Carrara 5 Stelle

MOZIONE

Data: 26/03/2015


IL CONSIGLIO COMUNALE


PREMESSO

Negli ultimi anni il fenomeno della partecipazione delle pubbliche amministrazioni in società ed altri organismi ha assunto dimensioni di rilievo tali da diventare un punto strategico fondamentale dell’azione degli enti locali. Le "aziende pubbliche" costituiscono uno dei principali strumenti attraverso il quale sono erogati servizi fondamentali per la comunità e per il funzionamento degli enti locali.

 

CONSIDERATO

La crisi che attanaglia il sistema economico ed i principali attori, lavoratori ed imprese, nonché l’eccessivo livello di debito pubblico accumulato dallo Stato ha indotto l’attuale Governo a prorogare il blocco degli stipendi dei dipendenti pubblici.

Tale blocco non si applica al personale delle società partecipate

 

RITENUTO

I livelli dei compensi dei dirigenti nelle società partecipate e nelle aziende pubbliche, peraltro normati dalla legge e dai contratti collettivi di settore, ha raggiunto livelli considerevoli ed in alcuni casi sproporzionati rispetto al resto della forza lavoro. Inoltre si sta diffondendo nelle nostra amministrazione la "particolarità" di affidare incarichi di vertice a persone già investite da incarichi dirigenziali, a nostro avviso deleteria per un efficace svolgimento di ruoli così delicati

Tutto ciò premesso, considerato e ritenuto il Consiglio Comunale di Carrara

 

IMPEGNA

Il Sindaco e l’assessore competente

- a impedire il conferimento di doppi incarichi e tripli incarichi dirigenziali;

- a rivedere i compensi dei Dirigenti delle Società Partecipate ai risultati realizzati, nel rispetto dei contratti collettivi di lavoro;

- a puntualizzare i criteri di assegnazione dei premi di risultato ai Dirigenti Comu nali;

- a verificare che i compensi erogati ai dirigenti delle nostre aziende corrispondano a quanto previsto dai contratti collettivi

- a verificare che nelle nostre aziende non ci siano dirigenti con più incarichi in altre aziende pubbliche o private

- a riferire sulla verifica svolta e in merito alle azioni intraprese e da intraprendere nella commissione consiliare competente entro e non oltre 90 giorni da oggi.


Presenti n. 19 - Votanti n. 19
Voti Favorevoli n. 19 (unanimità)