Carrara 5 Stelle

Meetup Carrara

Meetup Carrara

Ad Apuafarma si pubblicizzano slot-machines

Venerdì 23 Dicembre 2016 19:18 Pubblicato in Comunicati stampa

Il M5S: «Il Consiglio comunale votò all’unanimità per contrastare il proliferare di videolottery. Il sindaco deve rivedere la nomina di Volpi»

 

Carrara, 23/12/2016

 

Regali natalizi sponsorizzati da una società di slot-machine ai dipendenti di Apuafarma. Il Movimento 5 Stelle interviene con una nota per denunciare il fatto. «Nel settembre del 2012 — scrivono — pochi mesi dopo il nostro ingresso in consiglio comunale, abbiamo cercato di coinvolgere le forze politiche in un’azione politica volta a impedire il proliferare di sale per slot machine».

 

«L’impegno si è concretizzato con l’approvazione all’unanimità del Consiglio comunale con cui si impegnava l’amministrazione a “individuare concrete ed alternative soluzioni tese a contrastare questo fenomeno, fino a prevedere ulteriori modifiche e/o sostenibili restrizioni ai regolamenti vigenti mediante l’accertata sinergia dei diversi uffici, nonché a promuovere in città azioni di sensibilizzazione e di informazione sui rischi e sulle problematiche  derivanti dalla dipendenza dal gioco”.»

 

Secondo il M5S locale «tale delibera, purtroppo, vista la scarsa attenzione dimostrata nei fatti dell‘amministrazione, non ha prodotto i risultati sperati».

 

Nel 2014 il Sindaco Angelo Zubbani nominava presidente del consiglio di amministrazione di Apuafarma Spa Fabrizio Volpi, in quota PD e manager di una nota società operante proprio nel settore slot-machine e videolottery.

 

«Questa scelta — evidenziano i pentastellati — ovviamente è stata da noi aspramente e pubblicamente criticata in quanto ritenuta del tutto incompatibile con le previsioni del Consiglio comunale. Apprendiamo, con grande imbarazzo, che il signor Volpi avrebbe regalato ai dipendenti di Apuafarma un piccolo pacco natalizio, contenente uno spumante con etichetta sponsorizzata da un’altra società operante nel settore slot-machine e videolottery».

 

«Tale comportamento — concludono dal M5S — non può che rivelare la profonda indifferenza nei confronti dell’istituzione comunale nonché un’inadeguatezza, manifestata anche in altre occasioni, che non può che spingerci, ancora una volta, a chiedere al sindaco di rivedere tale nomina e ad affidare incarichi nelle società partecipate a persone capaci di assumere quel ruolo con professionalità, competenza e sensibilità nei confronti delle problematiche sociali».

 

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

Michele Palma e Francesco De Pasquale nella capitale d’Europa per il finanziamento di progetti sul territorio.

«I primi effetti già a gennaio 2017»

 

Carrara, 15 dicembre 2016

 

Missione Bruxelles per Francesco De Pasquale e Michele Palma. I due aspiranti candidati a sindaco del Movimento 5 Stelle si sono recati nella “capitale” dell’Unione Europea per partecipare a due diversi corsi di formazione sulla progettazione per i bandi europei, tenutisi direttamente all’interno delle istituzioni comunitarie.

 

«Si tratta di un percorso di preparazione scrupoloso che stiamo portando avanti in vista dell’appuntamento elettorale del 2017» ha detto Michele Palma, che ha partecipato a un corso mirato al mondo delle start-up. «Le amministrazioni locali possono fare molto per incentivare i finanziamenti per la nascita di nuove aziende ad alto contenuto tecnologico  — ha specificato — e per agevolare sul territorio la nascita di nuovi poli tecnologici».

 

«Uno dei passaggi fondamentali  per il rilancio della città — ha aggiunto Francesco De Pasquale —  sarà la capacità di attrarre investimenti e partecipare a bandi europei per finanziare vari progetti sul territorio. E questa è una tappa importante per aprire un canale diretto tra le istituzioni europee e la nostra città».

 

De Pasquale ha seguito un corso specifico per le pubbliche amministrazioni per partecipare a quei bandi europei che possono aiutare le amministrazioni locali a finanziare progetti di riqualificazione dei territori.

 

«Sono stati incontri utili — hanno evidenziato i due candidati pentastellati — anche per prendere contatti con euro-progettisti e figure istituzionali del Parlamento e della Commissione europea. I primissimi effetti di queste missioni — hanno concluso — potrebbero vedersi già a gennaio 2017, quindi molto prima delle elezioni. La drammatica fame di lavoro che ha il nostro territorio non può aspettare i tempi della politica».

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

Parcheggi gratuiti: le critiche del Movimento 5 Stelle

«L'amministrazione ancora una volta non ha saputo dare ascolto alle esigenze dei commercianti»

 

Carrara, 12 dicembre 2016

 

Decisa presa di posizione del Movimento 5 Stelle di Carrara sulle modifiche temporanee apportate al piano della sosta. «Troviamo del tutto inappropriata la risposta dell'amministrazione e della sua partecipata, la Progetto Carrara, rispetto alle istanze dei commercianti di Carrara in merito alla sosta gratuita nel perimetro della zona a traffico limitato per le feste natalizie.

In verità, i commercianti avevano chiesto una sosta breve che non superasse l'ora, per permettere un afflusso continuo e privo di colli di bottiglia, ma l'amministrazione non ha preso affatto in considerazione quanto consigliato da chi è più esperto nel vivere il quotidiano della città».

 

Ancora una volta, a detta del M5S, lamministrazione non sarebbe stata in grado di cogliere lovvio, ovvero che i parcheggi sarebbero stati occupati dai residenti, con il risultato evidente  purtroppo  dellimpossibilità di giovarsi di questa agevolazione per chi decide di venire in città a far compere.

 

«Non vorremmo mai  proseguono dal M5S  che questo nuovo esperimento, a cui si aggiunge lo spreco di circa 500 posti macchina dei due parcheggi privati dell'ex-Montecatini e della Lugnola, perennemente vuoti, si trasformasse nell'ennesima battaglia persa per i commercianti e che i possibili clienti, non trovando posteggi, ritornassero da dove sono venuti, per andare poi fare acquisti altrove: sarebbe la beffa oltre al danno. Pertanto, visto che siamo ancora in pieno periodo di vendite natalizie, invitiamo con forza la giunta ad ascoltare la voce dei commercianti, alla quale ci uniamo, per avviare la sosta breve negli spazi che saranno ritenuti più idonei e trovare, finalmente, una soluzione per i due parcheggi sopra menzionati».

 

«Sarebbe opportuno che  concludono  quando si investono denari pubblici in misure tipiche di propaganda elettorale, ci si assicurasse almeno che la città possa trarne un effettivo beneficio».

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

Autorità Portuale: Rossi non ha mai chiesto la proroga dell’accorpamento

 

Carrara, 29 novembre 2016

 

Sulla questione dell’accorpamento dell’Autorità Portuale di Marina con La Spezia, interviene il Movimento 5 Stelle di Carrara. «Ciò che è apparso su un quotidiano locale — evidenziano dal M5S — relativamente al presunto rammarico del presidente della Regione, Enrico Rossi, per questo accorpamento, non coincide con quanto lo stesso presidente Rossi ha risposto in un’interrogazione al nostro portavoce in Consiglio Regionale, Giacomo Giannarelli».

 

In particolare sul quotidiano La Nazione è stato scritto che: «L’accorpamento con La Spezia non è andato giù agli operatori portuali marinelli e anche il governatore della Regione Toscana Enrico Rossi si era espresso per mantenere il nostro porto in Toscana, magari accorpandolo con Livorno. Però la richiesta di proroga per l’accorpamento richiesta da Rossi non è stata accolta dal governo».

 

È proprio quest’ultimo presunto evento che non coincide con quanto lo stesso presidente Rossi ha risposto, lo scorso 3 ottobre 2016, in forma scritta a Giacomo Giannarelli. Lo stesso governatore, in quel documento, ha ammesso di non aver mai proceduto alla richiesta di proroga.  Riportiamo il passaggio di seguito.

 

La domanda posta da Giannarelli era:

«Perché non è stata chiesta la proroga di 3 anni del processo di accorpamento amministrativo tra le varie portualità?».

 

La risposta della Giunta Regionale:

«Non è stato ritenuto opportuno avvalersi della facoltà di richiedere al Ministero competetente il mantenimento, fino a un massimo di 36 mesi, dell’autonomia amministrativa e finanziaria dell’attuale Autorità Portuale di Marina di Carrara  (D.Lgs. n. 169/2016, Art. 22, comma 2). Tale autonomia che deve essere adeguatamente motivata, comporta infatti il rinvio dell’attuazione della ‘Riforma Del Rio’ ed un sostanziale congelamento delle prospettive di sviluppo e riqualificazione funzionale del porto, prospettive che invece è opportuno che si realizzano il prima possibile».

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

Il caso-Bernardi e la necessità di riscrivere il rapporto tra politica e cittadini

«Se risultassero vere le notizie emerse, l’assessore dovrebbe dimettersi»

 

Carrara, 23 novembre 2016

 

Il Movimento 5 Stelle di Carrara, ritenendo doverosa una presa di posizione ufficiale, interviene sulla notizia dell’acceso diverbio che avrebbe visto recentemente coinvolti una cittadina e un assessore della giunta carrarese, sfociato a quanto pare in una querela per minacce.

 

«Abbiamo preso nota di quanto è stato possibile leggere attraverso alcuni organi di informazione. Non è assolutamente nostra intenzione — fanno sapere dal Movimento — prendere parte a processi sommari che difficilmente potrebbero portarci a un reale contributo e se, come sembra, ci sarà un seguito di natura giudiziaria, quanto realmente accaduto sarà oggetto delle necessarie verifiche».

 

Ma da parte dei Cinque Stelle, anche al di là dell’episodio che ha visto coinvolto l’assessore Massimiliano Bernardi, l’accaduto è un evidente sintomo della necessità di riscrivere il rapporto tra politica e cittadini.

 

«Il ricorso a minacce e intimidazioni è un comportamento già di per sé riprovevole, ma — proseguono dal M5S — assume una connotazione se possibile ancor più grave se messo in atto da chi riveste ruoli pubblici. Laddove risultassero vere le notizie emerse, anche al di là di ogni considerazione sulle possibili motivazioni, ci riesce difficile pensare alla prosecuzione dell’incarico amministrativo, sia in termini di opportunità politica sia in termini di responsabilità morale. E l’unica scelta davvero condivisibile, in tal caso, sarebbe quella delle immediate dimissioni».

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

«La Costituzione è stata scritta per proteggere i cittadini dai cattivi politici»

All’ex-Mulino Forti l’iniziativa del Movimento 5 Stelle locale per il referendum del 4 dicembre. «Votiamo “No”»

 

Carrara, 20 novembre 2016

 

CARRARA — Sono stati un centinaio i cittadini che ieri hanno riempito la sala dell’ex-Mulino Forti per informarsi e ascoltare le ragioni del “No” del Movimento 5 Stelle al referendum del prossimo 4 dicembre.

 

Cinque i portavoce in Senato e in Consiglio Regionale che nei loro interventi hanno evidenziato i punti più critici della riforma e hanno messo in guardia i cittadini sulle armi che il governo ha per convincere a votare “sì”.

 

«Dobbiamo sforzarci per convincere tutti a votare No — ha detto Gabriele Bianchi, consigliere regionale — I cittadini hanno bisogno di esser presi per mano, e con questo referendum possono lanciare un chiaro segnale al governo: quello di rifiuto alla svendita del nostro Paese».

 

Elisa Bulgarelli, senatrice, si è proprio soffermata sulla svendita dei beni culturali: «Una cosa poco nota è che nella riforma, all’articolo 117 è stato scritto che lo Stato avrà legislazione esclusiva non solo nella tutela dei beni culturali ma, è stato aggiunto, il termine “valorizzazione”. Questo, in gergo finanziario, significa che lo Stato potrà far cassa, vendendo i beni culturali».

 

La portavoce in Senato, Laura Bottici, ha invece messo in evidenza che «Renzi, con la falsa storia dello spread, sta cercando di instillare paura nei cittadini nel caso vincesse, come vogliamo, il “No”»

 

È stata poi la volta dell’altra portavoce carrarese a Palazzo Madama, Sara Paglini, che ha sottolineato come un possibile Senato di nomina regionale, e quindi a maggioranza Pd (dal momento che la maggioranza delle regioni sono amministrate dal partito di Renzi) servirà a mettere i bastoni tra le ruote al prossimo governo a 5 Stelle. E ha aggiunto: «La Costituzione è stata scritta per proteggere i cittadini dai cattivi politici. Il 4 dicembre votiamo No».

 

Sui presunti risparmi che porterebbe la riforma si è invece soffermato il consigliere regionale, Giacomo Giannarelli: «Renzi ha detto, inizialmente, che la riforma del Senato avrebbe portato un risparmio di un miliardo di euro, poi è sceso a 500 milioni. Abbiamo voluto verificare queste cifre e ci siamo accorti che il risparmio effettivo sarà di 57 milioni, quando la nostra proposta di legge sulla riduzione degli stipendi dei parlamentari avrebbe portato risparmi per quasi 100 milioni di euro».

MoVimento 5 Stelle Carrara
>>> Riguarda la diretta streaming dell'evento: https://www.facebook.com/M5S.Carrara/videos/958661117601228/

Amianto: alcune proposte concrete

Giovedì 03 Novembre 2016 08:07 Pubblicato in Comunicati stampa

A seguito del violento incendio divampato la mattina del 31 Ottobre 2016 in un deposito con tetto in cemento-amianto, ad Ameglia (SP), il Movimento 5 Stelle di Carrara chiede che l’amministrazione comunale si attivi immediatamente per:

 

- Avviare una rilevazione, di concerto con ARPAT, per verificare presenza di amianto nelle zone di confine con la Regione Liguria. Considerato che ARPAL ha valutato in 1500 metri il limite di possibile ricaduta di tali fibre, visto che il nostro comune inizia a soli 800 metri oltre tale limite e che nelle prime ore dell’incendio si trovava sottovento, questa verifica ci sembra una misura cautelativa necessaria.

 

- Adottare strumenti di comunicazione moderni e veloci, per aggiornare la cittadinanza con tempestività e continuità nel caso di emergenze di questo tipo. Riteniamo assolutamente insufficiente e tardivo il comunicato apparso a fine mattinata, lasciando di fatto modo che una ridda incontrollata di voci si trasmettesse per ore nella popolazione, fino a creare incertezza e talvolta persino allarme. Il secondo comunicato apparso in serata era ormai ampiamente superato dalla consapevolezza dell’accaduto.

 

- Avviare un piano di ricognizione dell’amianto presente sul territorio ed un progetto di finanziamento della sua rimozione, di concerto con gli enti competenti, tra cui Regione Toscana.

 

- Attivarsi immediatamente presso l’Autorità Portuale di Marina di Carrara e per la rimozione del tetto in cemento-amianto antistante i giochi dei bambini sulla passeggiata sul molo di ponente. Dato lo stato di conservazione del manufatto, considerata la posizione di grande afflusso, considerata l’esposizione ai venti e infine considerate le lavorazioni artigianali circostanti che verosimilmente prevedono uso anche di sostanze infiammabili, riteniamo che quel tetto rappresenti un pericolo ed una emergenza da risolvere subito.

 

Movimento 5 Stelle Carrara

GIANNARELLI (M5S) "PEGASO D'ARGENTO A WTKA ITALIA E' GIUSTO RICONOSCIMENTO, UNA CARRARA DIVERSA SAPRA' TENERSI STRETTI 8MILA ATLETI"

 

Firenze 27 ottobre 2016. A seguito del richiamo di Giacomo Giannarelli, consigliere regionale M5S, il Consiglio Regionale ha deciso di conferire il Pegaso d’Argento per meriti sportivi – massima onorificenza istituzionale - a WTKA Italia. L’organizzazione italiana di Arti Marziali e Sport di Combattimento con sede a Carrara (MS) è ai vertici del movimento marziale italiano e ha portato nella città apuana le sfide mondiali di tali discipline nella cornice del celebre Festival dell’Oriente.

 

“A volte serve solo chiedere attenzione per le eccellenze del territorio, sono felice di averla ottenuta e che si premi una realtà capace di portare 8mila atleti in un territorio bisognoso di presenze turistiche. Sono certo che una Carrara diversa saprà tenersi stretti questi atleti, garantendo a loro e ai loro accompagnatori un’ottima accoglienza e la promessa di approfondire la conoscenza della costa apuo versiliese, finite le sfide su ring o tatami” commenta Giannarelli.

 

“Il premio riconosce anche l’importanza delle arte marziali, insieme di pratiche fisiche, mentali e spirituali legate al combattimento che oggi sono una forma di percorso di miglioramento individuale e di attività fisica completa oltre che di difesa personale, motivo di unione e incontro tra atleti di tutto il mondo” conclude il Cinque Stelle.

 

 

Ancora una volta Carrara ha dovuto subire il trionfo dell'illegalità e dell'incoerenza.

Ieri è andato in scena l'ennesimo assurdo teatrino che vede protagonista l 'Amministrazione locale, la quale, anziché tutelare noi cittadini e lei stessa, facendo piena luce sul mondo delle cave, ha preferito tapparsi il naso, continuando a far permanere nell'illegalità alcune delle nostre cave, nonostante sia stato constatato come 7 di esse abbiano tutti i presupposti per essere caducate dalla nostra Amministrazione.

Nel Consiglio Comunale di ieri, la Giunta e la maggioranza di Governo hanno preferito respingere l'Ordine del Giorno sopra citato del consigliere comunale del MoVimento 5 Stelle Francesco De Pasquale, che impegnava proprio la nostra Giunta non solo a caducare le cave in oggetto, essendo queste inattive da diversi anni, e a riassegnarla tramite pubblica gara, ma anche a segnalare alla Procura la situazione di illegalità, affinché essa possa appurare la presenza di qualsiasi tipo di reato.

Che l'Amministrazione comunale e la maggioranza di Governo stiano pure sereni: non sarà certo la bocciatura di un Ordine del giorno a impedire di informare la Procura per accertare eventuali ipotesi di reato.

Saremo noi a farlo.

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

Meetup Itineranti: Grazie a tutti!

Lunedì 03 Ottobre 2016 10:44 Pubblicato in Comunicati stampa

Il MoVimento 5 Stelle di Carrara ci tiene a ringraziare tutti i cittadini che, durante l'estate, hanno partecipato agli incontri itineranti organizzati nelle frazioni e nei quartieri, sia a monte che a valle, della nostra città.

 

Il MoVimento 5 Stelle ha potuto quindi constatare, proprio grazie all'aiuto dei nostri concittadini, quali sono i problemi risolti nella nostra città e quali invece ancora da risolvere.

 

Purtroppo è stato allarmante constatare come la maggior parte dei problemi dei nostri quartieri dipendano dai rifiuti e dalla mancanza di spazi sia per i nostri bambini che per i nostri anziani.


Gli incontri fatti finora sono stati, per noi, la chiara dimostrazione del fallimento di questa Amministrazione e delle ultime che la hanno preceduta: è necessaria una scelta, nel 2017, che riesca a far uscire Carrara dal limbo in cui è finita, grazie a logiche di partito e poteri forti che tutto hanno fatto fuorché il bene della nostra città.

 

Un 2017 che dovrà essere l'inizio per guardare ai veri interessi dei cittadini e, soprattutto, alla loro salute.

 

Rifiuti, cultura, spazi di aggregazione, mobilità, salute: pochi ma ben precisi saranno i punti del programma che il MoVimento 5 Stelle sta attualmente scrivendo e che porterà dinanzi ai cittadini carraresi.

 

E' il momento, ora più che mai, che i cittadini si responsabilizzino e diventino loro stessi gli amministratori del loro quartiere e dei loro spazi.

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

Pagina 6 di 46

Accedi

Logo

21.05.2019 - 15:30
Luogo: Comune di Carrara

22.05.2019 - 17:30
Luogo: Comune di Carrara

Attualmente siamo 750 iscritti

Carrara 5 Stelle nel Web

Meetup Carrara

 

 

Canale YouTube

 

Campagne

 

 

Woodstock 5 Stelle

 

Free Assange