Carrara 5 Stelle

Pubblicato in Mozioni

ORDINE DEL GIORNO

Data: 17/12/2015


IL CONSIGLIO COMUNALE DI CARRARA


PREMESSO

che è ormai consuetudine festeggiare il Capodanno con lancio di petardi e botti di vario genere;

che a causa di detta consuetudine, è ormai inevitabile ricevere notizie disastrose dagli ospedali italiani: bambini e ragazzi che si feriscono, molto spesso gravemente, persone che rimettono la vita e persone che vengono, puntualmente arrestate dalle nostre Forze dell'Ordine a causa dello spaccio e della vendita di materiale esplosivo;

che negli ultimi 5 anni, secondo le statistiche della Polizia di Stato, si sono contati in Italia poco meno di 3000 feriti, 3000 persone arrestate e una decina di decessi;

che ogni anno, secondo alcune stime, circa 5000 animali muoiono a seguito dei botti di Capodanno e che, molti altri, fuggono per lo spavento;

 

CONSIDERATO

che oggigiorno esistono fuochi artificiali altrettanto attraenti e che non producono i fastidiosi botti, ovvero fuochi artificiali composti da giochi di luci e musiche, che vanno al ritmo dei fuochi, producendo così uno spettacolo "piromusicale" senza arrecare danno;

 

VISTO

che già tantissimi Comuni italiani hanno emesso ordinanze volte a vietare i cosiddetti botti di Capodanno, prevedendo sanzioni pecuniarie;

 

IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA

a emanare un’ordinanza od altro atto necessario affinché si vieti l’utilizzo di artifici pirotecnici, se non di quelli indicati nelle considerazioni, su tutto il territorio del Comune di Carrara prevedendo relative sanzioni per scoraggiarne la trasgressione a promuovere le iniziative volte a scoraggiare l’utilizzo di artifici pirotecnici, se non di quelli indicati nelle considerazioni. [emendamento Cons. Martinelli]


 

Votazione dell'emendamento

Presenti n. 17 Votanti n. 17

Voti Favorevoli n. 17 (unanimità)

 

Votazione testo finale

Presenti n. 17 Votanti n. 17

Voti Favorevoli n. 17 (unanimità)

 

Pubblicato in Mozioni

ORDINE DEL GIORNO

Data: 26/11/2015


Premesso abbiamo appreso dalla stampa di indagini nella Guardia di Finanza in merito alle assunzioni della società Progetto Carrara Spa, controllata dal Comune di Carrara;

 

Premesso che in data 12 ottobre il gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Carrara aveva chiesto chiarimenti all’amministrazione comunale in merito ai criteri seguiti dalle partecipate nell’assunzione di personale, con particolare riferimento alla situazione in esame e che il Sindaco si era impegnato a sollecitare un relazione all’attuale amministratore unico e ad approfondire la vicenda nella commissione consiliare competente ma che, ad oggi non ha ancora affrontato la vicenda.

 

Considerato che la costituzione e la legge prevede che l’accesso alle cariche pubbliche avvenga mediante concorso;

 

Ritenuto che le assunzioni nelle partecipate pubbliche debbano essere eseguite mediante selezioni informate a criteri di imparzialità, trasparenza e pubblicità

 

Impegna il Sindaco e l’amministrazione comunale

A chiarire entro 30 giorno da oggi le modalità di assunzione seguite dalla Progetto Carrara Spa nella commissione consiliare competente ed al Consiglio Comunale, fornendo ai commissari tutta la documentazione interna alla società necessaria a comprendere quanto accaduto


 

Presenti n. 20 Votanti n. 20

Voti Favorevoli n. 20 (unanimità)