Carrara 5 Stelle

Meetup Carrara

Meetup Carrara

Gestione rifiuti, il M5S: «Bugie e disonestà intellettuale da Rifondazione»

Dura replica dei pentastellati a Piero Marchini. De Pasquale: «Grazie al nostro impegno, il Consiglio comunale approvò la mozione “rifiuti zero”. Provvedimento disatteso dall’amministrazione».

 

Carrara, 20/01/2017

 

«Parole piene di bugie e disonestà intellettuale». Inizia così la dura replica del Movimento 5 Stelle di Carrara alle dichiarazioni del segretario comunale di Rifondazione Comunista, Piero Marchini sul tema rifiuti. «Innanzitutto, — affermano i pentastellati — nel lontano 2008, il M5S Carrara portò in commissione ambiente del Comune Rossano Ercolini, esponente di spicco in Italia del movimento ‘’rifiuti zero’’, recentemente premiato anche dall’ex presidente Obama con un riconoscimento di livello mondiale per il suo impegno nel proporre una gestione virtuosa del ciclo dei rifiuti che peraltro il nostro Movimento propone fin dai suoi albori».

 

«In quegli anni Marchini era il presidente di quella commissione e — commenta il candidato a sindaco Francesco De Pasquale — fu proprio grazie al nostro impegno che, molti mesi dopo, il consiglio comunale approvò una mozione a favore dell’adozione della strategia “rifiuti zero” anche nel nostro comune. Mozione purtroppo ampiamente disattesa dall’amministrazione».

 

«Ricordiamo anche a Marchini — proseguono dal Movimento — che Zubbani, con cui ha amministrato Carrara per oltre 10 anni, di fatto nelle istituzioni non ha mai concretamente contrastato il folle progetto regionale per l’accentramento e la privatizzazione della gestione dei rifiuti, ma, anzi lo ha sempre avallato esprimendosi in questo senso più volte in assemblea di Ato».

 

«E ricordiamo che Federazione della Sinistra (cui ci risulta essere appartenuta anche Rifondazione) e Italia dei Valori hanno appoggiato il progetto voluto dal Partito Democratico in Consiglio regionale. Proprio quell’IdV, valletto del Pd a livello provinciale, regionale, nazionale in cui militava fino a ieri Claudia Bienaimè, con cui oggi Rifondazione tenta il disperato tentativo di ricostruirsi una verginità politica, dopo decenni passati a Carrara a dividere poltrone, incarichi e scempi con Pd e Partito Socialista».

 

«Avanziamo queste dure critiche anche per rispondere alla nuova coalizione di “alternativi” a cui consigliamo vivamente di concentrarsi sul programma, anziché lanciarsi in temerari e sconsiderati attacchi contro il Movimento 5 Stelle».

 

«Oggi — continuano dal M5S — numeri alla mano, rappresentiamo l’unica possibile strada per ridare una dignità democratica a Carrara, dopo decenni di malgoverno di centro-sinistra. Noi, per statuto, non stringiamo alleanze elettorali con alcuno ma sinceramente ci saremmo aspettati ben altro atteggiamento da chi afferma di volersi smarcare, se pur fuori tempo massimo, da Pd e Psi».

 

«O forse i ‘compagni’ — concludono i pentastellati — ancora oggi preferiscono incartare ulteriori regali agli alleati di ieri e, forse, di domani?».

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

Parco Apuane, i Cinque Stelle di Carrara contro il rinnovo di Putamorsi

Il candidato sindaco De Pasquale: «Servono più competenze tecniche e sensibilità ambientale per la gestione di questo paradiso»

 

Carrara, 19/01/2017

 

«Nella prossima scelta del presidente del Parco delle Apuane, i sindaci coinvolti dovranno dimostrare ai cittadini di essere liberi e capaci di decidere a favore della collettività». Il Movimento 5 Stelle di Carrara interviene, appellandosi ai primi cittadini contro il rinnovo del mandato di Alberto Putamorsi.

 

Dopo il rinvio del 10 gennaio scorso, venerdì 20 gennaio i sindaci dei territori interessati dall’area del Parco delle Alpi Apuane si troveranno a Seravezza per individuare i potenziali candidati alla guida del parco. Da questa riunione dovrebbe uscire poi una lista da cui il presidente della Regione, Enrico Rossi, sceglierà il futuro vertice del parco.

 

«Un presidente che sponsorizza opere impattanti all’interno del parco stesso, anziché tutelarle, come avvenuto col presidente uscente, andrebbe certamente cancellato dalla lista dei candidati al prossimo mandato» afferma il candidato a sindaco del Movimento, Francesco De Pasquale.

 

«È nota l’abitudine dell’imprenditore di turno — prosegue De Pasquale — di avvicinare coloro che rivestono tali ruoli, quindi riteniamo opportuno non agevolare questa possibilità, vigilando che non possano ripetersi conflitti d’interesse e legami con le lobby, non solo economiche, ma anche partitiche».

 

«Il Parco, che rappresenta un paradiso tra i Geoparchi Unesco dal 2011, è un bene comune e deve essere presieduto da una persona super partes, nell’interesse di tutti i cittadini, perseguendo la sua conservazione in osservanza non solo delle normative, ma soprattutto dei segnali che il nostro ambiente sta inviando. Pensiamo — conclude il candidato pentastellato — che si dovrebbe dar molto più spazio a chi ha competenze tecniche e sensibilità ambientale, come unico vero presidio per la difesa del territorio. Il nostro auspicio, quindi, è una gestione del parco in stretta connessione con il patrimonio naturale e storico-culturale che esso costituisce».

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

Finanziamenti europei: una giornata di formazione per le aziende del territorio

L’evento organizzato dal Movimento 5 Stelle si terrà a Palazzo Forti e sarà gratuito. Ecco come iscriversi. De Pasquale: «Aperto un canale diretto tra Carrara e Bruxelles»

 

Carrara, 17/01/2017

 

Una giornata di alta formazione col Movimento 5 Stelle per le aziende del territorio. Si svolgerà a Carrara venerdì 27 gennaio a Palazzo Forti e avrà come tema i fondi europei a cui possono accedere le imprese.

 

«Mentre da altre parti ancora si discute su accordi, coalizioni e candidati — dicono i pentastellati — noi continuiamo a mantenere fede agli impegni presi». E il riferimento sembra essere non soltanto al rispetto dei tempi nei quali si è arrivati ad individuare il candidato sindaco e tutti i componenti della lista per il consiglio comunale, ma anche alla redazione del programma — ormai sostanzialmente definito nelle sue linee guida — e a quanto necessario per la sua concreta attuazione.

 

«Uno dei passaggi fondamentali  per il rilancio della città — ha detto il candidato a sindaco Francesco De Pasquale in occasione del suo recente viaggio a Bruxelles — sarà la capacità di attrarre investimenti e partecipare a bandi europei per finanziare vari progetti sul territorio. E questa è una tappa importante per aprire un canale diretto tra le istituzioni europee e la nostra città».

 

I Cinque Stelle si dimostrano dunque pronti a raccogliere le istanze del territorio. È dei giorni scorsi il comunicato con cui Paolo Ciotti, direttore della CNA, richiama la politica alle esigenze di «tutto un mondo produttivo che necessita risposte».

 

«Sarà una giornata intensa — spiegano dal M5S — articolata in due fasi. La prima, mattina e pomeriggio, sarà riservata ad un numero ristretto di aziende in fase di start-up con idee innovative da finanziare, per le quali sarà possibile fruire dell’affiancamento di esperti in europrogettazione. Un’occasione da non perdere per le aziende del territorio, per imparare a conoscere strumenti di crescita tanto importanti quanto purtroppo spesso trascurati».

 

Per maggiori dettagli sulla giornata e per partecipare al seminario, inclusivo di prove e simulazioni individuali e completamente gratuito, si invitano le aziende interessate ad utilizzare la mail dedicata Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 

La seconda parte dell’evento, invece, sarà aperta al pubblico e avrà luogo la sera dalle ore 21, sempre nelle sale di Palazzo Forti, alla presenza dell’europarlamentare Laura Agea e degli esperti in europrogettazione Andrea Boffi ed Enrico Battistelli, le senatrici Laura Bottici e Sara Paglini ed il consigliere regionale Giacomo Giannarelli. Coordinerà i lavori il candidato sindaco Francesco De Pasquale.

 

L’invito all’incontro — “Europa in movimento: le Start Up come motore per far ripartire l’economia italiana ed europea” — è rivolto a imprenditori, professionisti e alla cittadinanza in genere.

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

De Pasquale: «Faremo tutto il possibile per fermare il carrozzone dei rifiuti»

Anche il Movimento 5 Stelle di Carrara vuole affiancare il Comune di Livorno nella battaglia contro la privatizzazione della gestione e rilancia la sua proposta

 

Carrara, 13/01/2017

 

«Mentre a Carrara si discute di ipotetici candidati a sindaco, tra una “sinistra quasi sinistra” e una “sinistra quasi centro”, l’attuale amministrazione, di concerto con la Regione Toscana e altri organi istituzionali, tutti governati dai medesimi schieramenti politici, sta procedendo a grandi passi verso la privatizzazione della gestione dei rifiuti dei comuni della costa» si apre così la nota del Movimento 5 Stelle di Carrara relativa al piano già avviato da anni e che coinvolge cento comuni, per un affare da 6 miliardi di euro.

«Un’operazione pantagruelica che avviene alle spalle dei cittadini, — afferma il candidato a sindaco Francesco De Pasquale — in un cono d’ombra politico e mediatico che evita l’accendersi di una discussione civica e politica proprio su un argomento che invece toccherà da vicino le vite, le tasche e l’ambiente dei cittadini stessi».

Stiamo parlando infatti di un’operazione che ha delle analogie con quella fatta a suo tempo con Gaia Spa per la gestione del servizio idrico, «i cui esiti, purtroppo, — prosegue il candidato pentastellato — li stanno pagando i cittadini. La nuova gestione dei rifiuti potrebbe portare risultati addirittura peggiori, in quanto parliamo di un’azienda sei volte più grande di Gaia dove un socio privato prenderebbe il 45% della proprietà, con il restante 55% suddiviso tra tutti i comuni partecipanti, con esigenze diverse e consigli comunali in mano a partiti diversi. Quindi il socio privato — sottolinea De Pasquale — potrebbe trovarsi ad essere, de facto, l’azionista di riferimento del nuovo gigante».

Il Movimento 5 Stelle di Carrara ha provato più volte a scagliarsi contro questa operazione, sia con comunicati che con atti nelle sedi istituzionali, ma come forza di opposizione tutte le istanze sono state respinte. «Fortunatamente tra i comuni coinvolti c’è quello di Livorno — sottolineano dal M5S — il cui sindaco Nogarin lotta, da solo contro tutti gli altri comuni e tutti gli altri livelli istituzionali coinvolti, per cercare di fermare questa maxi operazione. Nogarin, lo scorso 10 gennaio, è riuscito a vincere una battaglia importante anche per i cittadini di Carrara, portando alla sospensione della gara per l’aggiudicazione del socio privato e al rinvio di alcuni mesi delle scadenze».

«È un rinvio molto importante — commenta De Pasquale — perché nel frattempo ci saranno le elezioni amministrative a Carrara e, se dovessimo essere chiamati ad amministrare la città, il piano di privatizzazione dei rifiuti avrebbe un altro duro oppositore. Noi proponiamo un modello diverso, con lo smaltimento effettuato da un soggetto diverso rispetto a chi effettua la raccolta, onde evitare conflitti di interesse. Ed entrambi di natura pubblica. Una nostra proposta che prevede più posti di lavoro, maggior recupero di materia prima, più benefici per l’ambiente e con servizi più vicini alle esigenze dei cittadini. Il solito, monolitico modello proposto dal PD è invece l'ennesimo, gigantesco carrozzone, lontano dai cittadini, con costi enormi e percentuali di raccolta differenziata da ultimi della classe, come già sperimentato nell’Ato Sud della Toscana».

«Siamo davvero certi — si domandano dal M5S — che ai cittadini di Carrara interessi sapere se la privatizzazione sarà di “sinistra quasi sinistra” o di “sinistra quasi centro”, oppure se preferirebbero risparmiare gran soldi, sapendo come fermare questa operazione?»

«Questa vicenda è esemplare di quanto le elezioni amministrative possano influire direttamente sui cittadini — conclude De Pasquale — e del perché sarà importante partecipare e scegliere bene, valutando i fatti e non solo delle parole vuote».

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

De Pasquale: «Quante bugie dal Pd»

Martedì 10 Gennaio 2017 14:25 Pubblicato in Comunicati stampa

De Pasquale: «Quante bugie dal Pd»

Il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle replica a tutto campo all’intervento di ieri da Via Groppini: «Una visione fantasiosa e rovesciata della realtà»

 

Carrara, 10/01/2017

 

«Apprendiamo sempre con grande stupore le parole che giungono da Via Groppini». Si apre così la dura replica del candidato a sindaco del Movimento 5 Stelle di Carrara, Francesco De Pasquale. «Dobbiamo infatti ammettere — afferma — che le sortite che escono dalla direzione del Partito Democratico locale denotano sempre una visione fantasiosa e rovesciata della realtà».

 

«Assistiamo al maldestro tentativo del Pd di sganciarsi da responsabilità rispetto ai risultati fallimentari dell’ennesima disastrosa amministrazione di centro sinistra a Carrara; tentativo che, a pochi mesi dal voto, appare puerile, utilitaristico e al limite del ridicolo».

 

«Vogliamo sottolineare — ricorda De Pasquale — che il Pd ha espresso in questa legislatura il vicesindaco e altri tre assessori (quattro assessori su sei), ben otto consiglieri comunali (la metà della maggioranza) e che fu proprio il Pd a sostenere l’aumento della tassazione Irpef sui cittadini, da noi aspramente criticata in consiglio, con l’addizionale comunale che è passata in pochi anni dallo 0,1% allo 0,8%. Sarà proprio la pressione fiscale uno degli aspetti fondamentali su cui la nuova amministrazione dovrà intervenire anche perché in questo modo statisticamente si colpiscono in  misura maggiore i redditi di lavoro dipendente medio bassi».

 

«Alle “poltrone” di cui sopra — prosegue il candidato a sindaco — si devono aggiungere la presidenza di Internazionale Marmi e Macchine Spa, Carrara Fiere Spa, Apuafarma Spa, ERP Spa e la vicepresidenza di Amia spa, tutte cariche nelle partecipate che risultano appannaggio del Partito Democratico».

 

Secondo De Pasquale «basterebbe un minimo di onestà intellettuale per riconoscere la piena responsabilità politica del Pd sull’operato dell’amministrazione Zubbani. Non solo — aggiunge —, ricordiamo che nei giorni successivi al crollo dell’argine del 2014, passata la tempesta mediatica da cui via Groppini tentò di ripararsi, fu proprio in PD a insistere affinché il sindaco rimanesse al suo posto.

E andare a votare in quella situazione avrebbe certamente significato la vittoria del Movimento 5 Stelle»

 

«Apprezziamo invece — continua De Pasquale — il fatto che finalmente anche il Pd locale pare abbia compreso la necessità di evitare interventi invasivi sulla foce del Carrione, quali la costruzione di un porto turistico oltre la foce, e la necessità di iniziare i lavori del waterfront dal terzo e quarto lotto che riguardano la zona della passeggiata sulla diga foranea ed il relativo ingresso».

 

Questi punti, che il M5S porta avanti da anni, restano un valore fondamentale per i pentastellati per lo sviluppo del litorale e per la stabilità del territorio. «Interventi essenziali — ha concluso il candidato — per favorire la vivibilità e la crescita del settore turistico».

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

M5S, De Pasquale: «Priorità a dissesto idrogeologico, marmo e turismo»

Il candidato sindaco si è presentato alla stampa e ha annunciato la prossima fase del percorso: creare la squadra di governo. Aperte le candidature per gli assessori e i membri delle società partecipate

 

Carrara, 09/01/2017

 

Le amministrative sono alle porte e il Movimento 5 Stelle ha presentato ufficialmente il proprio candidato alla carica di sindaco. Si tratta di Francesco De Pasquale, insegnante e consigliere comunale in carica, che in un’ottica di continuità e collaborazione si è presentato ai giornalisti affiancato da Michele Palma – l’altro candidato in lizza nella consultazione interna tenutasi domenica – e dai colleghi consiglieri Federico Bonni e Matteo Martinelli.

 

«Si è conclusa una prima fase molto bella e proficua — è stato sottolineato in apertura — dove, con lo spirito di squadra che ci contraddistingue, abbiamo individuato i candidati al consiglio comunale e il nostro candidato sindaco, senza che si creassero fazioni o spaccature. La prossima fase sarà ancora nel segno dell’apertura alla città, nella ricerca dei migliori profili per il governo di Carrara».

 

Una vera e propria selezione, per gli assessorati e per i vari incarichi nelle partecipate, mirata a individuare le migliori competenze disponibili in città, attraverso un percorso di autocandidatura già attivato sul sito Carrara5stelle.it: «La nostra metodologia è completamente diversa — ha sottolineato De Pasquale — e non affideremo gli incarichi in funzione dell’appartenenza o dell’apporto di voti. Abbiamo bisogno di competenze, di figure tecniche che condividano i nostri princìpi e dare un contributo per ricostruire una città che negli anni è stata affossata dalla superficialità di logiche clientelari. Vorremmo annunciare la composizione della nostra giunta, o di gran parte di essa, prima delle elezioni».

 

Non poteva ovviamente mancare un accenno ai principali temi legati al governo del territorio: «Sarà prioritaria la lotta al dissesto idrogeologico, rispetto alla quale lo studio Seminara costituisce un primo punto di partenza, con un’analisi capace di comprendere ogni criticità, dai monti al mare. Per quanto riguarda il mondo del marmo, oltre alla probabile necessità di rimettere mano al regolamento eventualmente adottato in questo scorcio di consigliatura, puntiamo a una gestione efficiente degli incassi del lapideo, fondamentale per la gestione finanziaria del nostro comune».

 

Una visione del comparto che guardi non soltanto all’attività estrattiva, ma anche alla ripresa delle lavorazioni, con particolare attenzione a quelle artistiche, anche per le loro potenzialità culturali e turistiche. «Il turismo — ha proseguito De Pasquale — dovrà diventare un asse strategico per la nostra città, dalla riconversione a fini turistici delle cave inattive, al rilancio del centro storico, fino alla riqualificazione del lungomare di ponente, in una rilettura dei progetti in essere che escluda l’ampliamento del porto commerciale».

 

Il programma elettorale del M5S sta nascendo sulla base delle proposte del 2012, adeguate alla situazione attuale e arricchite degli approfondimenti maturati in cinque anni di attività consiliare. Prima della stesura definitiva, alla quale il gruppo sta lavorando da mesi e sostanzialmente definita nei suoi punti chiave, sarà avviato un percorso di ascolto verso gruppi ed associazioni del territorio, allo scopo di farsi interpreti delle vere esigenze della cittadinanza.

 

Nel frattempo (a breve il M5S invierà dettagli di una prima iniziativa pubblica prevista per la fine di questo mese) sono stati avviati contatti con gli uffici di Bruxelles per avviare un percorso di approfondimento circa l’utilizzo di fondi comunitari a beneficio degli enti pubblici e delle imprese del territorio.

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

M5S, il candidato a sindaco scelto è Francesco De Pasquale

Un centinaio gli iscritti che hanno risposto all’appello dei pentastellati e si sono recati al punto d’incontro per votare

 

Carrara, 08/01/2017

 

È Francesco De Pasquale, 55 anni, insegnante e consigliere comunale, il candidato a sindaco scelto dagli iscritti del Movimento 5 Stelle di Carrara.

 

Sono stati un centinaio gli aventi diritto che hanno risposto all’appello dei pentastellati e si sono recati al seggio allestito al punto d’incontro del Movimento in Galleria d’Azeglio.

 

È stato un testa a testa fino all’ultima scheda e il risultato finale è stato 53% per De Pasquale contro il 47% dei voti ottenuti da Palma.

 

Il primo a congratularsi con De Pasquale è stato proprio Michele Palma che ha voluto evidenziare il lavoro di squadra che da sempre contraddistingue il Movimento 5 Stelle.

 

Cosa confermata anche dal candidato a sindaco: «È stato un bel testa a testa, ma al di là del risultato — ha detto a caldo De Pasquale — il lavoro di squadra è ciò che conta. Ci auguriamo di poter scardinare questo sistema che nei decenni ha affossato la nostra città».

 

Il candidato scelto terrà domattina, lunedì 9 gennaio, una conferenza stampa di presentazione alle 10.30 presso la sede del M5S.

 

Ricordiamo ancora che il nome di uscito dalla votazione di oggi, insieme alla lista dei candidati al Consiglio comunale, verrà presentato nei prossimi giorni al Movimento 5 Stelle nazionale per ottenere la certificazione. Solo in quel momento sarà il candidato ufficiale del M5S Carrara.

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

M5S, scelta del candidato a sindaco. Domani sera il risultato

Il candidato sindaco terrà una prima conferenza stampa lunedì mattina.

 

Carrara, 07/01/2017

 

In poche ore boom di contatti per l’intervista doppia in stile “Iene” pubblicata sulla pagina Facebook di Movimento 5 Stelle locale. Sono state 8mila le visualizzazioni del video di presentazione dei due aspiranti candidati a sindaco Francesco De Pasquale e Michele Palma, uno dei quali, domani, sarà scelto dagli iscritti come candidato alla guida della città.

 

Il seggio, allestito al punto d’incontro del Movimento nella Galleria di via Roma, sarà aperto dalle 9.00 alle 19.00 e potranno votare i residenti iscritti certificati al portale nazionale del M5S o, in alternativa, i residenti iscritti al MeetUp Carrara entro il 31 agosto 2016. Oltre a questi requisiti, gli aventi diritto, dovranno presentare un documento d’identità.

 

Lo scrutinio inizierà alle 19.00 e sarà effettuato dai consiglieri comunali Matteo Martinelli e Federico Bonni. Il risultato sarà comunicato appena terminato lo spoglio.

 

Il candidato più votato terrà una prima conferenza stampa lunedì 9 gennaio alle 10.30 all’interno della sede del Movimento 5 Stelle.

 

Ricordiamo ancora che il nome che uscirà da questa votazione, insieme alla lista dei candidati al Consiglio comunale, verrà presentato al Movimento 5 Stelle nazionale per ottenere la certificazione. Solo in quel momento sarà il candidato ufficiale del M5S Carrara.

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

Domenica il M5S sceglie il candidato a sindaco

Martedì 10 Gennaio 2017 13:56 Pubblicato in Comunicati stampa

Domenica il M5S sceglie il candidato a sindaco

I votanti dovranno scegliere tra Francesco De Pasquale e Michele Palma. I due aspiranti si presentano in una video-intervista “Iene style”.

 

Carrara, 05/01/2017

 

Tutto pronto al punto d’incontro del Movimento 5 Stelle in Galleria d’Azeglio per la giornata di selezione del candidato a sindaco per le prossime amministrative. Francesco De Pasquale, 55 anni, insegnante e consigliere comunale, e Michele Palma, 47 anni, consulente informatico e storico attivista pentastellato. Sono loro gli aspiranti candidati che saranno votati domenica 8 gennaio dagli iscritti certificati al M5S o al MeetUp Carrara.

 

Domenica dunque, il Movimento, sarà di fatto la prima lista che sceglierà il proprio candidato alla guida della città.

 

Palma e De Pasquale, per presentarsi al meglio alla città, ai cittadini e agli attivisti, si sono resi protagonisti di una video-intervista doppia, in stile “Iene”, pubblicata oggi sulla pagina Facebook e sugli altri social del M5S Carrara (https://www.facebook.com/M5S.Carrara/videos/991216287679044/).

 

Di seguito alcune informazioni utili per i votanti:

 

> Quando e dove si vota? Domenica 8 gennaio 2017, dalle 9 alle 19, nella sede del M5S in Galleria d’Azeglio.

 

> Chi potrà votare? Possono votare i residenti a Carrara iscritti al portale nazionale del M5S o, in alternativa, gli iscritti al MeetUp Carrara entro il 31 agosto 2016.

 

> Chi effettuerà lo scrutinio? Lo scrutinio inizierà alle 19 e verrà effettuato dai 2 consiglieri comunali, Matteo Martinelli e Federico Bonni.

 

Da evidenziare che il nome che uscirà da questa votazione, insieme alla lista dei candidati al Consiglio comunale, verrà presentato al Movimento 5 Stelle nazionale per ottenere la certificazione. Solo in quel momento sarà il candidato ufficiale del M5S Carrara.

 

MoVimento 5 Stelle Carrara

 

Sanità toscana al collasso!

Venerdì 06 Gennaio 2017 01:05 Pubblicato in Blog

Siamo costretti anche oggi a verificare il caos organizzativo degli ospedali toscani!

A Empoli, Lucca, Pistoia, Prato, Grosseto, Massa, Viareggio, Livorno, il Sistema Sanitario Toscano mostra tutti i suoi limiti!

Ripetiamo da tempo che il modello organizzativo degli ospedali toscani è insufficiente e solo la miopia gestionale della politica portata avanti da Rossi-Saccardi può continuare a pensare ad una sanità di eccellenza nella nostra regione.

Certo che il picco influenzale non ha aiutato in questi giorni di festa ad organizzare al meglio i pronto-soccorsi della regione, ma sarebbe del tutto demagogico utilizzare questa giustificazione e ignorare che i tagli della controriforma voluti dal PD rappresentano la causa principale dei disservizi.

Purtroppo ci tocca segnalare anche veri e propri casi di malasanità organizzativa, e le inefficienze che i cittadini stanno verificando sulla propria pelle.

Prima di ogni altra questione i tagli hanno riguardato proprio il numero dei posti-letto negli ospedali e questo ha contribuito in modo sostanziale alla congestione dei pronto-soccorsi, con attese nelle barelle fino a 72 ore...

Preoccupa il colpevole silenzio della giunta, incapace anche solo di ipotizzare una necessaria autocritica!

Denunciamo ancora una volta il malgoverno della sanità toscana e annunciamo nei prossimi giorni ulteriori interrogazioni al presidente Rossi, primo responsabile della deriva di uno dei migliori servizi sanitari del mondo (ricordiamo che è stato assessore alla sanità per ben due mandati e per altri due presidente della giunta regionale)!

 

Andrea Quartini

Consigliere Portavoce M5S Toscana

 

Pagina 5 di 46

Accedi

Logo

21.05.2019 - 15:30
Luogo: Comune di Carrara

22.05.2019 - 17:30
Luogo: Comune di Carrara

Attualmente siamo 750 iscritti

Carrara 5 Stelle nel Web

Meetup Carrara

 

 

Canale YouTube

 

Campagne

 

 

Woodstock 5 Stelle

 

Free Assange