Carrara 5 Stelle

Lunedì 04 Giugno 2012 21:13
Valuta questo articolo
(4 voti)

Il Movimento 5 Stelle sull'elezione del Vice Presidente del Consiglio Comunale

A quanti in questi giorni attaccano il nostro portavoce Matteo Martinelli con false illazioni vogliamo semplicemente rispondere che non abbiamo accettato la spartizione delle cariche che ci era stata proposta dai partiti dell'opposizione. Siamo contrari ad ogni logica di spartizione. Dopo le elezioni, sono state fatte 2 riunioni del Movimento 5 Stelle a proposito delle varie nomine, e come è prassi, il tutto è stato deciso dall'assemblea.

 

La decisione è stata quella di chiedere la carica di Vicepresidente del consiglio, non solo per venire puntualmente a conoscenza di tutti i documenti ufficiali in modo da diffonderli via web ed aprire le discussioni a tutti i cittadini sul proprio forum ma anche per esercitare una funzione politica fondamentale di controllo sulla tempestività ed opportunità degli OdG che via via saranno discussi dal consiglio comunale.

 

In questa assemblea successivamente è stato deciso il candidato alla Vice Presidenza, tra i 3 consiglieri del Movimento. I partiti della falsa opposizione partono da logiche di carriera politica e di ambizioni personali che ci sono del tutto estranee. Il mandato dei nostri consiglieri è vincolato alla costante verifica dei cittadini e degli attivisti del Movimento ed è sempre revocabile. E' quindi evidente che non ci interessano i "ruoli prestigiosi". I nostri consiglieri non sono "giovani rampanti" in ricerca di notorietà, visibilità e carriera politica.

 

Purtroppo la partitocrazia locale non ha compreso che Matteo e gli altri consiglieri non sono in cerca di carriere, né tanto meno intendono farsi cucire addosso abiti disegnati su misura da altri; il loro unico interesse è stato che il Consiglio Comunale rispettasse la volontà degli elettori e che la maggioranza, per rispetto alle istituzioni, non si arrogasse di decidere su un ruolo che, per la regola del buon senso, spetta all'opposizione.

 

La serenità di Matteo Martinelli, immediatamente riconosciuta e apprezzata pubblicamente dal Presidente del Consiglio Comunale, con cui ha accettato la scelta di procedere alla terza votazione, non può che avvalorarne lo spessore come persona, come cittadino. Ha subito dimostrato di non essere un politichetto a caccia di poltrone.

 

Ricordiamo infatti che al termine della seconda votazione, la Presidenza ha preferito non applicare l’articolo dello Statuto comunale che prevede, in caso di pareggio, che la Vice presidenza sia attribuita al consigliere che ha ottenuto la maggiore "cifra elettorale individuale" alle elezioni.

 

A noi sembra molto chiara la ratio dello Statuto, premiare il candidato che aveva ricevuto il consenso maggiore alle elezioni, cioè Matteo Martinelli. Per rispetto delle istituzioni democratiche Matteo ha messo a verbale il proprio dissenso, accettando la decisione di procedere a una nuova votazione.

 

Come sia finita la terza votazione, con il centro sinistra che vota a favore del candidato di Berlusconi, oramai è storia. Non è stato un bel inizio per il Consiglio Comunale di Carrara vedere la maggioranza di centro sinistra che interviene in sostegno del consigliere PDL e riesce così a fargli ottenere una carica che senza questo "aiutino" non avrebbe mai potuto prendere. E' stata, in termini sportivi, una "invasione di campo": infatti per prassi questa scelta – essendo di garanzia per l’opposizione – viene lasciata all’opposizione.

 

Infine, a quanti ci hanno accusato di non essere intervenuti sul tema della validità delle elezioni e ai giornalisti che gli danno credito vogliamo suggerire di prestare maggiore attenzione alla seduta del Consiglio, se erano presenti, oppure di informarsi meglio, se parlano per sentito dire, in quanto il Movimento, solo il Movimento, ha sottolineato la presenza di ombre che gravano sulle recenti elezioni e ha invitato l’amministrazione a fare luce sulle irregolarità diffuse emerse dagli scrutini in tutte le sedi istituzionali; abbiamo inoltre condannato il comportamento becero tenuto da candidati che hanno abusato di spazi elettorali, invaso la città con manifesti abusivi, utilizzato a fini personali associazioni di volontariato e mezzi di servizi pubblici essenziali.

Ultima modifica Lunedì 04 Giugno 2012 22:16

Accedi

Logo

21.05.2019 - 15:30
Luogo: Comune di Carrara

22.05.2019 - 17:30
Luogo: Comune di Carrara

Attualmente siamo 750 iscritti

Carrara 5 Stelle nel Web

Meetup Carrara

 

 

Canale YouTube

 

Campagne

 

 

Woodstock 5 Stelle

 

Free Assange