Carrara 5 Stelle

Mozione

 

 

Data: 28/03/2013

Oggetto: Avviare il processo di ripubblicizzazione di GAIA SPA

 

L’acqua è un bene naturale e un diritto umano universale. La disponibilità e l’accesso individuale e collettivo all’acqua potabile sono garantiti in quanto diritti inalienabili ed inviolabili della persona. L’acqua è un bene finito, indispensabile all’esistenza di tutti gli esseri viventi. Tutte le acque superficiali e sotterranee sono pubbliche e non mercificabili e costituiscono una risorsa che è salvaguardata ed utilizzata secondo criteri di solidarietà. Qualsiasi uso delle acque è effettuato salvaguardando le aspettative e i diritti delle generazioni future a fruire di un integro patrimonio ambientale. Gli usi delle acque sono indirizzati al risparmio e al rinnovo delle risorse per non pregiudicare il patrimonio idrico, la vivibilità dell’ambiente, l’agricoltura, la fauna e la flora acquatiche, i processi geomorfologici e gli equilibri idrogeologici. L’uso dell’acqua per l’alimentazione e l’igiene umana è prioritario rispetto agli altri usi del medesimo corpo idrico superficiale o sotterraneo. Come tale, deve essere sempre garantito, anche attraverso politiche di pianificazione degli interventi che consentano reciprocità e mutuo aiuto tra bacini idrografici con disparità di disponibilità della risorsa. Gli altri usi sono ammessi quando la risorsa è sufficiente e a condizione che non ledano la qualità dell’acqua per il consumo umano.

 

Premesso che:

Il diritto di accesso all’acqua come diritto fondamentale di ogni individuo è stato recentemente ribadito dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite

 

La normativa Comunitaria, aldilà di quanto sostenuto da qualche improvvisato ‘’giurista’’, non impone affatto la privatizzazione dei servizi pubblici in nome del principio di concorrenza, ma ne permette specificatamente la gestione tramite un ente pubblico economico

 

Il libro bianco dell’Unione Europea sottolinea che i servizi di interessi generale devono essere gestiti privilegiando i principi di solidarietà e di coesione sociale

 

La risoluzione del Parlamento Europeo del 15 Marzo 2006 afferma che ‘’l’acqua è un bene comune’’ e chiede ‘’ la gestione delle risorse idriche si basi su un impostazione partecipativa e integrata che coinvolga gli utenti e i responsabili decisionali nella definizione di politiche in materia di acqua a livello locale e in modo democratico’’

 

La Risoluzione del Parlamento Europeo del 11 Marzo 2004 affermava ‘’essendo l’acqua un bene comune dell’umanità, la gestione delle riserve idriche non deve essere soggetta alle norme del mercato interno’’

 

Nel Giugno 2011 il popolo italiano tramite referendum ha deciso per l’abrogazione dell’art. 23 bis (dodici commi) della Legge n. 133/2008 , relativo alla privatizzazione dei servizi pubblici di rilevanza economica, in cui rientrano i i servizi pubblici locali a cominciare dal servizio idrico

 

Il processo referendario ha suscitato una mobilitazione senza uguali nel nostro paese e il suo esito ha confermato la volontà dei cittadini di una gestione pubblica e partecipata dei beni comuni, rivendicando il diritto di esprimersi sulla loro destinazione

 

Il servizio idrico integrato nel nostro Comune è gestito da Gaia Spa, una società per azioni a capitale totalmente pubblico di cui il Comune di Carrara è uno dei principali azionisti

 

Che l’azienda speciale di cui all’art.114 del TUEL, svolge la propria attività secondo criteri di efficacia, efficienza ed economicità con l’obbligo di perseguire il pareggio di bilancio; diversamente dalle società per azioni, non ha fini di lucro e non permette la partecipazione di soggetti privati, neppure in prospettiva; è soggetta ad un controllo da parte dell’ente locale molto più incisivo di quello ‘’analogo’’ previsto per le società ‘’in house’’ perché tutti i suoi atti fondamentali sono legati all’approvazione dell’ente e può prevedere il perseguimento di finalità sociali

 

Che la trasformazione eterogenea è espressamente prevista dal Codice Civile

 

Il Consiglio Comunale Invita


Il sindaco a farsi promotore verso gli altri comuni azionisti e verso il CDA di Gaia Spa di un iniziativa volta a intraprendere un percorso di ripubblicizzazione di Gaia Spa in una azienda speciale consortile di diritto pubblico strutturata in modo da garantire maggiori criteri di solidarietà nella gestione del servizio idrico integrato, nonché massima trasparenza, partecipazione, e controllo, compatibilmente con l’autonomia aziendale, da parte dei cittadini utenti, dei lavoratori e dei rappresentanti dell’associazionismo.

 

 

 

 

Logo

18.07.2019 - 21:00
Luogo: Punto di Incontro M5S Carrara

Attualmente siamo 754 iscritti

Carrara 5 Stelle nel Web

Meetup Carrara

 

 

Canale YouTube

 

Campagne

 

 

Woodstock 5 Stelle

 

Free Assange