Carrara, il Comune di Fivizzano e il Parco delle

 

Apuane prevede la riapertura delle cave del Sagro – Borla. Così in mancanza di

 

percorsi alternativi il transito dei camion, un centinaio circa, partendo da

 

Campocecina percorrerà Castelpoggio, Gragnana, viale Potrignano, Torano fino

 

alla strada dei marmi.

 

S.O.S. Carrara dice no a questo progetto perché non vede alcun vantaggio per i

 

cittadini, anzi vede tornare i vecchi gravi problemi già sperimentati nel recente

 

passato e la totale disattesa di una sentenza, la prima, del giudice Bartolini che

 

vietava il transito dei camion provenienti dalle cave del Sagro in quanto

 

proprietà e pertinenza del Comune di Fivizzano. Questi i motivi della nostra

 

opposizione:

 

1) È stata costruita una strada dei marmi il cui pagamento peserà sulle spalle dei

 

cittadini di Carrara per i prossimi 30 anni e di nuovo ci troviamo ad essere invasi

 

da un traffico che contribuirà ad innalzare il livello delle dannosissime polveri

 

sottili.

 

2) Il tratto di strada di competenza del Comune di Carrara (Campocecina –

 

Castelpoggio) danneggiato dal traffico pesante, costa ai cittadini carraresi

 

40.000€ l’anno per riparazioni.

 

3) L’unico polmone verde ancora godibile subirà un brusco degrado così come i

 

paesi a monte di Castelpoggio, Gragnana e Torano come già purtroppo

 

sperimentato negli anni passati senza parlare del percorso di viale Potrignano

 

dove ci sono 2 asili, una scuola elementare ed una casa di riposo.

 

Per questo le mamme degli alunni delle scuole materne ed elementari, già

 

allertate, per la salute dei propri figli, si opporranno decisamente alla riapertura

 

al traffico dei camion di Fivizzano come d’altronde ha già fatto la sindaca di

 

Fosdinovo rispettosa dei diritti e della salute dei propri cittadini. Non ci

 

meravigliamo dunque che, di fronte a tanta miopia dei nostri amministratori

 

avanzino movimenti che promettono di cambiare la politica del territorio a

 

favore dei cittadini sempre indifesi di fronte a speculazioni fatte passare come

 

progetti sociali e di incremento del lavoro.

 

Carrara, 16/06/2016

 

COMITATO S.O.S. CARRARA

 

 

Avvenuta consegna dei defribillatori

Martedì 21 Giugno 2016 17:35 Pubblicato in Comunicati stampa

 

Sabato 18 Giugno,  si è svolta la consegna dei tre defibrillatori semiautomatici (DEA) installati nel Comune di Carrara, dei cento che sono stati acquistati grazie al taglio degli stipendi dei consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Toscana.


Spiega il senso dell'iniziativa il consigliere regionale del M5S Cantone: "E' una tappa del percorso che ci porterà a completare il giro della toscana per dare 100 defibrillatori. I soldi che vengono riconosciuti come indennità ai consiglieri regionali sono delle cifre indecorose, 7000 o 8000 euro in più al mese sono cifre che non possiamo trattenere, così restituiamo i soldi ai cittadini"


La consegna avviene con una brevissima cerimonia nella frazione di Fontia, dove viene installata una delle apparecchiature. La località non è scelta a caso, in quanto si tratta di uno splendido piccolo e antico borgo, ricco di storia, ma abbandonato dalle istituzioni e condannato all'oblio come molte altre perle toscane, che - per bellissime - rappresentano un piccolo bacino di votanti troppo piccolo. Una metafora vivente di una politica che guarda solo ai voti e agli interessi di partito.


La portavoce al senato Paglini lancia la sfida alle altre forze politiche: "Cambiamo le cose a partire prima di tutto dal nostro stesso comportamento, io sfido qualsiasi altro politico a restituire metà del suo stipendio e l'eccedenza dei rimborsi spese"


Laconico Il consigliere regionale Giannarelli che preferisce lasciare parlare i fatti: "se è vero che l'esempio vale più di mille parole oggi siamo qui per dare un buon esempio."


La piccola comunità accoglie la delegazione dei cinque stelle con torte e dolciumi preparati in casa, rendendo festosa l'atmosfera al termine della consegna.


MoVimento 5 Stelle Carrara

 

Pagina 8 di 46