Carrara 5 Stelle

Venerdì 03 Febbraio 2012 12:44
Valuta questo articolo
(7 voti)

Contratto marmo

COMUNICATO STAMPA del 03/02/2012

 

 

Contratto marmo

 

E’ da inizio anno che continuano a ripresentarsi voci sempre più insistenti su un imminente accordo sulle tariffe del marmo e sulle concessioni.  Come Movimento 5 stelle ci pare opportuno prendere posizione su quello che rappresenta uno dei punti focali della nostra economia ma anche uno dei punti cardine del ns. Programma elettorale per la città di Carrara.

 

In primo luogo ci sembra paradossale che le decisioni su una questione così importante debbano essere prese da un consiglio comunale che andrà a scadenza di mandato tra pochi mesi: hanno avuto 5 anni per legiferare e non l'hanno mai fatto. In secondo luogo abbiamo l’impressione che , viste le cifre riportate dalla stampa locale e dalle notizie trapelate dal palazzo, non si tratti altro che del tentativo maldestro di offrire prostrati un ulteriore regalo alle principali lobbies industriali del monte accompagnato dall'ennesimo danno alle casse comunali. In ultima istanza questa fretta e la tempistica si configura come l’ennesimo gigantesco spot elettorale.

 

Ricordiamo che al Comune non sarebbe servito inventarsi nulla, sarebbe bastato mettere in pratica la Legge Regionale (e cioè il canone deve basarsi sul 10% del valore di mercato), oppure alla mal parata, mettere in pratica la Legge Comunale approvata nel 2005 che fissava il canone all’8% anzichè al 10% fissato dalla Regione. Si parla invece di continuare con un tariffario che non corrisponde al reale valore di mercato, fatto di accordi con i singoli imprenditori, creando un danno ai cittadini ed andando contro la L. 724/94.

 

Per quanto riguarda le concessioni, ricordiamo che dal 1995 ne sono state rilasciate solamente 3 e che fino ad oggi le varie amministrazioni non si sono mai impegnate in tal senso, ma addirittura hanno operato in contrasto alla sentenza della Corte Costituzionale .

 

Prendendo spunto dalle dichiarazioni del Presidente di Assindustria, il M5S vuole chiarire che non individua nei proprietari delle concessioni di cava dei nemici ma esige soltanto il rispetto della legalità, del patrimonio comunale e della salute pubblica, come peraltro è normalmente richiesto a tutti.

 

In conclusione Il M5S chiede che le trattative sui contratti e sulle concessioni siano lasciate come primo impegno per il nuovo governo comunale.

 

Ai cittadini chiediamo di vigilare, perchè un accordo in extremis con un aumento minimo di pochi milioni di euro non sarà un successo ma significherà un danno per le finanze comunali ed un laccio per l'economia dei prossimi 20 anni.

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Ultima modifica Venerdì 03 Febbraio 2012 13:06

Accedi

Carrara 5 Stelle nel Web

Meetup Carrara

 

 

Canale YouTube

 

Campagne

 

 

Woodstock 5 Stelle

 

Free Assange