Carrara 5 Stelle

Comunicati stampa
Comunicati stampa

Comunicati stampa (353)

Rispondiamo all’appello della Associazione Albergatori di Massa Carrara apparso sulle pagine dei giornali cittadini Domenica 22 Aprile, nel quale il presidente Claudio Lotto lamenta - giustamente - la scarsa attenzione rivolta dalla politica al settore turistico e di come nessuna forza politica pare interessarsi alla penuria di strutture ricettive. Leggendo il programma del MoVimento 5 Stelle, l’associazione albergatori potrà constatare come il turismo sia un elemento centrale del piano di rilancio della città di Carrara a cui non solo viene dedicato un apposito capitolo, ma è il perno attorno al quale ruotano molti punti anche di altri capitoli, come ad esempio l’urbanistica, il marmo e la mobilità.

 

Il MoVimento 5 Stelle di Carrara non solo auspica un aumento delle strutture ricettive, ma ha scritto in nero su bianco nel proprio programma che intende promuovere e facilitare la riconversione del patrimonio edilizio esistente in strutture ricettive. Invitiamo il presidente Lotto e gli albergatori a partecipare alla conferenza stampa che si terrà Giovedì 26 Aprile alle ore 12 presso la Sala di Rappresentanza del Comune di Carrara durante la quale, oltre a quello sulla Connettività,  verrà esposto il capitolo del programma relativo al Turismo.

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

 

Il Movimento 5 Stelle Carrara, raccogliendo le idee dei cittadini e delle associazioni, ha realizzato, anche per quanto riguarda le politiche sociali e il terzo settore, un programma serio e fattibile.

Il benessere e la grandezza di una comunità si misurano anche da quanto essa riesce a prendersi cura dei più deboli, cercando sempre di capire e risolvere i motivi del disagio che una persona vive. E' necessario assumere la consapevolezza politica e culturale che le pratiche inclusive non rispondono solo ai bisogni di chi è escluso e messo ai margini, ma rispondono anche al bisogno di sicurezza che ognuno desidera.

Le politiche sociali devono intrecciarsi anche con le scelte urbanistiche, con la cultura, con i percorsi partecipativi, con l'ambiente e con i trasporti, al fine di poter ottenere quella città accogliente, orgoglio per ogni suo cittadino.

Poiché bisogna uscire da un'idea di sociale frutto solo dell'emergenza, ed iniziare delle vere politiche frutto di corretta pianificazione e conoscenza del territorio, è necessario monitorare continuamente i disagi nascosti e le nuove povertà. Siamo consapevoli che la crisi sta mettendo in difficoltà molte famiglie, per questo cercheremo di potenziare, anche in collaborazione con i soggetti attivi sul territorio, le strutture di accoglienza già esistenti (case famiglia, centri di ascolto, centri di distribuzione del vestiario e mense). Per garantire che lo scandalo delle persone che non hanno una casa possa ridursi drasticamente, anche l'edilizia popolare sarà oggetto della nostra

attenzione cercando di riutilizzare il patrimonio sfitto della città e promuovendo le strutture di co-housing.

Tra le varie proposte del programma, il Movimento 5 Stelle porrà grande attenzione alla maternità incentivando la cura del bambino economicamente ed ecologicamente sostenibile, potenzierà le strutture destinate all'infanzia ponendo anche una particolare attenzione ai problemi di disabilità.

Sarà continua, inoltre, l'attenzione nei confronti dei giovani e degli anziani attraverso opportunità di formazione, il potenziamento dei centri di aggregazione, sostenendo e ampliando le opportunità di volontariato, assegnando orti comunali e locali comunali in disuso per attività artistiche, musicali e culturali.

Saranno favoriti i progetti di integrazione sociale, interculturale ed economica tra migranti e comunità locale, i progetti di educazione alla tolleranza reciproca e alla lotta ai fenomeni di bullismo. E saranno promossi anche quei percorsi per la presa di coscienza sullo sfruttamento e l'uccisione degli animali.

Lo strumento del Bilancio Partecipato permetterà poi a tutti i cittadini e a tutte le associazioni di promuovere e scegliere, attraverso una votazione, specifici progetti sociali.

Il Movimento 5 Stelle infine fa presente che con delusione non capisce l'opportunità di schierare politicamente, per mero calcolo politico, associazioni di volontariato che sono, per storia, per importanza e per servizio svolto, patrimonio di tutta la comunità carrarese.

 

 

Il Movimento 5 Stelle Carrara si propone di sostenere l'economia solidale quale concreta opportunità per il nostro territorio.
Questo può realizzarsi attraverso un recupero di una delle strutture che nel recente passato ospitava il mercato coperto, assegnando la struttura senza sprecare risorse pubbliche e attraverso un bando pubblico completamente trasparente, democratico e non assistenziale, destinato ai soggetti che operano nell'ambito dell'economia solidale.

Gli obiettivi che si possono raggiungere sono molteplici: in primo luogo si possono recuperare strutture di fatto abbandonate e riassegnarle alle loro funzioni economico-sociali rilanciando anche il tessuto urbano, al tempo stesso si permette di salvaguardarle da eventuali appetiti di speculazione edilizia.

In questi anni la finanza speculativa -afferma Matteo Martinelli, portavoce candidato sindaco del Movimento 5 Stelle- ha dimostrato ancora di più il suo lato negativo e ha messo in risalto quanto sia importante riporre l'attenzione all'economia reale. Proprio per questo e sulla base delle numerose esperienze positive esistenti in Italia è bene che anche a Carrara ci siano spazi dedicati a quelle forme di economia solidale che rimettono al centro del proprio operare le donne e gli uomini con i loro progetti e le loro storie, le loro relazioni e l'ambiente in cui vivono.

Sarà possibile così dare più spazio all'agricoltura biologica vista anche la fortunata esperienza del mercatino di Piazza delle Erbe, che va valorizzato e potenziato inserendolo tra i mercati "consuetudinari" del Comune di Carrara e affidando la sua gestione alla locale associazione dei produttori biologici.
Soprattutto sarà poi possibile creare laboratori di trasformazione per i produttori biologici, spazio che in provincia manca ancora. Da non sottovalutare poi le ricadute positive in termini di tutela e recupero del territorio e del paesaggio grazie a un incremento dell'agricoltura biologica. E' noto infatti che negli ultimi anni lo sforzo congiunto dei produttori biologici e dei consumatori consapevoli ha consentito di recuperare all'agricoltura terreni abbandonati e di dare un lavoro produttivo che salvaguardia l'ambiente e la salute delle persone.

Sarà inoltre possibile dare spazio ai prodotti del commercio equo e solidale, ai prodotti provenienti dalle terre confiscate alle mafie, alla finanza etica, al turismo responsabile e sostenibile, alle cooperative sociali, e a tutte quelle imprese certificate etiche e ecologiche.

Sostenere questo tipo di economia, significa far crescere nei cittadini una sensibilità economica ancor più legata ai temi della sostenibilità ambientale, del consumo critico, della solidarietà, della legalità e della trasparenza.

Da non sottovalutare infine l'opportunità di creare tutte quelle condizioni idonee alla nascita di un distretto di economia solidale che potrebbe migliorare, anche da un punto di vista qualitativo, l'occupazione del nostro comune.

 

Venerdì 30 Marzo 2012 22:50

Beppe Grillo a Carrara!

Pubblicato in Comunicati stampa Scritto da Meetup Carrara

COMUNICATO STAMPA del 29/03/2012

 

Beppe  Grillo a Carrara!

 

 

Domenica 15 aprile alle ore 17:00 presso la rotonda di Largo marinai d'Italia sul molo di ponente, ci sarà Beppe Grillo in occasione delle elezioni comunali del 6/7 maggio, a sostegno del Movimento 5 Stelle Carrara.

 

Il fondatore del Movimento 5 stelle, oltre a parlare di alcune delle problematiche della nostra città e della politica locale, presenterà il candidato portavoce "sindaco" del Movimento 5 StelleCarrara, Matteo Martinelli, che salirà sul palco assieme ai 23 Consiglieri candidati.

 

Si ricorda che, come per ogni manifestazione organizzata dal Movimento 5Stelle Carrara, l'ingresso è gratuito e ogni contributo verràimpiegato a sostegno della campagna elettorale totalmente autofinanziata dagli attivisti e simpatizzanti.

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

 

COMUNICATO STAMPA del 27/03/2012

 

Il Movimento 5 Stelle Carrara per un vero bilancio partecipativo: il cittadino paga, il cittadino decide.

 

 

Il Movimento 5 Stelle Carrara si propone di introdurre  un vero bilancio partecipativo, per permettere ai cittadini ed associazioni di partecipare alle scelte di bilancio, scegliendo i progetti e le spese collettive  da sostenere, e indicando le problematiche e le priorità economiche di Carrara.

 

L’attuale crisi finanziaria, e l’indebitamento del Comune di Carrara di milioni di euro (il secondo comune più' indebitato d'Italia con una percentuale di debito sulle entrate correnti pari a 252,2%, e un debito di 2375 euro pro capite), è un’opportunità per introdurre innovativi strumenti di democrazia diretta, quali il Bilancio partecipativo, destinati a diventare il futuro della vita civica e già utilizzati  da numerosi comuni italiani.

 

Si tratta di una pratica piuttosto diffusa nel mondo e riconosciuta come valido strumento amministrativo di gestione efficace ed efficiente delle risorse comuni.

 

“Le risorse della comunità devono essere gestite dalla comunità", dichiara Matteo Martinelli, Portavoce (candidato Sindaco) del Movimento 5 Stelle Carrara, "vogliamo che tutti i cittadini che desiderano partecipare  alla gestione del comune lo possano fare anche nel lungo intervallo che intercorre tra una elezione e l’altra, e non solo una volta ogni 5 anni.  I cittadini devono poter intervenire con  il bilancio partecipativo e utilizzare referendum propositivi e deliberativi senza quorum".

 

Il Movimento 5 Stelle promuove inoltre l'Introduzione del referendum finanziario senza quorum per investimenti superiori al milione di euro: questo significa che il comune deve obbligatoriamente interpellare la cittadinanza per l'approvazione di spese che superano questa  soglia economica. Per fare un esempio, con questo strumento, gli investimenti del comune  sull'impianto di brichettaggio dei rifiuti ERRE ERRE, o eventuali investimenti sul porto dovrebbero essere necessariamente approvati dai cittadini.

 

Il Movimento 5 Stelle Carrara sostiene che con l'introduzione di questi strumenti  la partecipazione alla vita politica cittadina aumenta e ne guadagna l’intera comunità.

 

Tra le altre proposte del Movimento 5 Stelle Carrara in tema di partecipazione e trasparenza, ci sono anche la pubblicazione di tutti i Bilanci comunali online, la redazione di  un documento di consuntivo del Bilancio che sia comprensibile a tutti, e l'organizzazione di Assemblee pubbliche per illustrarlo alla  cittadinanza. Per maggiori informazioni www.carrara5stelle.it

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

 

Lunedì 26 Marzo 2012 09:46

Referendum di richiamo dell'eletto

Pubblicato in Comunicati stampa Scritto da Meetup Carrara

COMUNICATO STAMPA del 26/03/2012

 

Il Movimento 5 Stelle Carrara propone l'innovativo referendum di richiamo dell'eletto: se il politico non lavora bene, i cittadini revocano il mandato.

 

Il Referendum di Richiamo permette ai cittadini di raccogliere firme per revocare il mandato di un consigliere comunale o del Sindaco sulla base di una condotta particolarmente pregiudizievole agli interessi della Comunità. Hanno diritto di partecipare al referendum tutti cittadini iscritti nelle liste elettorali del comune, e il referendum non ha quorum.

 

Se verrà eletto, il Movimento 5 Stelle Carrara chiederà come prima cosa la stesura del regolamento comunale attuativo sulla partecipazione popolare (mai emanato sebbene previsto dallo Statuto Comunale fin dal 2001), e quindi proporrà l'introduzione di diversi strumenti di democrazia diretta tra i quali il referendum di richiamo dell'eletto.

 

"Siamo l'unica forza politica che ha il coraggio di presentare questo potente strumento di democrazia diretta" dichiara Matteo Martinelli, portavoce e candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Carrara, "i candidati del Movimento 5 stelle sono anche gli unici che si impegnano a rimettere il mandato nelle mani dei propri elettori ogni 12 mesi, perché questo è il principio fondante del movimento: i politici sono solo dei dipendenti dei cittadini, da loro pagati ed eletti per svolgere un lavoro, quindi è il cittadino che elegge, il cittadino che richiama e con gli strumenti di democrazia diretta sarà sempre di più' il cittadino che decide" .

 

Il referendum di richiamo è stato proposto per la prima volta in Italia proprio dal Movimento 5 Stelle, ovvero dai consiglieri della regione Piemonte Davide Bono e Fabrizio Biolè, che hanno presentato la proposta nel Gennaio 2011. Il referendum di richiamo è utilizzato negli Stati Uniti, Canada, Svizzera, Germania e in diversi paesi del sud America, l'ultimo eletto revocato è stato il Sindaco Duisburg, Adolf Sauerland il 12 febbraio 2012.

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

 

 

COMUNICATO STAMPA del 22/03/2012

 

Sono 23 i candidati nella Lista Civica Movimento 5 stelle, oltre al portavoce ( candidato sindaco) Matteo Martinelli, con una media sotto i 40 anni, di cui 6 donne.

 

I candidati rispettano tutti i pre-requisiti fondamentali del Movimento 5 stelle:

 

I candidati non sono politici di professione (nello specifico nessuno ha mai esercitato neanche un mandato in una carica politica elettiva), nessun candidato ha tessere di partito, e tutti i candidati sono incensurati (visura del Casellario Giudiziario vuota).

 

Inoltre i candidati del Movimento 5 Stelle si impegnano in caso di elezione :

- a Rifiutare qualsiasi rimborso elettorale o finanziamento delle spese sostenute per le elezioni, e a decurtarsi i rimborsi spese e gettoni di presenza fino al minimo previsto dalla legge.

- a non assumere Nessun doppio incarico elettivo e/o in consigli di amministrazione di aziende pubbliche (esempio di doppio incarico: Assessore comunale e Consigliere provinciale, oppure Consigliere Comunale e Membro del CdA di azienda controllata dal Comune).

- a presentare rendiconti mensili on-line di ogni tipo di compenso, gettone, rimborso o altre somme erogate dal Comune a favore dell’eletto.

- a pubblicare rendiconti costanti di quanto viene discusso e deliberato nelle sedi istituzionali, e a fornire atti e documenti pubblici a cittadini ed associazioni che ne facciano richiesta anche informale

- a incontrare periodicamente i cittadini e le associazioni per valutare proposte e idee da portare in consiglio (ogni sei mesi).

- a presentarsi annualmente ai sostenitori presentando l’attività svolta nei 12 mesi precedenti e chiedendo riconferma dell’incarico, altrimenti dimissioni.

 

"Tutte le decisioni su Carrara saranno prese a Carrara: gli eletti risponderanno solo al programma, ai cittadini ed alla loro coscienza, senza ingerenze da parte di segreterie o direttivi ad un livello superiore" dichiara Matteo Martinelli, candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Carrara.

 

Maggiori informazioni: impegni dei candidati

 

Venerdì 16 Marzo 2012 21:24

Firma per il MoVimento 5 Stelle di Carrara!

Pubblicato in Comunicati stampa Scritto da Meetup Carrara

COMUNICATO STAMPA del 16/03/2012

 

Firma per il MoVimento 5 Stelle di Carrara!

 

 

Perché il Movimento 5 Stelle di Carrara si possa candidare alle prossime elezioni comunali è necessario che raccolga tra le 200 e le 400 firme. Sarà possibile firmare a favore del Movimento 5 Stelle da Lunedì 19 Marzo a Venerdì 30 Marzo, dalle 8.30 alle 12.30, presso l'Ufficio Anagrafe del Comune in Piazza 2 Giugno a Carrara. Oppure Domenica 18 Marzo e Domenica 25 Marzo dalle 11 alle 19 presso il banchetto del MoVimento 5 Stelle al Largo Marinai d’Italia (passeggiata molo di ponente) a Marina di Carrara. Ti aspettiamo, vieni a firmare, ricorda di portare un documento di riconoscimento e molti amici.

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Il MoVimento 5 stelle di Carrara, appoggia la battaglia in difesa della sanità locale che l’associazione Ernesto Frediani porta avanti ormai da 13 anni, nell’arco di tutto questo tempo, gli attivisti hanno vigilato sull’operato delle istituzioni e hanno mantenuto vivo l’interesse dei cittadini sulla questione tenendoli informati grazie alle numerose  assemblee pubbliche. Nel Nuovo Ospedale delle Apuane sarà praticata l’intensità di cura:ricoveri brevi, non più l’ospedale cronicario; di fronte ad una popolazione sempre più anziana però, i malati cronici aumenteranno,questo semplice dato,dovrebbe  portare a rafforzare la medicina sul territorio. Il buco di milioni di euro perché deve essere scontato sulla pelle dei cittadini che fin’ora hanno solo subito scelte  calate dall’alto?
Come afferma il presidente dell’associazione  Renzo Giusti, riteniamo che per avere una buona sanità bisogna saper spendere meglio, non spendere meno. Il MoVimento 5 Stelle condivide gli obbiettivi concreti dell’associazione: l’ospedale di Carrara, deve mantenere piena capacità operativa  fino all’entrata a regime del Nuovo Ospedale Apuano, deve avere un centro diagnostico di alta definizione,un polo oncologico ad interesse area vasta (ormai è noto che la nostra provincia vanta una percentuale di malati di tumore impressionante ), avere un unico dipartimento della prevenzione (macchinari come P.E.T., T.A.C e risonanza magnetica devono essere installati subito a Carrara), l’hospice per cure palliative, il day surgery aziendale, il pronto soccorso H24 ampliato, bisogna riportare il laboratorio analisi ora declassato, ad unità operativa complessa, rendere più efficienti i distretti dove, oltre agli ambulatori specialistici, deve essere garantita la continuità assistenziale. Questi  gli aspetti principali, non mancherà occasione di approfondire la questione, vista la disponibilità degli attivisti dell’associazione, che per ora attende risposte concrete dal primo cittadino.
Noi pensiamo che il compito di analizzare sprechi, anomalie, carenze nei servizi debba essere un percorso condiviso con la cittadinanza, non imposto dai vertici che tagliano indiscriminatamente reparti e servizi in nome di una razionalizzazione di spese discutibili, dimenticando che la salute è un bene fondamentale garantito dalla costituzione.

Associazione Frediani
Movimento 5 Stelle Carrara



Venerdì 03 Febbraio 2012 12:44

Contratto marmo

Pubblicato in Comunicati stampa Scritto da Meetup Carrara

COMUNICATO STAMPA del 03/02/2012

 

 

Contratto marmo

 

E’ da inizio anno che continuano a ripresentarsi voci sempre più insistenti su un imminente accordo sulle tariffe del marmo e sulle concessioni.  Come Movimento 5 stelle ci pare opportuno prendere posizione su quello che rappresenta uno dei punti focali della nostra economia ma anche uno dei punti cardine del ns. Programma elettorale per la città di Carrara.

 

In primo luogo ci sembra paradossale che le decisioni su una questione così importante debbano essere prese da un consiglio comunale che andrà a scadenza di mandato tra pochi mesi: hanno avuto 5 anni per legiferare e non l'hanno mai fatto. In secondo luogo abbiamo l’impressione che , viste le cifre riportate dalla stampa locale e dalle notizie trapelate dal palazzo, non si tratti altro che del tentativo maldestro di offrire prostrati un ulteriore regalo alle principali lobbies industriali del monte accompagnato dall'ennesimo danno alle casse comunali. In ultima istanza questa fretta e la tempistica si configura come l’ennesimo gigantesco spot elettorale.

 

Ricordiamo che al Comune non sarebbe servito inventarsi nulla, sarebbe bastato mettere in pratica la Legge Regionale (e cioè il canone deve basarsi sul 10% del valore di mercato), oppure alla mal parata, mettere in pratica la Legge Comunale approvata nel 2005 che fissava il canone all’8% anzichè al 10% fissato dalla Regione. Si parla invece di continuare con un tariffario che non corrisponde al reale valore di mercato, fatto di accordi con i singoli imprenditori, creando un danno ai cittadini ed andando contro la L. 724/94.

 

Per quanto riguarda le concessioni, ricordiamo che dal 1995 ne sono state rilasciate solamente 3 e che fino ad oggi le varie amministrazioni non si sono mai impegnate in tal senso, ma addirittura hanno operato in contrasto alla sentenza della Corte Costituzionale .

 

Prendendo spunto dalle dichiarazioni del Presidente di Assindustria, il M5S vuole chiarire che non individua nei proprietari delle concessioni di cava dei nemici ma esige soltanto il rispetto della legalità, del patrimonio comunale e della salute pubblica, come peraltro è normalmente richiesto a tutti.

 

In conclusione Il M5S chiede che le trattative sui contratti e sulle concessioni siano lasciate come primo impegno per il nuovo governo comunale.

 

Ai cittadini chiediamo di vigilare, perchè un accordo in extremis con un aumento minimo di pochi milioni di euro non sarà un successo ma significherà un danno per le finanze comunali ed un laccio per l'economia dei prossimi 20 anni.

 

Movimento 5 Stelle Carrara

 

Pagina 24 di 26

Accedi

Logo

20.05.2019 - 10:00

22.05.2019 - 17:30
Luogo: Comune di Carrara

Attualmente siamo 751 iscritti

Carrara 5 Stelle nel Web

Meetup Carrara

 

 

Canale YouTube

 

Campagne

 

 

Woodstock 5 Stelle

 

Free Assange